-2°

Spettacoli

Cantarelli: "Grande rispetto per l'addio di Ivano Fossati"

Cantarelli: "Grande rispetto per l'addio di Ivano Fossati"
Ricevi gratis le news
0

Pierangelo Pettenati
Tra gli appassionati di musica, la notizia è esplosa inaspettata e fragorosa come una bomba: con l'album «Decadancing», uscito la settimana scorsa, Ivano Fossati lascia il mondo della discografia. Conoscendo la sua serietà, si è capito subito che non si trattava di una trovata pubblicitaria ma della semplice verità. Da oltre dieci anni al fianco del cantautore genovese (prima come musicista, poi come produttore dei dischi) c'è un parmigiano, come già ricordato in passato dalla «Gazzetta»: Pietro Cantarelli.
La collaborazione tra i due è iniziata con «La disciplina della terra», in cui Cantarelli suonava il piano. Poi il suo ruolo è cresciuto e a partire dal successivo «Lampo viaggiatore» (che conteneva splendide canzoni come «C'è tempo», «Pane e coraggio», «Il bacio sulla bocca» e «Io sono un uomo libero») è diventato arrangiatore dei concerti e produttore di tutti i dischi, compreso l'ultimo, nel quale suona la viola da gamba anche il parmigiano d'adozione Guido Ponzini. A Pietro abbiamo chiesto di questa decisione, che segna un momento importante e, per noi, inaspettato: «Segna un momento direi definitivo nella sua carriera - spioega Cantarelli - E’ una decisione che ha molto soppesato, come è solito fare per tutte le cose che lo riguardano, una decisione che ha meditato per due o tre anni».
Il che la rende irrevocabile, giusto?
«Chi lo conosce sa che Ivano non tornerà mai indietro. E’ una persona determinata e molto coerente con quello che fa e che dice, soprattutto se lo dichiara in pubblico. Non c'è pericolo che torni indietro. Purtroppo, perché quando penso a lui penso a un’utopia realizzata. Soprattutto dalla metà degli anni '90, da quando il sistema discografico ha iniziato a sgretolarsi, l’avvento della rete e della pirateria con tutti i danni che ha fatto. Con l’indipendenza granitica che si è guadagnato nella sua carriera ha continuato a fare il suo mestiere con impegno e qualità».
Voi quando l’avete saputo? Lo sospettavate?
«Ovviamente lo so da un po' di tempo, ma io stesso, come tutti, non me l’aspettavo. Ce l’ha detto verso la fine dei lavori del disco».
Adesso con quale spirito vi preparate al tour?
 «Sicuramente il tour si riempie di altri contenuti dal punto di vista emozionale, per noi collaboratori e per tutto il pubblico. Ci tengo a precisare però, che stiamo sempre parlando solo di un artista che ha deciso di lasciare le scene. Oggi come oggi non sono questi i problemi importanti, però visto che parliamo di musica, nell’ambito italiano questa è una notizia importante».
La prima data ufficiale, dopo l’anteprima di Milano, è - come già ricordato - al Teatro Regio di Parma il 22 novembre (prevendite già in corso, info Arci/Caos): è solo una coincidenza?
 «E' una piacevolissima coincidenza. Lavorando insieme, Ivano è venuto a Parma tantissime volte, ma ha un legame con la città di lunghissima data».
 Lavorare con Ivano Fossati era solo una delle tue attività musicali, ora come cambia il tuo lavoro?
«Continuerò a produrre dischi di altri artisti, a scrivere musica per la pubblicità (ho composto quella del Prosciutto di Parma), a scrivere canzoni. A produrre artisti emergenti, però pochi, solo quando incontro qualcuno che secondo me merita. Attualmente c'è un ragazzo di Palermo, Gaetano Civello. In questo momento è a Star Academy; non sarebbe il tipo adatto, ma giocoforza è lì perché senza passare dalla televisione, con la discografia ci sono poche strade percorribili. Tornando a Ivano Fossati, resta un grande dispiacere. Anche per il rapporto anche umano, ma quello rimarrà per sempre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande