-5°

Spettacoli

Cantarelli: "Grande rispetto per l'addio di Ivano Fossati"

Cantarelli: "Grande rispetto per l'addio di Ivano Fossati"
0

Pierangelo Pettenati
Tra gli appassionati di musica, la notizia è esplosa inaspettata e fragorosa come una bomba: con l'album «Decadancing», uscito la settimana scorsa, Ivano Fossati lascia il mondo della discografia. Conoscendo la sua serietà, si è capito subito che non si trattava di una trovata pubblicitaria ma della semplice verità. Da oltre dieci anni al fianco del cantautore genovese (prima come musicista, poi come produttore dei dischi) c'è un parmigiano, come già ricordato in passato dalla «Gazzetta»: Pietro Cantarelli.
La collaborazione tra i due è iniziata con «La disciplina della terra», in cui Cantarelli suonava il piano. Poi il suo ruolo è cresciuto e a partire dal successivo «Lampo viaggiatore» (che conteneva splendide canzoni come «C'è tempo», «Pane e coraggio», «Il bacio sulla bocca» e «Io sono un uomo libero») è diventato arrangiatore dei concerti e produttore di tutti i dischi, compreso l'ultimo, nel quale suona la viola da gamba anche il parmigiano d'adozione Guido Ponzini. A Pietro abbiamo chiesto di questa decisione, che segna un momento importante e, per noi, inaspettato: «Segna un momento direi definitivo nella sua carriera - spioega Cantarelli - E’ una decisione che ha molto soppesato, come è solito fare per tutte le cose che lo riguardano, una decisione che ha meditato per due o tre anni».
Il che la rende irrevocabile, giusto?
«Chi lo conosce sa che Ivano non tornerà mai indietro. E’ una persona determinata e molto coerente con quello che fa e che dice, soprattutto se lo dichiara in pubblico. Non c'è pericolo che torni indietro. Purtroppo, perché quando penso a lui penso a un’utopia realizzata. Soprattutto dalla metà degli anni '90, da quando il sistema discografico ha iniziato a sgretolarsi, l’avvento della rete e della pirateria con tutti i danni che ha fatto. Con l’indipendenza granitica che si è guadagnato nella sua carriera ha continuato a fare il suo mestiere con impegno e qualità».
Voi quando l’avete saputo? Lo sospettavate?
«Ovviamente lo so da un po' di tempo, ma io stesso, come tutti, non me l’aspettavo. Ce l’ha detto verso la fine dei lavori del disco».
Adesso con quale spirito vi preparate al tour?
 «Sicuramente il tour si riempie di altri contenuti dal punto di vista emozionale, per noi collaboratori e per tutto il pubblico. Ci tengo a precisare però, che stiamo sempre parlando solo di un artista che ha deciso di lasciare le scene. Oggi come oggi non sono questi i problemi importanti, però visto che parliamo di musica, nell’ambito italiano questa è una notizia importante».
La prima data ufficiale, dopo l’anteprima di Milano, è - come già ricordato - al Teatro Regio di Parma il 22 novembre (prevendite già in corso, info Arci/Caos): è solo una coincidenza?
 «E' una piacevolissima coincidenza. Lavorando insieme, Ivano è venuto a Parma tantissime volte, ma ha un legame con la città di lunghissima data».
 Lavorare con Ivano Fossati era solo una delle tue attività musicali, ora come cambia il tuo lavoro?
«Continuerò a produrre dischi di altri artisti, a scrivere musica per la pubblicità (ho composto quella del Prosciutto di Parma), a scrivere canzoni. A produrre artisti emergenti, però pochi, solo quando incontro qualcuno che secondo me merita. Attualmente c'è un ragazzo di Palermo, Gaetano Civello. In questo momento è a Star Academy; non sarebbe il tipo adatto, ma giocoforza è lì perché senza passare dalla televisione, con la discografia ci sono poche strade percorribili. Tornando a Ivano Fossati, resta un grande dispiacere. Anche per il rapporto anche umano, ma quello rimarrà per sempre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

2commenti

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli stuzzichini per aperitivo della Peppa

LA PEPPA

Ricette in video: gli stuzzichini per aperitivi

Lealtrenotizie

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Parma

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

4commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: domani il funerale a Langhirano Video

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

21commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

7commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

16commenti

Lutto

Addio a Ines Salsi, una vita piena di fede

Il racconto

«Quando Roosevelt si insediò al Campidoglio»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

Gran Sasso

Il salvataggio a Rigopiano: le foto

SOCIETA'

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

4commenti

SPORT

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

Calcio

LegaPro: tre partite rinviate per maltempo

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta