10°

20°

Spettacoli

Clooney fa già il "pieno" di voti

Clooney fa già il "pieno" di voti
0

Filiberto Molossi
Io candidarmi come presidente? Beh, vede, negli Stati Uniti c'è un tizio attualmente in carica che è una persona molto simpatica e che sta soffrendo molto: non ho davvero nessuna intenzione di prendere il suo posto. Mi piace troppo il mio lavoro: non vedo proprio perché dovrei mettermi a fare politica». Vote for George: Clooney superstar a Venezia. Il divo sbarca al Lido e subito lo sbanca: applausi a «Le idi di marzo», il bellissimo film - di cui Clooney è regista e interprete - che ieri ha inaugurato la 68esima Mostra del cinema, sporcando il tappeto rosso con il fango del ricatto e del compromesso.  Solo posti in piedi per vedere da vicino re Giorgio, capelli brizzolati, completo grigio e camicia a righe che si intona al sorriso sornione: con lui, star del calibro di Philip Seymour Hoffman, Paul Giamatti, Marisa Tomei e Evan Rachel Wood, il meglio di un'Hollywood «impegnata» che lo seguirebbe in capo al mondo. E che insieme al protagonista Ryan Gosling (ieri, purtroppo per le signore, assente) scava dietro le quinte di un'immaginaria ma non troppo battaglia elettorale.
«Più che fare un film politico - spiega Clooney - mi interessava parlare della questione morale, di chi è disposto a vendere l'anima per ottenere un risultato. Non avevo un'idea precisa in quale contesto ambientarlo, ma quando ho visto la piece teatrale che ha ispirato il film, mi è sembrata straordinaria, perfetta per una storia morale. E poi la politica è davvero molto seducente».
Perché ha scelto proprio questo titolo?
«Perché le cose vanno avanti in questo modo dai tempi di Giulio Cesare: chissà, forse è un indice della nostra mancanza di salute mentale... E poi mi sembrava che nella nostra storia ci fossero alcuni temi shakespeariani: ma lascio agli spettatori decidere chi è Cesare e chi Bruto».
E' vero che da anni pensava a questo film?
«Dovevamo girarlo già nel 2007, ma poi è stato eletto Obama e tutti erano così ottimisti...: il film c'è sembrato troppo cinico e così abbiamo pensato di rimandarlo. Poi, è tornato improvvisamente d'attualità. Abbiamo raccolto il denaro attraverso alcuni investitori stranieri, riuscendo a girarlo con 12 milioni di dollari, una cifra molto bassa per gli standard di Hollywood. Ma sono questi i film che voglio fare: quelli che pongano domande piuttosto che dare risposte. Sono cresciuto con il cinema degli anni '70, con quelle pellicole che accendevano il dibattito: spero di riuscirci anch'io».
Il suo è un film molto amaro: pensa che ormai in Usa il cinismo abbia sopraffatto l'idealismo?
«La temperatura nel nostro Paese è tale che è molto difficile    governare: tanto che sembra davvero che il cinismo abbia preso definitivamente il sopravvento sull'idealismo. Ma io sono ottimista: le cose si aggiusteranno. Almeno spero».
Come ha convinto gli interpreti a girare questo film?
«Avevo delle loro foto compromettenti...; no, scherzi a parte, la sceneggiatura era talmente ben scritta che hanno voluto tutti fare parte del progetto. Gosling era la prima scelta: abbiamo subito pensato a lui come protagonista».
A quale politico consiglierebbe di andare a vedere «Le idi di marzo»? Magari a Strauss Kahn considerato il ricatto che il  candidato nel film subisce a causa di una scappatella...?
«No, non mi permetterei: ogni Paese in fondo ha i suoi scandali sessuali. Io però non consiglio nulla a nessuno».
Questo è un film sui compromessi che i politici accettano: lei come regista ne ha mai dovuti accettare?
«Ogni giorno: il cinema è tutto un compromesso. Ma per fortuna le mie decisioni non influenzano la vita della gente. Il mio lavoro è pur sempre un gioco: non vorrei mai che le mie scelte costassero la vita a qualcuno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Bocconi killer, un nuovo caso

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport