-2°

Spettacoli

Vasco e Giovanardi: botta e risposta sugli stupefacenti

Vasco e Giovanardi: botta e risposta sugli stupefacenti
6

«E' estremamente scorretto egregio sig. Giovanardi, continuare ad usare sempre la definizione 'Liberalizzazione' della droga, quando si tratta invece di 'Legalizzazione' che è cosa ben diversa! Lei non può usare questi sotterfugi. Non è onesto, non è da Lei»: inizia così il post di Vasco Rossi su Facebook rivolto al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche antidroga, Carlo Giovanardi.  «Liberalizzata è già adesso che si può trovare a ogni angolo di strada – specifica Vasco -. Legalizzarla significa metterla sotto controllo, sottrarne il mercato alla malavita». In un post precedente, Vasco aveva invece elogiato «il ministro nominato da Obama per le politiche sugli stupefacenti».
Pronta la risposta. «Vasco Rossi può leggere sul sito del Dipartimento Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri – scrive una nota a firma di Giovanni Serpelloni, Capo Dipartimento per le Politiche Antidroga – il testo dell’accordo che il Sottosegretario Carlo Giovanardi ha firmato a Washington l’11 luglio scorso con il Governo degli Stati Uniti.  Scoprirà che la posizione dell’Italia coincide perfettamente con quella del Presidente Obama per quanto riguarda il no deciso ad ogni forma di liberalizzazione o legalizzazione che sia e la necessità di potenziare le politiche che mirano al recupero integrale del tossico dipendente. L’unica differenza è che da noi l’uso personale non costituisce reato mentre negli Stati Uniti il semplice possesso comporta l’arresto. Siamo comunque sempre disponibili a fornire al sig. Vasco Rossi, come a qualsiasi cittadino, tutte le informazioni per evitargli di avventurarsi in affermazioni totalmente infondate»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    19 Agosto @ 09.58

    Fantastici i commenti dei soliti complottisti. Peccato che oltre agli USA c'era pure l'Unione Sovietica a quel tempo, che aveva tutti gli interessi a boicottare i prodotti americani e promuovere qualcosa (la canapa) di cui conoscevano benissimo le proprietà e che potevano coltivare in quantità tali da invadere il mondo. Memoria corta, eh? Come al solito la logica gioca contro di voi. E come al solito vedete solo misteriose e mai ben specificate (nomi e cognomi) sette occulte di lobby o presunte tali. Curioso poi che gli USA, dopo aver obbligato il mondo ad evitarne la coltivazione e l'uso, abbiano concesso a due dei loro più fedeli alleati (Gran Bretagna e Olanda) la coltivazione quantomeno a scopi terapeutici... divertente poi leggere il commento di uno che riconosce come la coltivazione di canapa legale in ben 28 (!!!) stati degli USA e un altro che da ragione alle sue motivazioni dicendo che i colpevoli sono gli USA... Patetici... Ah, quasi dimenticavo: io sono per la legalizzazione e tassazione delle droghe leggere, per toglierne il controllo alla malavita e tirarci pure su due soldini che male non fanno, al posto di queste finanziarie, ma da noi è la cultura cattolica a rovinarci. Quindi in linea teorica sono con voi, ma non così coglione da credere all'uomo nero.

    Rispondi

  • luigi

    19 Agosto @ 07.19

    E' ora di fare qualche cosa , è ora di mandare a fare in c...sti politici che guadagnano l'impossibile e noi si fa fatica ad arrivare alla fine del mese...è ora di far casino di far capire che se vuoi stare li non devi fare il furbo politico..e con uno stipendio giusto...perche' noi ti guardiamo e abbiamo la possibilita' di toglierti immediatamente. E il popolo che comanda facciamogliolo capire....facciamogli capire comje si sta senza soldi il 20 e riprendiamo 1000 euro il 30!! Siamo stanchi!

    Rispondi

  • rebelde

    18 Agosto @ 22.10

    Infatti la storia della lotta alla marijuana (canapa) iniziò dagli Usa quando scoprirono il nilon, la plastica. Sino a quel momento nel mondo, al posto della plastica, veniva utilizzata la canapa! veniva utilizzata per svariatissime cose utiissime... sino addirittura a progettare un'auto fatta di canapa (componente resistente più della plastica e con potenzialità maggiori). Gli Usa che avevano il brevetto della plastica imposero al mondo di cambiare materia prima e di utilizzare la plastica al posto della canapa (biodegradabile). Come convinsero il mondo a distruggere tutte le piantagioni di canapa esistenti (l'italia era uno dei maggiori produttori)???? semplice, come sempre con il solito inganno! Fecero credere a tutti, con continui martellamenti mediatici, che la canapa era una droga e provocava ogni qualsivoglia danno fisico, cerebrale sino alla morte! Addirittura veniva definita come l'anticamera dell'assassino! ecco la vera storia della marijuana considerata una droga per scopi economici di altissimo livello! 2 piccioni con una fava, imposero la plastica e gestirono poi il traffico della nuova droga creata. I soliti usa....

    Rispondi

  • Sasà

    18 Agosto @ 17.34

    Grande Marco, e proprio così che va il mondo....la canapa è stata utilizzata per migliaia di anni per tantissimi usi, addirittura Ford la utilizzava al posto della plastica per le macchine, poi ad un certo punto è stato deciso di vietarla...e i motivi li hai elencati tu

    Rispondi

  • massimo

    18 Agosto @ 16.43

    Come il suo movimento politico...e religioso...(contrario all'uso del preservativo anche in quei posti in cui l'indice di mortalità e di contagio di hiv è altissimo) è improponible...La chiesa vuole avere il controllo totale della situazione...paura e colpa come pane quotidiano

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

2commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

2commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

1commento

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

1commento

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti