12°

23°

Spettacoli

Cantarelli: "Grande rispetto per l'addio di Ivano Fossati"

Cantarelli: "Grande rispetto per l'addio di Ivano Fossati"
Ricevi gratis le news
0

Pierangelo Pettenati
Tra gli appassionati di musica, la notizia è esplosa inaspettata e fragorosa come una bomba: con l'album «Decadancing», uscito la settimana scorsa, Ivano Fossati lascia il mondo della discografia. Conoscendo la sua serietà, si è capito subito che non si trattava di una trovata pubblicitaria ma della semplice verità. Da oltre dieci anni al fianco del cantautore genovese (prima come musicista, poi come produttore dei dischi) c'è un parmigiano, come già ricordato in passato dalla «Gazzetta»: Pietro Cantarelli.
La collaborazione tra i due è iniziata con «La disciplina della terra», in cui Cantarelli suonava il piano. Poi il suo ruolo è cresciuto e a partire dal successivo «Lampo viaggiatore» (che conteneva splendide canzoni come «C'è tempo», «Pane e coraggio», «Il bacio sulla bocca» e «Io sono un uomo libero») è diventato arrangiatore dei concerti e produttore di tutti i dischi, compreso l'ultimo, nel quale suona la viola da gamba anche il parmigiano d'adozione Guido Ponzini. A Pietro abbiamo chiesto di questa decisione, che segna un momento importante e, per noi, inaspettato: «Segna un momento direi definitivo nella sua carriera - spioega Cantarelli - E’ una decisione che ha molto soppesato, come è solito fare per tutte le cose che lo riguardano, una decisione che ha meditato per due o tre anni».
Il che la rende irrevocabile, giusto?
«Chi lo conosce sa che Ivano non tornerà mai indietro. E’ una persona determinata e molto coerente con quello che fa e che dice, soprattutto se lo dichiara in pubblico. Non c'è pericolo che torni indietro. Purtroppo, perché quando penso a lui penso a un’utopia realizzata. Soprattutto dalla metà degli anni '90, da quando il sistema discografico ha iniziato a sgretolarsi, l’avvento della rete e della pirateria con tutti i danni che ha fatto. Con l’indipendenza granitica che si è guadagnato nella sua carriera ha continuato a fare il suo mestiere con impegno e qualità».
Voi quando l’avete saputo? Lo sospettavate?
«Ovviamente lo so da un po' di tempo, ma io stesso, come tutti, non me l’aspettavo. Ce l’ha detto verso la fine dei lavori del disco».
Adesso con quale spirito vi preparate al tour?
 «Sicuramente il tour si riempie di altri contenuti dal punto di vista emozionale, per noi collaboratori e per tutto il pubblico. Ci tengo a precisare però, che stiamo sempre parlando solo di un artista che ha deciso di lasciare le scene. Oggi come oggi non sono questi i problemi importanti, però visto che parliamo di musica, nell’ambito italiano questa è una notizia importante».
La prima data ufficiale, dopo l’anteprima di Milano, è - come già ricordato - al Teatro Regio di Parma il 22 novembre (prevendite già in corso, info Arci/Caos): è solo una coincidenza?
 «E' una piacevolissima coincidenza. Lavorando insieme, Ivano è venuto a Parma tantissime volte, ma ha un legame con la città di lunghissima data».
 Lavorare con Ivano Fossati era solo una delle tue attività musicali, ora come cambia il tuo lavoro?
«Continuerò a produrre dischi di altri artisti, a scrivere musica per la pubblicità (ho composto quella del Prosciutto di Parma), a scrivere canzoni. A produrre artisti emergenti, però pochi, solo quando incontro qualcuno che secondo me merita. Attualmente c'è un ragazzo di Palermo, Gaetano Civello. In questo momento è a Star Academy; non sarebbe il tipo adatto, ma giocoforza è lì perché senza passare dalla televisione, con la discografia ci sono poche strade percorribili. Tornando a Ivano Fossati, resta un grande dispiacere. Anche per il rapporto anche umano, ma quello rimarrà per sempre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Profondo cordoglio per la morte del podista 49enne alla Parma Marathon

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

carabinieri

Non resiste al richiamo della droga ed evade dai domiciliari: arrestato un 35enne

1commento

tg parma

E-Distrubuzione: Enel investe oltre 1,5 milioni di euro per la Bassa Est

Inaugurata a Colorno la stazione di media tensione

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: Chicco e Felice i finalisti di oggi

anagrafe

Dal 2 novembre si farà solo la carta d'identità elettronica

LA MORTE DI MORONI

«Addio Luca, con te se ne va una parte di noi»

SOLIDARIETA'

Mamme alla ricerca di una nuova vita

PERICOLO

Il Palacasalini di notte diventa inaccessibile

3commenti

Piazzale Matteotti

Le telecamere smascherano il pusher

1commento

Dramma a Enzano

Trattore si ribalta, muore Giampaolo Cugini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel