Spettacoli

La firma Jazz di Gualazzi al Regio: "Con una sorpresa verdiana"

La firma Jazz di Gualazzi al Regio: "Con una sorpresa verdiana"
0

Il concerto di Raphael Gualazzi (organizzato dal Barezzi Live al Teatro Regio, domani alle 22. Info: 0521. 039393) rappresenta sicuramente il momento più «popular» della rassegna «Verdi and Jazz - Per amore e per sfida», riuscito cartellone innestato nelle proposte del Festival Verdi 2011.
 Trent'anni a novembre, il cantante e pianista di Urbino - baciato dal successo sanremese di «Follie d'amore» - è prodotto dalla Sugar, l'etichetta di Caterina Caselli
E' passato un anno da quando, nella scorsa edizione del Barezzi Live, ti sei esibito al Magnani di Fidenza col tuo gruppo: da allora il tuo successo è dilagato. Cosa è cambiato?
«Non è cambiato nulla se non la consapevolezza di aver iniziato a costruire un rapporto con il pubblico che spero porti a far conoscere ai più la musica che amo».
E com’è cambiato, se è cambiato, il mix tra la musica “tua” e i rifacimenti, le traduzioni dei grandi standard del passato?
«Tendo a rifarmi sempre alla grande tradizione del passato per poter sviluppare uno stile più originale che mi appartenga e mi rappresenti. Nel futuro immediato ho in mente di riproporre alcuni rifacimenti ma non voglio rovinare la sorpresa...».
Riesci ad intravvedere la fisionomia della tua musica «futura»?
«Costruisco la mia musica ogni giorno e spero che sarà sempre intellettualmente onesta».
 Qui a Parma ti esibirai con una vera e propria big band: cosa comporta nel tuo modo di suonare, e anche nel repertorio, rispetto ai recital solistici?
«Con una buona band hai la possibilità di amalgamare colori diversi e linee melodiche e ritmiche diverse, elabori da un tema di base e costruisci un edificio armonioso, mentre il recital solistico è il cuore del lavoro compositivo, un distillato e concentrato di idee musicali».
Ospite d’onore di questo tuo concerto sarà il sassofono di Francesco Cafiso: com’è stato il vostro incontro? Ritieni che avrà un seguito, magari anche discografico?
«Stimo molto Francesco Cafiso e sono onorato di collaborare con lui. Per il futuro lasceremo che siano la musica e il divertimento a decidere».
Il pianoforte degli anni ’20 e ’30 è stato un modello cui ti sei molto ispirato finora. La tua musica però si sta allargando, rispetto a quel riferimento. Quali sono le tue nuove fonti d’ispirazione?
 «Sono varie. Ascolto sia musica soul, blues e swing che funk, reggae, rock e ovviamente musica classica e lirica».
Lo scorso anno per il BarezziLive avevi portato una  elegantissima versione di «Questa o quella», dal Rigoletto di Verdi: cosa stai preparando per questa tuo nuovo incontro col pubblico del Barezzi Live?
«Come dicevo prima mi piace fare delle sorprese...»
Che tipo d’emozione provi a trovarti al Teatro Regio, un tempio pieno di storia, palcoscenico dove si sono esibiti i più grandi cantanti lirici?
«E' un onore e un momento di crescita e di acquisita consapevolezza del ruolo di musicista nella società». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'eredità

televisione

Gabriele arriva in finale a L'eredità

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

1commento

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

15commenti

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

1commento

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)