Spettacoli

Venezia vende l'anima al diavolo

Venezia vende l'anima al diavolo
0

Filiberto Molossi
Venezia vende l'anima al diavolo: e si inchina al monumentale «Faust» diretto da un regista per pochi che piace a tanti. E' il paradosso di chi, non senza orgoglio, si definisce Mostra d'arte: e davanti allo strapotere hollywoodiano rivendica un'anima europea. A costo di firmare col sangue un verdetto di nicchia. Ma che, d'altra parte, è davvero difficile contestare.
Perché sì, il Leone che ruggisce in russo riconosce il talento visionario  di Aleksandr Sokurov, maestro di un cinema ostico ma coltissimo, autore di pellicole immaginifiche e di progetti impossibili che rielabora il cinema e ne fa, per l'appunto, opera d'arte, esperienza sensoriale, viaggio nel profondo.
Per carità, niente da dire: se non che i giurati - che hanno dimenticato del tutto i più «leggibili» «Carnage» (universalmente amato da critica e pubblico) e «Le idi di marzo» (è inutile: il film d'apertura, chissà perché, non viene mai preso in considerazione...) -, consegnando il Leone d'oro al «Faust» («ci sono film che fanno piangere, ridere, pensare, commuovere, film che cambiano per sempre le vite. E questo  - ha detto il presidente Aronofsky - è uno di quei film») scelgono che a trionfare sia una pellicola che, uscita dalla cornice magica della Mostra, vedranno in pochi o pochissimi, un film che chiede molto a chi guarda senza regalare niente a nessuno.
Ma nella vittoria del cinema sperimentale, più coraggioso e meno etichettabile (mai come stavolta tanto numerosi - c'è da gioirne - i riconoscimenti che vanno in questa direzione) fa festa anche l'Italia: assegnato infatti (a dire il vero un po' generosamente...) a «Terraferma» di Emanuele Crialese il premio speciale della giuria. Un successo che il regista di origine siciliana ha dedicato «ai pescatori e agli uomini di mare», ringraziando inoltre gli abitanti di Linosa e Lampedusa «per avermi insegnato a guardare oltre un orizzonte che mi sembrava stretto».
Da manuale, poi, le Coppe Volpi agli interpreti: entrambe strameritate. Nella gara, affollatissima, degli attori ha prevalso quello che è stato il vero protagonista di Venezia 68, Michael Fassbender, neo divo paparazzatissimo che - presente anche nel film di Cronenberg -, ha spazzato via una formidabile concorrenza (compreso Gary Oldman, che ha definito «il mio eroe») con l'interpretazione a nudo (in tutti i sensi) del disperato «sex addicted» di «Shame». Splendida però anche la cinese Deanie Ip, la domestica del toccante «A simple life», un altro dei film che ha più convinto. Va in Oriente, ed è molto ben dato, anche il Leone d'argento al miglior regista: se lo è aggiudicato Shangjun Cai, davvero bravissimo nella composizione dell'inquadratura, per «People mountain people sea».
In una cerimonia molto sobria, quasi funerea (pallida in volto Vittoria Puccini, madrina coraggiosa sul palco nonostante la recentissima scomparsa della mamma; ma anche Sokurov non ha potuto non ricordare il lutto della Russia per la morte di 43 persone in seguito alla caduta di un aereo), in cui il discorso finale del direttore Marco Müller è sembrato un commosso congedo (il suo contratto è scaduto, ma se non sono pazzi lo riconfermano domani), hanno trovato gloria anche il greco (da noi molto amato)  «Alpi» (miglior sceneggiatura), i due giovani interpreti del giapponese «Himizu» (premio Mastroianni), Robbie Ryan, direttore della fotografia di «Cime tempestose» (Osella al contributo tecnico) e l'italiano Guido Lombardi con «Là-bas» (migliore opera prima). Frammenti di un cinema di domani che lancia al futuro la sfida di un linguaggio non convenzionale: perché Venezia è spartiacque, confine, frontiera. E indietro non si torna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La mischia che salva l'ambulanza

Sport

Rugby: tutti in mischia per... l'ambulanza Video

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

4commenti

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

8commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

4commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

34commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

Premio Marzotto

Premiata la startup parmigiana Wrap

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

9commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

1commento

ITALIA/MONDO

CAGLIARI

Furti, scippi, violenza sessuale: arrestati 10 migranti sbarcati in Sardegna

1commento

catania

Fine turno, e vanno a casa senza fare il cesareo: gravi danni al bambino

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Formula 1

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

Sos amici animali

Di chi è questo gattino?

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto