12°

22°

Spettacoli

Caro, vecchio vinile: la crisi si fa sentire ma non lo «graffia»

Caro, vecchio vinile: la crisi si fa sentire ma non lo «graffia»
0

 Caterina Zanirato

 
E’ andata in scena ieri la trentesima edizione della «Mostra mercato del disco, del cd e del dvd usato e da collezione», organizzata da Kolesseo, all’interno del PalaPadovani (Palestra Ipsia) di via Abruzzo. Un evento ormai diventato tradizione, che riesce ad attirare l’attenzione di rivenditori, appassionati, collezionisti e semplici curiosi provenienti da tutta Europa. Erano circa 80 gli stand presenti alla mostra, e 1400 le persone che hanno voluto visitarla, dando vita a compravendite, scambi e valutazioni che testimoniano il grande amore per la musica provato da tantissime persone. 
Perché ciò che fa spingere ancora sul mercato tantissimi collezionisti, nonostante la crisi di questi tempi, è proprio la passione per i suoni caldi ed emozionanti dei vinili, il desiderio di impossessarsi di un lp stampato in edizione limitata, o che contiene determinati contributi speciali che ricordano un periodo della vita. «Non c’è dubbio che l’articolo che affascina di più continui ad essere il vinile - spiega Filippo, collezionista di Genova, che ha portato a Parma i propri pezzi da collezione - I fedeli e gli appassionati a questo genere di supporto sono in aumento: la musica è calda, la qualità è superiore. Il digitale va bene per le immagini, nitide e pulite, non per il suono, che deve essere emozionale».
 I prezzi dei prodotti sono i più vari: si va da un minimo di 5 euro  ad un massimo di 5mila per pezzi introvabili. Molto dipende dal numero di copie di quel disco in circolazione e dalla qualità della registrazione: «Bisogna però distinguere l’amore della musica dal feticismo - spiega ancora Filippo - A volte si possono trovare compilation meravigliose a pochissimi soldi. Ma se si cerca invece l’album con la copertina particolare, allora bisogna spendere molti soldi».
 La crisi? Sicuramente c’è anche in questo settore, ma gli appassionati non si fanno spaventare e fanno altri tipi di rinunce: «Per assurdo è più facile vendere un disco da 150 euro che tre da 50, conta molto la qualità» conclude Filippo. La pensa come lui Adriano, collezionista di Treviso, specializzato in musica italiana: «Se le cose valgono la gente continua a comprarle - afferma -. Nel panorama italiano sicuramente il più quotato è De Andrè: i suoi lp valgono anche oltre 1500 euro. Da padrone la fa anche Vasco Rossi, amato da tutti. Ma ciò che più interessa gli intenditori è il beat e il progressive italiano: Nomadi, Equipe 84, ma soprattutto Balletto di Bronzo, Raccomandata con ricevuta di ritorno, Seconda Genesi». 
Presenti ieri anche collezionisti stranieri. Peter viene dalla Germania: «Purtroppo la gente ha sempre meno soldi e si compra di meno - racconta - Ma Parma rimane una buona piazza. Veniamo spesso qui con i nostri cd, che sono esclusivamente rock». Ma alla Mostra del disco si potevano anche trovare pezzi rari, come il primo 45 giri di «Non è Francesca», cantata dai Balordi e pubblicato prima che Battisti registrasse la sua versione, «La mia chitarra» di Johnny Hallyday, un 45 giri che viene valutato molto bene, e l’Ep di Elvis Presley, «Il re del Rock ‘n Roll», del 1958. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Atterraggio

olanda

Che atterraggio! Il cargo rimbalza sulla pista Video

Ligabue, necessario ricordare. Su Fb e Twitter, video della canzone 'I Campi in Aprile'

Liberazione

25 Aprile: Ligabue dal tour fa gli auguri cantando "I Campi in Aprile" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Scippo, anziana ferita in via Palestro

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

carabinieri

Il Nucleo Antifrode sequestra 126 kg di latte liofilizzato per l'infanzia

sos animali

Bocconi sospetti ritrovati al Montanara: parco chiuso  Foto

INCHIESTA

Chi chiami per salvare un animale selvatico?

1commento

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

politica

Bilancio di fine mandato, Pizzarotti: "Così è cambiata Parma" Video

PILOTTA

L'abbraccio di Samuele Bersani

risposta a un tifoso

Lucarelli su Fb: «Non volevo andare sotto la curva per decenza»

1commento

Albareto

L'alpino «Livio» morto a 101 anni

La curiosità

Paracadutista a 96 anni grazie a un parmigiano

IL CASO

Manno a Istanbul: ambasciatore di legalità

parma in crisi

Ko (anche) con il Sudtirol: squadra in ritiro a Collecchio Video

25 Aprile

Parma celebra la Liberazione. Pizzarotti ricorda il partigiano Annibale Foto Video 

Il 25 aprile festeggiato a Fidenza (Guarda le foto)

1commento

gaffe e polemiche

La "Pilotta dei lettori": da parcheggio (involontario) a campo da calcio

8commenti

GIALLO

Trovato un cadavere in Po: si pensa che sia Bebe Brown, scomparsa a Pasqua a Boretto

La testimonianza: "Sua sorella l'aveva chiamata qui per darle un futuro migliore..."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

EDITORIALE

Eliseo: sarà una sfida tra due outsider

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

INCIDENTI

Scontro tra mezzi ferroviari: due operai morti sulla Bolzano-Brennero Foto

SICILIA

71enne ammazzata in casa: arrestato il vicino

SOCIETA'

3 mesi fa l'aggressione

Il primo selfie di Gessica Notaro (la miss sfregiata con l’acido dall’ex)

1commento

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

SPORT

crisi del parma

Ferrari: "Chi non ci crede si faccia da parte. Tifosi sosteneteci" Video

1commento

calcio e veleni

Lite Spalletti-Panucci sulla sostituzione di Dzeko Video

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport