23°

32°

Spettacoli

Clooney fa già il "pieno" di voti

Clooney fa già il "pieno" di voti
Ricevi gratis le news
0

Filiberto Molossi
Io candidarmi come presidente? Beh, vede, negli Stati Uniti c'è un tizio attualmente in carica che è una persona molto simpatica e che sta soffrendo molto: non ho davvero nessuna intenzione di prendere il suo posto. Mi piace troppo il mio lavoro: non vedo proprio perché dovrei mettermi a fare politica». Vote for George: Clooney superstar a Venezia. Il divo sbarca al Lido e subito lo sbanca: applausi a «Le idi di marzo», il bellissimo film - di cui Clooney è regista e interprete - che ieri ha inaugurato la 68esima Mostra del cinema, sporcando il tappeto rosso con il fango del ricatto e del compromesso.  Solo posti in piedi per vedere da vicino re Giorgio, capelli brizzolati, completo grigio e camicia a righe che si intona al sorriso sornione: con lui, star del calibro di Philip Seymour Hoffman, Paul Giamatti, Marisa Tomei e Evan Rachel Wood, il meglio di un'Hollywood «impegnata» che lo seguirebbe in capo al mondo. E che insieme al protagonista Ryan Gosling (ieri, purtroppo per le signore, assente) scava dietro le quinte di un'immaginaria ma non troppo battaglia elettorale.
«Più che fare un film politico - spiega Clooney - mi interessava parlare della questione morale, di chi è disposto a vendere l'anima per ottenere un risultato. Non avevo un'idea precisa in quale contesto ambientarlo, ma quando ho visto la piece teatrale che ha ispirato il film, mi è sembrata straordinaria, perfetta per una storia morale. E poi la politica è davvero molto seducente».
Perché ha scelto proprio questo titolo?
«Perché le cose vanno avanti in questo modo dai tempi di Giulio Cesare: chissà, forse è un indice della nostra mancanza di salute mentale... E poi mi sembrava che nella nostra storia ci fossero alcuni temi shakespeariani: ma lascio agli spettatori decidere chi è Cesare e chi Bruto».
E' vero che da anni pensava a questo film?
«Dovevamo girarlo già nel 2007, ma poi è stato eletto Obama e tutti erano così ottimisti...: il film c'è sembrato troppo cinico e così abbiamo pensato di rimandarlo. Poi, è tornato improvvisamente d'attualità. Abbiamo raccolto il denaro attraverso alcuni investitori stranieri, riuscendo a girarlo con 12 milioni di dollari, una cifra molto bassa per gli standard di Hollywood. Ma sono questi i film che voglio fare: quelli che pongano domande piuttosto che dare risposte. Sono cresciuto con il cinema degli anni '70, con quelle pellicole che accendevano il dibattito: spero di riuscirci anch'io».
Il suo è un film molto amaro: pensa che ormai in Usa il cinismo abbia sopraffatto l'idealismo?
«La temperatura nel nostro Paese è tale che è molto difficile    governare: tanto che sembra davvero che il cinismo abbia preso definitivamente il sopravvento sull'idealismo. Ma io sono ottimista: le cose si aggiusteranno. Almeno spero».
Come ha convinto gli interpreti a girare questo film?
«Avevo delle loro foto compromettenti...; no, scherzi a parte, la sceneggiatura era talmente ben scritta che hanno voluto tutti fare parte del progetto. Gosling era la prima scelta: abbiamo subito pensato a lui come protagonista».
A quale politico consiglierebbe di andare a vedere «Le idi di marzo»? Magari a Strauss Kahn considerato il ricatto che il  candidato nel film subisce a causa di una scappatella...?
«No, non mi permetterei: ogni Paese in fondo ha i suoi scandali sessuali. Io però non consiglio nulla a nessuno».
Questo è un film sui compromessi che i politici accettano: lei come regista ne ha mai dovuti accettare?
«Ogni giorno: il cinema è tutto un compromesso. Ma per fortuna le mie decisioni non influenzano la vita della gente. Il mio lavoro è pur sempre un gioco: non vorrei mai che le mie scelte costassero la vita a qualcuno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti