-5°

Spettacoli

Batte forte il cuore di Avati

Batte forte il cuore di Avati
0

dal nostro inviato Filiberto Molossi

Il cuore grande di Pupi Avati ha ritrovato il suo ritmo regolare. La paura è passata: escluso l'infarto,  quel malore che l'aveva fatto ricoverare d'urgenza in ospedale (colpa forse di una congestione da cibo avariato) non ha impedito al regista bolognese (assente all'incontro con la stampa) di accompagnare in passerella il suo ultimo film, storia di ragazze e di ragazzi degli anni '30, là dove il ricordo (quelli dei suoi nonni) diventa fiaba, in un'età dell'innocenza dove per il figlio del fattore con l'alito che sapeva di biancospino ci si poteva pure gettare dalla finestra. E restare «nuove», fino alla prima notte di nozze. Ottimista, con una cifra nostalgico-umoristica ispirata, «Il cuore grande delle ragazze», al Festival in concorso, è il più equilibrato tra gli ultimi film di Avati che, seppure fatichi a ritrovare il «tocco» dei successi degli anni '80, dimostra di essere a suo agio quando prova a rendere più dolce la memoria di una civiltà ancora contadina con lo zucchero di un realismo magico, dove antichi riti sfumano nelle curve morbide di un passato lontano anni luce dal violento cinismo dei giorni nostri. Sempre pronto a lanciarsi in qualche scommessa, questa volta Avati punta su Cesare Cremonini, professione cantante, promosso a protagonista: «Quando Pupi mi ha chiamato per propormi il film - racconta l'ex Lunapop (qui con la bici a sostituire la Vespa 50 Special) - pensavo fosse uno scherzo, anche se non è che facesse molto ridere... Poi ho realizzato che era davvero lui e volevo dirgli sì già al primo pronto. Fare fare questo film è stata un'occasione inaspettata che ho colto al volo. Se no l'avrei rimpianta tutta la vita. Di Pupi mi ha conquistato la  fanciullezza saggia: penso ci saranno tracce di questa esperienza anche nel mio prossimo disco». Nel film Cremonini è un donnaiolo impenitente che fa girare la testa a tutte le ragazze da marito: ma, complice una scappatella, viene lasciato in viaggio di nozze da quella che ha sposato. Una bella Micaela Ramazzotti che di dubbi in materia ne ha pochi: «Ammiro le donne che sanno sopportare il tradimento, è un vero talento. Ma per quanto mi riguarda, se mio marito (il regista Paolo Virzì, ndr) mi tradisce lo ammazzo!». Entusiasta del film - «non mi sono mai divertita tanto: eravamo come un gruppo di matti, sciagurati e clowneschi» -, l'attrice riempie di elogi Avati: «E' un grande burattinaio: noi siamo solo le marionette».
Se «Il cuore grande delle ragazze» era ovviamente il clou della giornata, non delude il resto del concorso: a cominciare da «Un cuento chino», film argentino in cui, letteralmente, piovono mucche... Bizzarro apologo sulla tolleranza, la convivenza civile e l'integrazione, la pellicola racconta il singolare incontro tra le solitudini uguali e differenti di due stranieri al mondo: un ferramenta che va a letto da troppo tempo alle 11 e passa il tempo a collezionare notizie bizzarre (come, appunto, quella di una mucca precipitata da un cargo aereo) e un giovane cinese arrivato in Argentina senza un soldo e senza sapere una parola di spagnolo. Ne viene fuori un piccolo film ben calibrato, una stravagante storia di amicizia dove la vita per un attimo smette di essere «un enorme controsenso». 
E' il racconto di un incontro particolare anche «Voyez come ils dansent» del francese Claude Miller, tra i nomi di punta del concorso: l'ex assistente di Godard segue nella neve le tracce del ricordo, prima procedendo per ellissi e poi abbandonando qualsiasi velleità di realismo per raccontare la vicenda di Lise che decide di incontrare Alex, la donna per cui il marito, poi scomparso, la abbandonò. Sospeso tra passato e presente, male di vivere e di sopravvivere, il film manca di sottotesto nell'affrontare un sentimento doppio, ma ha una sua sensualità. E una Maya Sansa (Alex) che stupisce nel passare con disinvoltura dall'inglese al francese: permettendosi pure di canticchiare un'hit di Dido. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

12commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

7commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

MODENA

Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto