-5°

Spettacoli

Festival di Roma, Castellitto e Cruz aprono le danze

Festival di Roma, Castellitto e Cruz aprono le danze
0

Filiberto Molossi

Eroine moderne ed eroi dei fumetti, i rigori di Di Bartolomei e i vampiri di Twilight, scimpanzè umani e lesbiche iraniane. E persino una mucca che cade dal cielo... Pochi soldi e qualche buona idea, Roma - dopo che Cannes è stata «benedetta» da Malick e Venezia ha venduto l’anima a Sokurov - prova a restare con coraggio in partita: e a costo di fare alzare dalla panchina anche il pupone Totti (atteso tra gli ospiti) lascia che le caviglie assaggino gli spigoli di un mondo difficile, riproponendosi, al sesto tentativo, come l’alternativa che non guasta, il contenitore multiforme dove gli italiani spadroneggiano (ben 56 i nostri film selezionati...), ma chiunque che ha qualcosa (di interessante) da dire è libero di farlo. Come una pentola in perenne ebollizione, il Festival della capitale: che non vuole spegnere il gas sul più bello. E riparte, tra suggestioni e scommesse, con un unico obiettivo: stupire. Ci prova per primo Luc Besson, che si riscopre regista vero aprendo le danze stasera con «The Lady», il film-omaggio dedicato a un’illustre cittadina onoraria di Parma, Aung San Suu Kyi: la leggendaria attivista birmana, simbolo universale di tenacia e icona della non violenza.
15 in concorso
Poi, sarà subito gara: 15 i film in concorso, tra cui 4 italiani. A partire da Pupi Avati che, snobbato da Venezia, prova il colpo qui a Roma. Mettendo nei panni del nonno donnaiolo impenitente l’ex Lunapop Cesare Cremonini, professione cantante, protagonista a sorpresa insieme a Micaela Ramazzotti de «Il cuore grande delle ragazze». Ancora ricordi personali e dinamiche familiari, questa volta targati anni '70, anche ne «La kryptonite nella borsa», autobiografia con «rivoluzione» dello sceneggiatore Ivan Cotroneo, qui all’atteso debutto come regista. Tra i 4 moschettieri tricolori, c'è un altro esordiente: Pippo Mezzapesa, che porta sullo schermo «Il Paese delle spose infelici», riavvolgendo, nella storia dell’amicizia di due ragazzini di differenti classi sociali, il nastro della memoria fino agli anni '80. Ma occhio anche a Marina Spada e alla sua Gerini donna manager in crisi che molti danno in «zona Antonioni». A contendere ai nostri il Marco Aurelio d’oro di tutto e di più: dal film caso «Hysteria», sulla storia vera (nella Londra vittoriana) dell’invenzione del vibratore, all’horror nordico «Babycall» (con la Noomi Rapace della saga di «Millennium»), passando per il curioso «Un cuento chino» (dove appunto una mucca casca dal cielo), il coreano «Poongsan», scritto e prodotto dal grande Kim Ki-duk, «The eye of the storm», con Geoffrey Rush e «Le femme du cinquieme», in cui Ethan Hawke vola a Parigi per riconquistare ex moglie e figlia.
Le chicche
Ma in assenza di autori superstar e di divi da mille e una notte (l'austerity si fa sentire, eccome, anche qui), il meglio Roma lo spalma nelle altri sezioni, magari fuori concorso, tra un evento speciale e una proiezione di nicchia. E allora ecco «My week with Marilyn», l’adattamento cinematografico dei diari del fortunato che scorrazzò in giro per Londra, durante sette indimenticabili giorni, la dea Marilyn Monroe (qui interpretata da Michelle Williams) oppure «Project Nim», documentario in odore di Oscar del bravissimo James Marsh (quello di «Man on wire»), che racconta la straordinaria amicizia tra uno scimpanzè e il ricercatore che lo vuole salvare dalla vivisezione, vero fiore all’occhiello di «Extra», la sezione più «avanti» del Festival.
Tra i film da segnarsi sul taccuino però anche «Like crazy», la love story che ha vinto il Sundance, «Le avventure di Tintin» firmate Steven Spielberg (che esce nelle sale in contemporanea alla kermesse), il primo Wenders in 3D («Pina»: ne parlano molto bene), l’attualissimo «Too big to fail» di Curtis Hanson e con William Hurt, «Girl model», sulla tratta delle modelle, «Circumstance», amore lesbo nell’Iran della repressione anche sessuale, «11 metri», il doc dedicato all’indimenticato Agostino Di Bartolomei, bandiera giallorossa. E gli italiani Montaldo, che ne «L'industriale» dirige un Favino con pochi scrupoli nell’Italia della crisi e Faenza che porta sullo schermo uno splendido romanzo come «Questo dolore un giorno ti sarà utile».
Assaggi, divi e chiacchierate
Ma Roma è anche il Festival degli assaggi, un mordi e fuggi che suona un po' come «meglio poco che niente»: e allora ecco qualche selezionato minuto di «Hugo Cabret» (senza Scorsese) e del nuovo «Twilight» (senza Pattinson). Però c'è (tutta intera) anche la lezione di cinema di un maestro come Michael Mann e alcuni interessanti duetti vip: dopo quello di ieri in pre apertura tra Sergio Castellitto e Penelope Cruz, ora toccherà a Scamarcio/Rubini e Solarino/Marchioni salire sul palco.
Tra le star attese che si divideranno tra red carpet e feste, Richard Gere, che riceverà il Marco Aurelio alla carriera, Rupert Everett, Maggie Gyllenhall, Isabelle Huppert e la rediviva Olivia Newton John. Per lei, reginetta di «Grease», questa volta però canterà (alla charity dinner di Telethon) il nostro Mario Biondi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

7commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto