12°

Spettacoli

"Assenza, più acuta presenza"

"Assenza, più acuta presenza"
Ricevi gratis le news
0

 Lisa Oppici

«Assenza, più acuta presenza». Attilio Bertolucci non c’è, perché è morto undici anni fa, ma c’è, è qui, è nello Spazio grande del Teatro Due. È nella foto, meravigliosa, di Carlo Bavagnoli che campeggia a un lato del palcoscenico: Attilio e Ninetta sul divano, Giuseppe e Bernardo dietro, fine anni Cinquanta. Ed è, Attilio, nelle poesie, altrettanto meravigliose, che Antonio Piovanelli legge all’altro lato del palco, in costume da curato (lo stesso che indosserà nella seconda tappa dal dittico di «A mio padre»: «Casa d’altri», in programma a Reggio il 22 e a Parma, sempre al Due, il 24). Sono i testi che il padre ha scritto sul figlio Giuseppe e che il figlio oggi, seduto su quel medesimo divano, commenta: dai quali prende spunto per parlare delle poesie stesse e di Attilio, e del suo rapporto con lui, in un cortocircuito virtuoso e affascinante, dando corpo vivo ai versi forse più celebri del poeta parmigiano (appunto «Assenza, / più acuta presenza», dalla prima raccolta «Sirio»). L’omaggio che Giuseppe Bertolucci, il Reggio Parma Festival e la Fondazione Teatro Due hanno pensato per celebrare il centenario della nascita di Attilio Bertolucci parte da qui, da questo «Una vita in versi». Nove testi con protagonista Giuseppe dai 3 ai 18 anni, una «vita poetica tutta concentrata tra infanzia, adolescenza e prima giovinezza» nel quadro di una sorta di idillica età dell’oro (pur non scevra d’ansia, d’ansie): da «A Giuseppe in ottobre» («La breve sequenza di un filmino in super 8, dove si impressiona a futura memoria l’immagine di un bambino di tre anni») a «Ancora il taglio dei riccioli», da «Giuseppe e Giziano» a «Le more», a «Leggendo Waldemar Bonsels a G», a «I pescatori», a «Il tempo si consuma», agli straordinari «Ritratto di uomo malato» e «Viaggio d’inverno». Giuseppe legge e riflette. Riflette ad alta voce davanti al pubblico, al quale propone gli esiti di un’operazione di scavo – profondo – che probabilmente è ancora in corso. Già, perché «Una vita in versi» non è solo un omaggio – sacrosanto – all’immenso poeta che è stato (che è) Attilio Bertolucci, ma è anche – anzi soprattutto – il tentativo di analisi, quasi davvero di scandaglio, del rapporto intenso, fecondo, vitale e naturalmente anche conflittuale con un padre così grande eppure forse, e forse proprio per questo, così «ingombrante»: il tutto filtrato dalla poesia, che ha regole sue e a volte può anche sparigliar le carte. Il gioco che mette in piedi Bertolucci con questa scommessa teatrale è proprio questo: creare un universo sui generis, uno spazio senza tempo fatto di ieri e di oggi (la foto di Bavagnoli, gli stessi arredi in palcoscenico) in cui trovino cittadinanza le ragioni e le regole della poesia e insieme, necessariamente, le ragioni e i ricordi della vita. E lì, in quello spazio, lui, che è personaggio, provare a muoversi e a scavare, in una sorta di doppio salto mortale che il pubblico segue in un silenzio attento. Un esperimento interessante e originale, riuscito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I regali di Natale per lui

PGN

I regali di Natale per lui

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

1commento

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

2commenti

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

1commento

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260