15°

Spettacoli

"InContemporanea" con tre festival

"InContemporanea" con tre festival
2

 Margherita Portelli

Il teatro che fa cerchio intorno a se stesso. La cultura che combatte la crisi a suon di iniziative. La voglia di palco che vince sulla mancanza di fondi, o che per lo meno fa di tutto per riuscirci. Ci sarebbero mille modi per definire «InContemporanea», il «meta-festival» che abbraccia tre importanti teatri parmigiani di rilievo europeo e che, per un mese, li fa «danzare» insieme. 
Torna per la seconda edizione, il festival promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Parma, con il sostegno della Provincia e della Fondazione Monte Parma: l’iniziativa coinvolge Teatro Due, Teatro delle Briciole e Lenz Rifrazioni, che fondono i rispettivi festival di apertura della stagione in un progetto comune, che propone alla città 40 spettacoli con 90 rappresentazioni, dall’11 novembre al 4 dicembre. Ai tempi della televisione a colazione, pranzo e cena, della crisi che strozza lo sviluppo, e delle incertezze come unica sicurezza, l’apparato teatrale della città - di nuovo - ci prova, e, ripensando strategicamente la funzione del festival, alza il sipario su un approccio nuovo: quello d’insieme. «La cultura non è un bene voluttuario, è uno dei pochissimi settori in forte crescita nel Paese, e sul contemporaneo ci giochiamo il futuro - è intervenuto ieri l’assessore regionale alla Cultura Massimo Mazzetti, alla presentazione di «InContemporanea Parma Festival» -. Certo, c'è il blasonato Festival Verdi, ma questa non è affatto da considerarsi una proposta culturale di serie B».
 Ricordando il fondamentale contributo dell’ex assessore comunale Luca Sommi, l’assessore provinciale alla Cultura Giuseppe Romanini, ha dichiarato: «Questo è il metodo giusto: quello che ci fa lavorare insieme e che dà un’idea di permanenza, di trasmissione. Aldilà di tutto il pessimismo che ci può essere al momento attuale, questi sono segnali di speranza». La volontà della Fondazione Banca Monte di supportare «InContemporanea» anche in futuro, è stata poi ribadita da Franco Tedeschi, vicepresidente del cda: «Perché la cultura produce ricchezza e crea lavoro» le sue parole. 
I direttori artistici dei festival coinvolti (Teatro Festival, Natura Dèi Teatri e Zona Franca) hanno poi esposto brevemente motivazioni e contenuti: «In questa giornata difficile per Parma, è inutile far finta di nulla, noi ci rendiamo protagonisti di un sussulto d’ambizione, perché crediamo sia arrivato il momento di rispondere ai momenti di crisi con i fatti - ha spiegato Paola Donati, del Teatro Due -. In Teatro Festival si incroceranno le esperienze più significative della scena contemporanea, dal teatro fisico alla performance-lezione, dal monologo al lavoro collettivo». «Natura Dèi Teatri coinvolgerà artisti provenienti da tutta Europa - hanno poi raccontato Francesco Pititto e Maria Federica Maestri, di Lenz Rifrazioni -. Il tema di quest’anno 'Di uomini e di cani' si orienterà sulla presenza animale nella creazione artistica contemporanea».
 Per chiudere, Flavia Armenzoni, Teatro delle Briciole, ha illustrato Zona Franca: «Sta a noi, più ancora che ai politici, prendere in mano la situazione - ha introdotto -. Zona Franca partirà, quest’anno, con Gifuni e la Bergamasco che leggeranno il Piccolo Principe, per poi proseguire con tante altre novità». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rosanna lupi

    28 Settembre @ 11.00

    E' molto bello leggere che nella vostra città l'assessorato alla cultura punta molto sulla cultura di qualità. Complimenti! Mentre qui da noi da noi a Camaiore il nostro assessorato punta molto a coltivare il proprio orticello, sacrificando i beni grandi che la città vuole e che ama. Tutto questo provoca un decadimento generale e una corsa all'effimero al 'grattare'. Senza che il potere politico si indigni , ponendo seri rimedi al gozzovigliare 2011, declassando di fatto l'intera Versilia. Auspichiamo un cambio di rotta. Ai posteri.. cordialità .Rosanna Lupi segr. premio Camaiore

    Rispondi

  • andrea dondi

    27 Settembre @ 23.49

    Il teatro a Parma non lo sa fare nessuno ....anzi da sempre viene calpestato... i testi stravolti l arte attoriale insultata da un orda di urlatori amusicali !!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia