15°

Spettacoli

Film recensioni - Il "gioco al massacro" dell'ipocrisia borghese

Film recensioni - Il "gioco al massacro" dell'ipocrisia borghese
0

di Filiberto Molossi

Il mondo in una stanza. Chiudete il cinema tra quattro mura e non fatelo uscire prima che le luci si riaccendano: avrete tutte le risposte che cercate. Sugli altri: e su di voi. E' una magia di pochi, il gioco di prestigio del più geniale tra i registi scomodi: uno che se gli presti un mattone ti restituisce una città. Tutti in piedi per Roman Polanski, il dio della carneficina: burattinaio nichilista e allegramente cinico di uno strepitoso e raffinatissimo gioco al massacro, un'irresistibile commedia al veleno sulla miseria e la mediocrità umana, sulle ridicole ipocrisie e le atroci debolezze di una società borghese irrimediabilmente in panne, incapace di relazionarsi se non attraverso la rissa, l'offesa, il caos.
Girato in tempo reale, interamente ambientato in un appartamento newyorkese, «Carnage», tratto da uno spettacolo teatrale di Yasmina Reza, mette in scena i genitori di due bambini coinvolti in una lite. Il figlio di Penelope e Michael - lei progressista che ha cuore i problemi dell'Africa, lui grossista «perseguitato» dalla madre - è stato picchiato con un bastone dal bambino di Nancy, consulente finanziaria, e Alan, avvocato costantemente al cellulare...
Splendido esempio di cinema «ad orologeria», dal meccanismo oliato e perfetto, dove la scontata teatralità di un testo peraltro molto ben congegnato viene ogni istante riscattata da un talento formidabile nel raccontare per immagini, «Carnage» (un po' appiattito nella versione italiana a causa della traduzione non sempre felice) è un film straordinario nella misura in cui, rilanciando di continuo un incontro che sembra sempre lì per concludersi, cammina con la leggerezza di una farfalla su un campo minato, strappando dai suoi protagonisti la maschera del politicamente corretto, per cogliere con grottesca ironia il loro meschino esistere, là dove, nel nostro frustrato presente, la violenza è una risposta più sincera e naturale di qualsiasi logica pacificatrice. Perfido e imprevedibile, Polanski agita lo spettro di Buñuel, lavora tra le pieghe della lotta di classe, attenta al già fragile equilibrio del rapporto di coppia, girando un film divertente, feroce ed entusiasmante anche sul potere del linguaggio, sull'uso delle parole come armi non convenzionali della «civile» convivenza. Il resto, poi, è pura classe. Anche perché in scena ci sono quattro interpreti strepitosi come Kate Winslet, Jodie Foster, John C. Reilly e Christoph Waltz: fenomeni veri  che solo il doppiaggio può limitare nella loro clamorosa gara di bravura.

Giudizio: 4/5

REGIA:  ROMAN POLANSKI
 
SCENEGGIATURA:  ROMAN POLANSKI E YASMINA REZA DALLA PIECE «IL DIO DELLA CARNEFICINA»
FOTOGRAFIA: PAWEL EDELMAN
COSTUMI: MILENA CANONERO
INTERPRETI:  KATE WINSLET, JODIE FOSTER, CHRISTOPH WALTZ, JOHN C. REILLY

GENERE:  COMMEDIA DRAMMATICA

Fra/Ger/Spa/Pol 2011, colore, 1 h e 19’
DOVE: D'AZEGLIO E THE SPACE-CINECITY
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

14commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

1commento

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa