Spettacoli

Mariotti: "La sfida del Trovatore"

Mariotti: "La sfida del Trovatore"
0

 Elena Formica

Sì, bisogna andarci “a scuola di tradizione”. Un po’ come bisognerebbe andare “a scuola di antibiotici”, perché prenderli a sproposito nuoce alla salute: i medici non si stancano mai di dirlo. Nel caso del melodramma, una scuola di tradizione dove imparare che cos’è la vera tradizione rispetto alla mera consuetudine (evitando di confondere la prima con la seconda e ingoiare tossici clichè) è utile due volte: sia per chi l’opera la fa, sia per chi l’ascolta. Così a Busseto, feudo d’oro del melodramma verdiano, è in corso il progetto “A scuola di tradizione” del Teatro Regio di Parma che, inserito a pieno titolo nel Festival Verdi, si presenterà al pubblico questa sera con Il Trovatore in forma di concerto (Teatro Verdi, ore 20.30). Protagonisti i giovani cantanti selezionati all’interno delle più accreditate istituzioni formative nazionali. 
Sul podio Michele Mariotti, 32 anni, di fatto uno dei più affermati direttori italiani a livello internazionale. Direttore principale del Teatro Comunale di Bologna, è uno di quelli che hanno presto allenato il talento con la cultura, senza lasciarlo ingenuamente imbizzarrire.  «Gli interpreti di questo Trovatore – spiega Mariotti – sono al debutto in un’opera difficile; hanno i requisiti vocali per affrontarla, ma in più hanno anche la forza interiore di mettersi in gioco davanti al pubblico del Festival Verdi, che non è lo stesso del “Viaggio a Reims” con gli allievi dell’Accademia del Rossini Opera Festival, i quali si esibiscono all’interno di un “festival giovani”. Questo Trovatore è il quarto titolo del Festival Verdi 2011, non è un evento collaterale: per cantanti agli esordi è un impegno enorme». Che cos’è la tradizione nel Trovatore e non solo? «Come feci con Nabucco a Parma – risponde il direttore -  ho cercato anche questa volta di ripulire la partitura verdiana dalle incrostazioni di certa tradizione, restituendo all’opera quanto Verdi prescrive: le trasparenze, i colori, i  “piano” e naturalmente i “forte”, la cui intensità drammatica dipende  infatti dai “piano” di partenza e non da un’enfasi fine a se stessa. Del Trovatore intendo sottolineare la cifra belcantistica. Per tornare alla domanda iniziale, io ho parlato chiaramente di “certa tradizione”, cioè di una tradizione legata ad aspetti contingenti, non già all’interpretazione di quanto ha veramente scritto l’autore. Un esempio? La cadenza dell’aria di Amelia nel Simon Boccanegra così come eseguita dalla grande Mirella Freni non è la cadenza scritta da Verdi, ma è una risposta utile in quel punto alle esigenze della cantante. Non è quindi provocazione o dissacrazione tornare al testo verdiano originale».
Il teatro di Verdi senza messa in scena. Che cosa implica? Esplicito Mariotti: «Verdi è teatro in ogni nota che scrive. La musica, in Verdi, è gesto teatrale». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

4commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

2commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

Lega Pro

Parma, sfida delicata contro il Bassano. Diretta dalle 14.30

E alle 21.30 la partita in differita su Tv Parma

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

2commenti

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

4commenti

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

dopo il furto

Ritrovato il cancello del campo di concentramento di Dachau

bologna

Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

1commento

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery