Spettacoli

Francesco Meli: "Riccardo? Vivace energia positiva"

Francesco Meli: "Riccardo? Vivace energia positiva"
0

di Lucia Brighenti

Riccardo governatore di Boston o Gustavo III re di Svezia? Secondo Francesco Meli, al suo debutto sabato sera in «Un ballo in maschera», le caratteristiche del sovrano svedese che ispirò l’opera verdiana rimangono evidenti nel personaggio da lui interpretato, nonostante il cambio di ambientazione richiesto a Verdi dalla censura. L’opera che apre il Festival Verdi sotto la direzione del maestro Gianluigi Gelmetti, mantiene l’ambientazione americana nell’allestimento ideato da Pierluigi Samaritani e ripreso da Massimo Gasparon. «Riccardo è un personaggio particolare - afferma Meli - perché si ispira a Gustavo III che era molto vivace, amava divertirsi, mascherarsi, confondersi con il popolo, consultare maghe. Era un uomo di grandissima cultura, anche, che portava alla sua corte intellettuali e artisti. I riferimenti a lui sono evidenti. Spero che questo si avverta musicalmente, perché Riccardo è vocalmente molto brillante. Certo ha un lato ambiguo, la sua vocalità cambia quando è con Amelia, tutto diventa più romantico, più 'verdiano'. Ma anche nelle frasi di sconforto, persino quando muore, si capisce che la sua energia è buona e positiva». In questo stesso ruolo debuttò nel 1998, proprio al Regio di Parma, Salvatore Licitra, scomparso lo scorso 5 settembre in seguito a un incidente in Vespa. «Ho conosciuto Salvatore a Vienna, non più di due mesi prima dell’incidente - ricorda Meli - Ci siamo trovati subito benissimo, pranzavamo assieme facendoci molte risate. Anche se non era un amico di vecchia data, la sua morte mi ha lasciato senza parole: era un bravissimo tenore, con una voce meravigliosa e un grande talento ma la sua carriera lo può dire meglio di me».
Riguardo alle attuali difficoltà affrontate dal mondo della cultura, Meli osserva: «in Italia quasi ovunque si programma pochissimo e all’ultimo minuto. Ci sono solo tre o quattro teatri dove tutto funziona meglio, non so se grazie alla loro gestione o ai finanziamenti regionali. Per i festival la situazione è ancora più difficile. Credo comunque che sia una cosa incredibile che, nonostante tutti i problemi attuali, si riesca a fare un festival di questo livello grazie al lavoro e ai sacrifici di tutti i dipendenti del teatro e degli artisti, che non saranno sicuramente pagati molto presto (e non per colpa del teatro). Rimango perciò a bocca aperta di fronte ai commenti fatti da alcuni personaggi secondo i quali il Festival Verdi si è ridotto a una sagra di paese. Non parlo delle critiche alla gestione del teatro, perché Mauro Meli si sa difendere da solo, ma di parole offensive nei confronti degli artisti. Eppure, sulla carta, lo vediamo tutti: chi dirige, canta, cura gli allestimenti appartiene alla cerchia degli artisti più richiesti nei maggiori teatri del mondo. Tra l’altro cantiamo impiegando l’edizione critica dell’opera e, se a Parma si fanno tagli e adattamenti, quelli si fanno anche a Pesaro». Negli ultimi mesi del 2011 Meli sarà alla Scala con «Der Rosenkavalier» e poi a Venezia dove debutterà ne «Il Trovatore». Il 2012 si preannuncia invece un anno «forzosamente esterofilo, con ingaggi quasi esclusivamente in teatri esteri, nonostante il mio amore per l’Italia. È un segnale che le cose non vanno benissimo», conclude il tenore.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

tg parma

Abusi ripetuti su due bimbe, pedofilo condannato a 6 anni Video

Violenze nei confronti della cuginetta e di una nipote

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Rugby

La partita delle Zebre anticipata alle 15

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

1commento

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti