-3°

Spettacoli

Francesco Meli: "Riccardo? Vivace energia positiva"

Francesco Meli: "Riccardo? Vivace energia positiva"
0

di Lucia Brighenti

Riccardo governatore di Boston o Gustavo III re di Svezia? Secondo Francesco Meli, al suo debutto sabato sera in «Un ballo in maschera», le caratteristiche del sovrano svedese che ispirò l’opera verdiana rimangono evidenti nel personaggio da lui interpretato, nonostante il cambio di ambientazione richiesto a Verdi dalla censura. L’opera che apre il Festival Verdi sotto la direzione del maestro Gianluigi Gelmetti, mantiene l’ambientazione americana nell’allestimento ideato da Pierluigi Samaritani e ripreso da Massimo Gasparon. «Riccardo è un personaggio particolare - afferma Meli - perché si ispira a Gustavo III che era molto vivace, amava divertirsi, mascherarsi, confondersi con il popolo, consultare maghe. Era un uomo di grandissima cultura, anche, che portava alla sua corte intellettuali e artisti. I riferimenti a lui sono evidenti. Spero che questo si avverta musicalmente, perché Riccardo è vocalmente molto brillante. Certo ha un lato ambiguo, la sua vocalità cambia quando è con Amelia, tutto diventa più romantico, più 'verdiano'. Ma anche nelle frasi di sconforto, persino quando muore, si capisce che la sua energia è buona e positiva». In questo stesso ruolo debuttò nel 1998, proprio al Regio di Parma, Salvatore Licitra, scomparso lo scorso 5 settembre in seguito a un incidente in Vespa. «Ho conosciuto Salvatore a Vienna, non più di due mesi prima dell’incidente - ricorda Meli - Ci siamo trovati subito benissimo, pranzavamo assieme facendoci molte risate. Anche se non era un amico di vecchia data, la sua morte mi ha lasciato senza parole: era un bravissimo tenore, con una voce meravigliosa e un grande talento ma la sua carriera lo può dire meglio di me».
Riguardo alle attuali difficoltà affrontate dal mondo della cultura, Meli osserva: «in Italia quasi ovunque si programma pochissimo e all’ultimo minuto. Ci sono solo tre o quattro teatri dove tutto funziona meglio, non so se grazie alla loro gestione o ai finanziamenti regionali. Per i festival la situazione è ancora più difficile. Credo comunque che sia una cosa incredibile che, nonostante tutti i problemi attuali, si riesca a fare un festival di questo livello grazie al lavoro e ai sacrifici di tutti i dipendenti del teatro e degli artisti, che non saranno sicuramente pagati molto presto (e non per colpa del teatro). Rimango perciò a bocca aperta di fronte ai commenti fatti da alcuni personaggi secondo i quali il Festival Verdi si è ridotto a una sagra di paese. Non parlo delle critiche alla gestione del teatro, perché Mauro Meli si sa difendere da solo, ma di parole offensive nei confronti degli artisti. Eppure, sulla carta, lo vediamo tutti: chi dirige, canta, cura gli allestimenti appartiene alla cerchia degli artisti più richiesti nei maggiori teatri del mondo. Tra l’altro cantiamo impiegando l’edizione critica dell’opera e, se a Parma si fanno tagli e adattamenti, quelli si fanno anche a Pesaro». Negli ultimi mesi del 2011 Meli sarà alla Scala con «Der Rosenkavalier» e poi a Venezia dove debutterà ne «Il Trovatore». Il 2012 si preannuncia invece un anno «forzosamente esterofilo, con ingaggi quasi esclusivamente in teatri esteri, nonostante il mio amore per l’Italia. È un segnale che le cose non vanno benissimo», conclude il tenore.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Auto travolge persone alla fermata dell'autobus fra Cascinapiano e Torrechiara

cascinapiano

Travolto mentre va alla fermata del bus: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci

8commenti

Epidemia

Legionella: domani la svolta

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

furto

Via Dalmazia, i ladri se ne vanno con i coltelli

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

3commenti

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

maltempo

Piano neve e ghiaccio, il Comune: "Ecco cosa devono fare i cittadini"

1commento

Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

tg parma

Famiglia sfrattata a Collecchio: accolta in parrocchia a Parma Video

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

12commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

terrorirismo

Istanbul, preso il terrorista della strage di Capodanno: "Ha confessato"

1commento

salute

Influenza: oltre 3 milioni a letto, il picco la prossima settimana

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

Calcio

I 10 giocatori piu' cari al mondo

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

CURIOSITA'

Correggio

“Mai più”: le opere di Bruno Canova per il Giorno della Memoria Foto

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video