10°

22°

Spettacoli

Richard Gere: "Star? Prima di tutto papà"

Richard Gere: "Star? Prima di tutto papà"
1

Dal nostro inviato
Filiberto Molossi

Per me fare l’attore è solo un lavoro, un mestiere: certo, lo prendo sul serio, mi impegno sempre molto, ma non ho grandi aspettative, non credo che sia un granché quello che faccio. Quello che conta davvero per me è la vita». Gli anni sono 62, ma qualche signora (e signorina) la lascia ancora a bocca aperta: e non solo per il sorriso che ancora spacca o i capelli brizzolati che hanno sempre il loro non so che. Ma anche per i modi, poco ufficiali, da gentiluomo e la serena ironia di uno che no, un sex symbol proprio («queste etichette per me non hanno alcun significato») non si è mai sentito. Solita «divisa» (completo grigio e camicia azzurra senza cravatta) e medesimo garbo di sempre, Richard Gere sorseggia un the, quasi stupito che l’amata Roma (è un habitué del Festival della capitale) lo premi col Marc'Aurelio: «Di solito questi riconoscimenti li danno quando stai per morire - scherza -: diciamo che non lo considero un premio alla carriera, ma un incoraggiamento per il futuro...». Ricevuto con tutti gli onori in Campidoglio, dove il sindaco Alemanno gli ha consegnato la Lupa capitolina, il divo ieri sera ha presentato uno dei suoi film più belli, «I giorni del cielo» di Terrence Malick. «Sono fortunato, ho lavorato nell’età dell’oro di Hollywood: negli anni '70 e '80 facevamo i film che avremmo voluto vedere, gli studios correvano ancora dei rischi, eravamo dei pionieri. Oggi invece tutto si piega alla logica dei blockbuster: e trovare soldi e energie per i piccoli film è sempre più difficile».

Quando ha capito che voleva fare l’attore?
«Forse non ho ancora deciso veramente di farlo... Ma da ragazzo mi piaceva molto il teatro: ero molto, molto, timido e stare su un palcoscenico mi ha permesso di creare dei rapporti, di comunicare. Ho fatto un provino per uno spettacolo all’università e mi hanno preso; ero così felice, avevo una tale energia, che mi sono detto: la mia vita inizia da qui».

Da allora ci sono stati oltre 50 film. Quali sono in questo momento le sue priorità?
«Al primo posto c'è la mia famiglia. E i miei maestri di meditazione tibetani. Il cinema viene dopo. Anche se farlo mi diverte ancora e mi permette di viaggiare quanto voglio aumentando le mie conoscenze. Quando non proverò più il piacere di recitare, mi fermerò: e non sarà un problema».

C'è un attore che le piace, che le ricorda quando era giovane?
«Sì, Ryan Gosling: credo sia straordinario. E poi mia moglie l’adora: quindi forse sì, mi assomiglia...».

Veniamo all’attualità: cosa ne pensa della crisi economica?
«Credo che siamo arrivati a questo punto per due ragioni: avidità senza confini e totale irresponsabilità. E la cosa peggiore è che i responsabili della crisi hanno fatto anche carriera: è come essere stuprati. Vedo con favore le manifestazioni di protesta della gente comune: i potenti devono ascoltare i cittadini. E assumersi le proprie responsabilità. In fondo anche i peggiori possono riscattarsi».

Questa visione della vita le viene dalla sua religione?
«Sì, anche: normalmente noi guardiamo la realtà con scetticismo. Mentre il buddismo ci avvicina all’amore, alla compassione, alla generosità. Credo che ci sveglieremo dall’incubo in cui siamo finiti».

C'è qualche personaggio che ha interpretato a cui è più legato?
«Tutti lasciano un segno: un residuo resta sempre, anche di quelli più negativi. E in ognuno metti un po' di te».

Ha mai pensato di fare un film da regista?
«A volte, ma mi fa molta paura. Non so se sono ancora pronto per dedicare un anno e mezzo della mia vita a un unico progetto».

Ma ha ancora un grande sogno?
«I miei sogni riguardano tutti mio figlio di 11 anni: ha tutta la vita davanti, quello che conta è lui. Il cinema è un veicolo meraviglioso ma è nulla rispetto a mio figlio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    05 Novembre @ 09.11

    Dalla foto si direbbe Nonno...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'abbraccio di Samuele Bersani

PILOTTA

L'abbraccio di Samuele Bersani

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Consiglio

Il bilancio del Comune, Dall'Olio: "Multe per 13 milioni". Duro scontro Bosi-Nuzzo

Nel 2016 avanzo di 54 milioni. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

3commenti

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

Anno 2016

Emilia-Romagna, distretti industriali in crescita. I salumi di Parma tra i migliori

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

3commenti

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

INCHIESTA

Chi chiami per salvare un animale selvatico?

3commenti

imprese

Polo Industriale Chiesi: sottoscritto l’accordo di programma per l’ampliamento

2commenti

carabinieri

Il Nucleo Antifrode sequestra 126 kg di latte liofilizzato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

cinema

Morto Jonathan Demme, il regista del "Silenzio degli Innocenti"

Autostrada

Ancora uno scontro fra camion in A1: un morto a Modena

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

TECNOLOGIA

Smartphone, i giovani italiani sono meno "dipendenti" in Europa

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport