11°

29°

Spettacoli

Premio Schiaretti a Francesca Inaudi: "Ma non chiamatemi emergente"

Premio Schiaretti a Francesca Inaudi: "Ma non chiamatemi emergente"
0

Giulia Ciccone

Capello corto biondo platino e abito rosso, basta un’occhiata per capire che è un’attrice che di grinta ne ha da vendere. Mette in chiaro fin da subito che è stanca di sentiri chiamare «una giovane attrice emergente», perchè dopo una carriera nel teatro, quasi venti film e due fiction televisive è come avere 75 anni ed essere considerato un giovane politico. Lei è Francesca Inaudi, vincitrice della VI edizione del Premio Maurizio Schiaretti (già vinto negli anni scorsi da Olivia Magnani, Silvio Muccino, Fabio Volo, Isabella Ragonese e Alba Rohrwacher), consegnatolele nella serata di sabato all’arena estiva del Cinema D’Azeglio dal presidente della commissione cultura Matteo Agoletti. Luigi Lagrasta, presidente del cineclub D’Azeglio e organizzatore dell’evento in collaborazione con il Comune di Parma e la Gazzetta di Parma, ha ricordato Maurizio Schiaretti «grande critico e amante del cinema italiano». Durante la serata, proseguita poi con la proiezione di «Matrimoni e altri disastri», film che la vede protagonista, Francesca Inaudi si è detta onorata di ricevere un premio da parte di una città culla di cultura per la musica, il teatro e il cinema e ha risposto alle domande di Filiberto Molossi della Gazzetta di Parma e Annalisa Chiesi del cineclub D’Azeglio, parlando al pubblico del suo lavoro di attrice: «Io credo che per fare qualsiasi mestiere sia necessario studiare, nel periodo passato al Piccolo Teatro di Milano mi hanno insegnato a fare un lavoro di decostruzione e ricostruzione di me stessa per imparare a interpretare personaggi diversi da me» e ha proseguito raccontando la sua esperienza nelle fiction televisive (molta popolarità le ha dato «Tutti pazzi per amore»): «La televisione è una grande palestra, si possono girare anche 8 o 9 scene al giorno con ritmi estenuanti, dei ritmi che concedono poco spazio alla capacità di interpretazione. Per questo si dice che i personaggi televisivi si mangiano l’attore». Ha poi ricordato i personaggi che più ha amato interpretare al cinema: «Una è Cristina di Belgiojoso in "Noi credevamo", perchè ero cosciente della portata del film che stavamo girando e perchè lei è stata una donna che aveva una visione politica di questo paese incredibilmente chiara e moderna. Un altro lavoro che ho amato molto, ma che in Italia non ha ancora avuto una distribuzione, è stato "Il richiamo", un piccolo e bellissimo film girato in Argentina, un viaggio emozionante dentro l’anima di due donne». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

palermo

Bimbo di un anno muore soffocato da un'oliva

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

Calciomercato

Milan, ultimatum a Donnarumma

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima