18°

Spettacoli

Film recensioni - Una separazione

Film recensioni - Una separazione
0

di Lara Ampollini

Cos’è giusto e cos’è sbagliato? In un paese governato dalla legge coranica niente dovrebbe essere più facile da stabilire. Invece l’Iran di cui ci dà un magnifico ritratto umano e morale il nuovo nome tra i grandi registi internazionali, Asghar Farhadi, è un Paese confuso, pieno di contraddizioni, scisso e dolente come i suoi protagonisti. Orso d’oro a Berlino e Orso d’argento corale per tutti i suoi interpreti, maschili e femminili, il film ha conquistato critici e pubblico, fedele com’è al realismo di stampo iraniano ma segnato da un ritmo crescente, dall’inseguirsi irruente di cause ed effetti, come quello di una biglia da flipper, tra tutti i personaggi: non si può fare a meno di seguirla nei suoi rimbalzi ma anche nella sua inevitabile discesa lungo il piano inclinato degli eventi. La fine del gioco è già nelle premesse, il film si apre con l’udienza di separazione di Nader e Simin (lei vuole emigrare all’estero, lui vuole rimanere per assistere il padre malato di Alzheimer) e si chiude con un’altra udienza in cui la loro figlia undicenne, Termeh, deve decidere con chi dei due stare. Eppure tra una scena e l’altra il film ci ha portato così dentro a quel gruppo di personaggi da renderci, come la bambina, lacerati dal dubbio. Le sue lacrime sono quelle di ogni essere umano di oggi, solo tra mille interessi contrastanti e nessuna certezza, neanche la più sacra, da condividere con gli altri. Non l’amore per i figli, occasione di divisione. Non la religione, come nel caso di Razieh, la badante assunta per il padre di Nader dopo la separazione, che, incinta, deve fare quel lavoro di nascosto dal marito ultraconservatore ma anche pieno di debiti. Non la giustizia, freddo arbitro delle umane vicende. Quando Razieh abbandona il vecchio e Nader la caccia di casa, il giudice dovrà stabilire se questa è la causa della perdita del bambino da parte di Razieh. La ricerca della verità non fa che far esplodere i motivi di separazione tra tutti i personaggi, ognuno con le sue sorde ragioni, ognuno con cieche buone intenzioni, alla fine ognuno barricato, da solo, nella “sua” verità. Scritto, recitato e girato splendidamente, il film segna l’evoluzione del cinema iraniano dei maestri precedenti (tra cui Panahi, condannato dal regime e a cui Farhadi ha espresso il suo appoggio): le azioni semplicissime, il realismo del quotidiano portano senza che ce ne accorgiamo nel labirinto dell’anima del personaggi. E della nostra.
Giudizio: 4/5
 
SCHEDA
REGIA:  ASGHAR FARHADI
SCENEGGIATURA:   ASGHAR FARHADI
FOTOGRAFIA: MAHMOUD KALARI
INTERPRETI:  PEYMAN MOADI, LEILA HATAMI, SAREH BAYAT, SARINA FARHADI, BABAK KARIMI
GENERE:  DRAMMATICO
Iran 2011, colore, 2 h e 03’
DOVE: ASTRA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Schianto contro un camion: gravissimo un motociclista

traversetolo

Pauroso schianto contro un camion: muore un motociclista 42enne 

Il 42enne Andrea Ardenti Morini vittima di un incidente sulla strada per Neviano Video

1commento

tg parma

50enne scomparso a Diolo: continuano le ricerche ma cresce la paura

soragna

Paura a Diolo: incidente, auto nel fosso

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

1commento

raduno

500 Miles...un fiume di Harley Davidson a Parma Gallery

storie di ex

Ancelotti Re d'Europa: scudetto anche in Germania (col Bayern)

lavoro

Occupazione: Bolzano è regina (73%), Parma è quinta (68,7%)

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

domenica

Primarie del Pd: istruzioni per poter votare

Dalle 8 alle 20

tg parma

Forza Italia e Fratelli d'Italia: Vaccaro e Bocchi capolista

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

polizia

"C'è un'auto sospetta": era rubata e carica di arnesi da scasso

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

12commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

1commento

ITALIA/MONDO

tunisia-Italia

Strage di Berlino: la salma di Amri custodita (e rimpatriata?) a spese dell'Italia

Mistero

18enne di Genova trovata morta nella sua casa a Londra. Scotland Yard indaga

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

storie di ex

Buffon: "Volevo ritirarmi, Agnelli mi ha fatto ripensare"

Calciomercato

Galliani lascia il calcio e cambia vita

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento