-1°

14°

Spettacoli

Film recensioni - Una separazione

Film recensioni - Una separazione
0

di Lara Ampollini

Cos’è giusto e cos’è sbagliato? In un paese governato dalla legge coranica niente dovrebbe essere più facile da stabilire. Invece l’Iran di cui ci dà un magnifico ritratto umano e morale il nuovo nome tra i grandi registi internazionali, Asghar Farhadi, è un Paese confuso, pieno di contraddizioni, scisso e dolente come i suoi protagonisti. Orso d’oro a Berlino e Orso d’argento corale per tutti i suoi interpreti, maschili e femminili, il film ha conquistato critici e pubblico, fedele com’è al realismo di stampo iraniano ma segnato da un ritmo crescente, dall’inseguirsi irruente di cause ed effetti, come quello di una biglia da flipper, tra tutti i personaggi: non si può fare a meno di seguirla nei suoi rimbalzi ma anche nella sua inevitabile discesa lungo il piano inclinato degli eventi. La fine del gioco è già nelle premesse, il film si apre con l’udienza di separazione di Nader e Simin (lei vuole emigrare all’estero, lui vuole rimanere per assistere il padre malato di Alzheimer) e si chiude con un’altra udienza in cui la loro figlia undicenne, Termeh, deve decidere con chi dei due stare. Eppure tra una scena e l’altra il film ci ha portato così dentro a quel gruppo di personaggi da renderci, come la bambina, lacerati dal dubbio. Le sue lacrime sono quelle di ogni essere umano di oggi, solo tra mille interessi contrastanti e nessuna certezza, neanche la più sacra, da condividere con gli altri. Non l’amore per i figli, occasione di divisione. Non la religione, come nel caso di Razieh, la badante assunta per il padre di Nader dopo la separazione, che, incinta, deve fare quel lavoro di nascosto dal marito ultraconservatore ma anche pieno di debiti. Non la giustizia, freddo arbitro delle umane vicende. Quando Razieh abbandona il vecchio e Nader la caccia di casa, il giudice dovrà stabilire se questa è la causa della perdita del bambino da parte di Razieh. La ricerca della verità non fa che far esplodere i motivi di separazione tra tutti i personaggi, ognuno con le sue sorde ragioni, ognuno con cieche buone intenzioni, alla fine ognuno barricato, da solo, nella “sua” verità. Scritto, recitato e girato splendidamente, il film segna l’evoluzione del cinema iraniano dei maestri precedenti (tra cui Panahi, condannato dal regime e a cui Farhadi ha espresso il suo appoggio): le azioni semplicissime, il realismo del quotidiano portano senza che ce ne accorgiamo nel labirinto dell’anima del personaggi. E della nostra.
Giudizio: 4/5
 
SCHEDA
REGIA:  ASGHAR FARHADI
SCENEGGIATURA:   ASGHAR FARHADI
FOTOGRAFIA: MAHMOUD KALARI
INTERPRETI:  PEYMAN MOADI, LEILA HATAMI, SAREH BAYAT, SARINA FARHADI, BABAK KARIMI
GENERE:  DRAMMATICO
Iran 2011, colore, 2 h e 03’
DOVE: ASTRA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

in mattinata

Scippa l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

2commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

Scabbia

L'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

1commento

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

10commenti

ITALIA/MONDO

brescello

Ristoratore respinge due rapinatori armati di scacciacani

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

il libro

Vita, morte e miracoli: i Pearl Jam "scritti" da due fan

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia