21°

31°

Spettacoli

Film recensioni - Una separazione

Film recensioni - Una separazione
0

di Lara Ampollini

Cos’è giusto e cos’è sbagliato? In un paese governato dalla legge coranica niente dovrebbe essere più facile da stabilire. Invece l’Iran di cui ci dà un magnifico ritratto umano e morale il nuovo nome tra i grandi registi internazionali, Asghar Farhadi, è un Paese confuso, pieno di contraddizioni, scisso e dolente come i suoi protagonisti. Orso d’oro a Berlino e Orso d’argento corale per tutti i suoi interpreti, maschili e femminili, il film ha conquistato critici e pubblico, fedele com’è al realismo di stampo iraniano ma segnato da un ritmo crescente, dall’inseguirsi irruente di cause ed effetti, come quello di una biglia da flipper, tra tutti i personaggi: non si può fare a meno di seguirla nei suoi rimbalzi ma anche nella sua inevitabile discesa lungo il piano inclinato degli eventi. La fine del gioco è già nelle premesse, il film si apre con l’udienza di separazione di Nader e Simin (lei vuole emigrare all’estero, lui vuole rimanere per assistere il padre malato di Alzheimer) e si chiude con un’altra udienza in cui la loro figlia undicenne, Termeh, deve decidere con chi dei due stare. Eppure tra una scena e l’altra il film ci ha portato così dentro a quel gruppo di personaggi da renderci, come la bambina, lacerati dal dubbio. Le sue lacrime sono quelle di ogni essere umano di oggi, solo tra mille interessi contrastanti e nessuna certezza, neanche la più sacra, da condividere con gli altri. Non l’amore per i figli, occasione di divisione. Non la religione, come nel caso di Razieh, la badante assunta per il padre di Nader dopo la separazione, che, incinta, deve fare quel lavoro di nascosto dal marito ultraconservatore ma anche pieno di debiti. Non la giustizia, freddo arbitro delle umane vicende. Quando Razieh abbandona il vecchio e Nader la caccia di casa, il giudice dovrà stabilire se questa è la causa della perdita del bambino da parte di Razieh. La ricerca della verità non fa che far esplodere i motivi di separazione tra tutti i personaggi, ognuno con le sue sorde ragioni, ognuno con cieche buone intenzioni, alla fine ognuno barricato, da solo, nella “sua” verità. Scritto, recitato e girato splendidamente, il film segna l’evoluzione del cinema iraniano dei maestri precedenti (tra cui Panahi, condannato dal regime e a cui Farhadi ha espresso il suo appoggio): le azioni semplicissime, il realismo del quotidiano portano senza che ce ne accorgiamo nel labirinto dell’anima del personaggi. E della nostra.
Giudizio: 4/5
 
SCHEDA
REGIA:  ASGHAR FARHADI
SCENEGGIATURA:   ASGHAR FARHADI
FOTOGRAFIA: MAHMOUD KALARI
INTERPRETI:  PEYMAN MOADI, LEILA HATAMI, SAREH BAYAT, SARINA FARHADI, BABAK KARIMI
GENERE:  DRAMMATICO
Iran 2011, colore, 2 h e 03’
DOVE: ASTRA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Parma al voto: domani si decide il prossimo sindaco

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

traffico intenso

Autocisa: dopo una mattinata difficile, coda esaurita

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

CALCIO

Gli azzurrini battono la Germania e volano in semifinale

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse