15°

Spettacoli

Van De Sfroos: "Da vicino nessuno è normale"

Van De Sfroos: "Da vicino nessuno è normale"
4

 Stefano Rotta

Le canzoni di Davide Van De Sfroos, come il profumo di acqua dolce, o non dicono niente o dicono tutto. E’ leghista o di sinistra, il menestrello del lago di Como? Inventa o copia? Ma che importa quando c'è poesia, versi veri, amore per gli occhi e il mondo - Lombardia e Africa - che ti abbraccia. Davide Bernasconi, sul palco «Van de Sfroos», sarà in concerto col suo «Yanez Tour» domani alle 21.30, al Parco Ex Eridania per la rassegna «Sotto il cielo di Parma». 
Con la «Gazzetta» ha chiacchierato sotto i salici della graziosa villa Faccanoni, sul lago d’Iseo. Il tempo di tre sigarette, per alcuni spunti sul Davide aldilà di Sanremo e politica. 
Tresenda e Casalpusterlengo, per dirne due, sono nomi da Atlante del Touring. Da secoli chi scrive è schizzinoso con i nomi veri, i cosiddetti toponimi, in maiuscolo sui cartelli...
«Sono tappe di un viaggio costante. A volte potenti. A Casalpusterlengo, posto di terra, un trattore sollevava molta polvere. Una tempesta di sabbia. Ci ho visto la depressione dell’Oklahoma. I posti esalano sensazioni. Fermentano inchiostro». 
E quindi, in musica, inebriano. Parliamo di «Ciamel Amur», come nasce?
«E' la canzone dell’amore estremo. Lo slancio senza ricompensa. Il salto puro. Sacrificarsi, concedendosi al nemico, perché un cuore ti sta a cuore. Adesso, come in tempo di guerra. Il rispetto per qualcuno che non ne è al corrente. Il coraggio senza testimoni. E’ una storia incontrata in giro, l’ho scritta, parla di una guerra senza tempo e senza luoghi». 
Esistono ancora i personaggi? 
«Da vicino nessuno è normale. Anche il vicino della porta accanto, rimane della porta accanto finché non bussi alla porta. Magari era un legionario, o ti regala un aneddoto: questa è la mia poetica involontaria, la poesia involontaria delle persone. Può scappare una frase di bocca che vale quattro poesie di Prévert».
Lingua o lingue? Aldilà dei versi veraci, e vivi, delle sue canzoni, dove va il dialetto, in Lombardia, in Italia? 
«Sono venuti tutti i forestieri di questo mondo, in Lombardia, spagnoli e francesi, celti e romani. Oggi, il genocidio linguistico. Ma il dialetto resiste. Non si ammazza così il dna di un popolo. Certe cose non si possono dire in italiano. Nei paesi, e nelle città, si nascondono sopravvissuti alla guerra mediatica degli slogan: gente che vive in dialetto». 
E con Rosanera (la sua chitarra), funziona?
«E' una lingua tronca, perfetta! Contrazioni, suoni potenti, sonorità terricole e acquatiche: potrei andare avanti un giorno facendo musica con la lingua, a furia di non-sense recuperati dal pentolone degli avi». 
Da lombardo a lombardo: dov'è l’Emilia, nel suo mondo? 
"Sono grandi zone, le feste di piazza non sono scomparse, ci va davvero tutto il paese. Altrove si trovano solo villeggianti impauriti dagli schiamazzi. E’ una terra con una tradizione rock. Dove trasmette "Radio Key Rock", solo per un esempio: le canzoni che ho io nell’I-Pod. Ti trasmette qualcosa, la pianura. E quando parti, una sorta di mal d’Emilia».
E' un impasto di poesia e narrazione, musicato in folk-rock, spunti di cronaca, di colore e di storia; emozioni, luci e sensibilità di una terra mista, la Lombardia. 
«E quaand te imparet a vèss el cavèden te imparereet a vardà in soel fuund / el puunt el se bagna se l’acqua la dunda e la breva mata la passa a sügà / Omen o dona cun’t el sogn faa de paja varda con l’oecc ma impara a saràll /Impara la danza de la margherita impara a cürvass senza s'cepàss». Appunto: o non si capisce niente, o si capisce tutto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    21 Luglio @ 11.48

    Caro Daniele, che bel commento! "I van ed sfruus" l'ho sentito l'altro giorno a Mezzani, che è un po' l'Okavango del parmense. Dove c'è acqua dolce c'è sempre qualcuno de sfros.

    Rispondi

  • tilt

    21 Luglio @ 08.30

    Secondo me concerto non carico come i suoi "live" normali, forse anche per gli effetti dell'alcol che gli impastava la voce (?)... si vede che dalla nostra terra apprezza anche il lambrusco...

    Rispondi

  • LILIES BOIARDI

    20 Luglio @ 15.41

    LI HO SENTITI A MILANO IL 2 LUGLIO èLDAVIDE VAN DE SFROSS è UN GRANDE E ANCHE I SUOI SOLISTI. è STATA UNA MERAVIGLIA

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    20 Luglio @ 12.19

    Mitico. Già il suo nome (in parmigiano "i van ed sfruus") è leggendario. Persone così, mi aiutano a sopravvivere.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

1commento

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

1commento

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

2commenti

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

9commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

1commento

usa

Aereo Cessna si schianta sulle case: tre vittime

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia