Spettacoli

Gli Italiani, la politica e la tv visti da Sabina Guzzanti

Gli Italiani, la politica e la tv visti da Sabina Guzzanti
0

 Stefano Rotta

Nei panni di una Valeria Marini intenta a commentare l’assoluzione di Andreotti a «Porta a Porta», Sabina Guzzanti le fa dire, «portatemi del prosciutto, ma che sia di Prada». E’ tutto sul filo del becerume televisivo, del qualunquismo condizione ideale per ingrassare gli affaristi, lo spettacolo «Sì! Sì! Sì! Oh, sì!», inscenato domenica sera al Teatro Nuovo di Salsomaggiore, anteprima nazionale. 
Una Guzzanti in abito rosso, che apre e chiude cantando, «per il vento cambiato», postillando però che «mica sono rimbambita, so che i problemi d’Italia non sono tutti risolti con le amministrative di Milano»: in mezzo una lunga catena di bersagli, in gran parte legati al sistema berlusconiano al tramonto, ma pure a sinistra; in primis, come è noto, Massimo D’Alema, “sfottuto” nelle sue boriose interpretazioni dell’agone politico. 
Salsomaggiore non ha risposto con il tutto esaurito, anzi diverse file sono rimaste vuote, e la Guzzanti stessa, in chiusura, si è scusata per l’eccessivo caldo in sala; un pubblico, va detto, davvero entusiasta e partecipe. Lei, intanto, ci dipinge così: «Si faceva qualcosa, tipo tagliare le zucchine, guardando gente che non fa niente in televisione; adesso non si fa niente, guardando gente che taglia le zucchine in televisione». Ce l’ha coi reality, ai quali taglia le gambe con un paio di battute ben scritte e ben assestate, dice, richiamando Dell’Utri, che «è più facile uscire da Cosa Nostra che rompere un contratto con la Tim» e che «il Pd è molto preso a convincere gli elettori che anche loro sono di destra, hanno le scarpe che costano e qualche truffa l’hanno pur fatta». La Guzzanti è brava nel castigare ridendo le malefatte, e soprattutto le miserie e la false lusinghe di una nuova (negli anni Ottanta) classe politica, quella dei pubblicitari; si rabbuia solo quando parla di morti, di morti veri per le assurde logiche della politica, dà dei «bastardi» ai dittatori «amici del premier», citando poi Machiavelli quando parla di «boni tumulti», accostati alle vetrine spaccate il 14 dicembre contro il decreto Gelmini. 
Ottimo senso del palcoscenico, scivola solo in minima parte con qualche tono da predicozzo, probabilmente interessante se un giovane talento della satira volesse mai caricaturare la Guzzanti. Chiude così: «La storia ci giudicherà, e noi la ricuseremo». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)