12°

Spettacoli

Vasco e Giovanardi: botta e risposta sugli stupefacenti

Vasco e Giovanardi: botta e risposta sugli stupefacenti
6

«E' estremamente scorretto egregio sig. Giovanardi, continuare ad usare sempre la definizione 'Liberalizzazione' della droga, quando si tratta invece di 'Legalizzazione' che è cosa ben diversa! Lei non può usare questi sotterfugi. Non è onesto, non è da Lei»: inizia così il post di Vasco Rossi su Facebook rivolto al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche antidroga, Carlo Giovanardi.  «Liberalizzata è già adesso che si può trovare a ogni angolo di strada – specifica Vasco -. Legalizzarla significa metterla sotto controllo, sottrarne il mercato alla malavita». In un post precedente, Vasco aveva invece elogiato «il ministro nominato da Obama per le politiche sugli stupefacenti».
Pronta la risposta. «Vasco Rossi può leggere sul sito del Dipartimento Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri – scrive una nota a firma di Giovanni Serpelloni, Capo Dipartimento per le Politiche Antidroga – il testo dell’accordo che il Sottosegretario Carlo Giovanardi ha firmato a Washington l’11 luglio scorso con il Governo degli Stati Uniti.  Scoprirà che la posizione dell’Italia coincide perfettamente con quella del Presidente Obama per quanto riguarda il no deciso ad ogni forma di liberalizzazione o legalizzazione che sia e la necessità di potenziare le politiche che mirano al recupero integrale del tossico dipendente. L’unica differenza è che da noi l’uso personale non costituisce reato mentre negli Stati Uniti il semplice possesso comporta l’arresto. Siamo comunque sempre disponibili a fornire al sig. Vasco Rossi, come a qualsiasi cittadino, tutte le informazioni per evitargli di avventurarsi in affermazioni totalmente infondate»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    19 Agosto @ 09.58

    Fantastici i commenti dei soliti complottisti. Peccato che oltre agli USA c'era pure l'Unione Sovietica a quel tempo, che aveva tutti gli interessi a boicottare i prodotti americani e promuovere qualcosa (la canapa) di cui conoscevano benissimo le proprietà e che potevano coltivare in quantità tali da invadere il mondo. Memoria corta, eh? Come al solito la logica gioca contro di voi. E come al solito vedete solo misteriose e mai ben specificate (nomi e cognomi) sette occulte di lobby o presunte tali. Curioso poi che gli USA, dopo aver obbligato il mondo ad evitarne la coltivazione e l'uso, abbiano concesso a due dei loro più fedeli alleati (Gran Bretagna e Olanda) la coltivazione quantomeno a scopi terapeutici... divertente poi leggere il commento di uno che riconosce come la coltivazione di canapa legale in ben 28 (!!!) stati degli USA e un altro che da ragione alle sue motivazioni dicendo che i colpevoli sono gli USA... Patetici... Ah, quasi dimenticavo: io sono per la legalizzazione e tassazione delle droghe leggere, per toglierne il controllo alla malavita e tirarci pure su due soldini che male non fanno, al posto di queste finanziarie, ma da noi è la cultura cattolica a rovinarci. Quindi in linea teorica sono con voi, ma non così coglione da credere all'uomo nero.

    Rispondi

  • luigi

    19 Agosto @ 07.19

    E' ora di fare qualche cosa , è ora di mandare a fare in c...sti politici che guadagnano l'impossibile e noi si fa fatica ad arrivare alla fine del mese...è ora di far casino di far capire che se vuoi stare li non devi fare il furbo politico..e con uno stipendio giusto...perche' noi ti guardiamo e abbiamo la possibilita' di toglierti immediatamente. E il popolo che comanda facciamogliolo capire....facciamogli capire comje si sta senza soldi il 20 e riprendiamo 1000 euro il 30!! Siamo stanchi!

    Rispondi

  • rebelde

    18 Agosto @ 22.10

    Infatti la storia della lotta alla marijuana (canapa) iniziò dagli Usa quando scoprirono il nilon, la plastica. Sino a quel momento nel mondo, al posto della plastica, veniva utilizzata la canapa! veniva utilizzata per svariatissime cose utiissime... sino addirittura a progettare un'auto fatta di canapa (componente resistente più della plastica e con potenzialità maggiori). Gli Usa che avevano il brevetto della plastica imposero al mondo di cambiare materia prima e di utilizzare la plastica al posto della canapa (biodegradabile). Come convinsero il mondo a distruggere tutte le piantagioni di canapa esistenti (l'italia era uno dei maggiori produttori)???? semplice, come sempre con il solito inganno! Fecero credere a tutti, con continui martellamenti mediatici, che la canapa era una droga e provocava ogni qualsivoglia danno fisico, cerebrale sino alla morte! Addirittura veniva definita come l'anticamera dell'assassino! ecco la vera storia della marijuana considerata una droga per scopi economici di altissimo livello! 2 piccioni con una fava, imposero la plastica e gestirono poi il traffico della nuova droga creata. I soliti usa....

    Rispondi

  • Sasà

    18 Agosto @ 17.34

    Grande Marco, e proprio così che va il mondo....la canapa è stata utilizzata per migliaia di anni per tantissimi usi, addirittura Ford la utilizzava al posto della plastica per le macchine, poi ad un certo punto è stato deciso di vietarla...e i motivi li hai elencati tu

    Rispondi

  • massimo

    18 Agosto @ 16.43

    Come il suo movimento politico...e religioso...(contrario all'uso del preservativo anche in quei posti in cui l'indice di mortalità e di contagio di hiv è altissimo) è improponible...La chiesa vuole avere il controllo totale della situazione...paura e colpa come pane quotidiano

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Chiede i soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

5commenti

Bassa

Furti a Mezzano Superiore: nel mirino anche l'asilo e il circolo Anspi Video

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

il caso

Legionella, nuovo incontro pubblico alla Don Milani

La trasmissione di TvParma "Lettere al direttore" seguirà l'evento

1commento

parma calcio

Parma, lotta di nervi col Venezia. Lucarelli: "Attenzione alla Feralpi" Video

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

20commenti

tg parma

Pesticidi nel Po: dati preoccupanti, trovate anche sostanze proibite

Pubblicato un dossier Ispra

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

Ginevra, 126 anteprime La guida