12°

Spettacoli

Il Festival Verdi in "trasferta" a Reggio con Nabucco

Il Festival Verdi in "trasferta" a Reggio con Nabucco
0

di Elena Formica


L'immaginario collettivo» è sulla bocca di tutti. Espressione usurata, abusata. Chi parla dell’«immaginario collettivo» come se ne avesse divina percezione dovrebbe mettersi in disparte, osservare gli altri e farsi un bel po' di domande per capire dove sta ciò che veramente unisce e diventa patrimonio comune dando frutti diversi; così lo distinguerebbe da ciò che omologa e produce effetti in serie. L’«immaginario collettivo» è vivo e selettivo. Decide. Ecco allora che Daniele Abbado, firmando la regia del «Nabucco» in scena stasera al Teatro Valli di Reggio Emilia (terzo titolo del Festival Verdi 2008), parte dal Muro del Pianto di Gerusalemme - sacro residuo del tempio costruito dagli Ebrei dopo il rientro dall’esilio babilonese (quello eretto da Salomone era stato distrutto da Nabucodonosor) - per spiegare come «la presenza di questo elemento permetta non solo di porre in primo piano la vicenda di Nabucco, ma anche di individuare una realtà di forte valenza simbolica sia per gli Ebrei che per l’immaginario collettivo». L’«immaginario collettivo» è qui sentimento della storia e identità, non magazzino di retoriche. Un Nabucco dove il coro del popolo ebraico veste l’anima, e pure i costumi, del Ghetto ebraico novecentesco: un mondo spazzato via dalla Shoah, ma avviato comunque alla perennità e ai suoi effetti collaterali. «Un momento molto riconoscibile del Novecento - precisa Abbado - tradotto però in maniera non eccessivamente descrittiva; l’idea è che nel Ghetto la vicenda di Nabucco venga vissuta dagli Ebrei come una “rievocazione” del passato in abiti antichi, realizzando così un doppio piano di modalità narrativa». Un allestimento nato più di 10 anni fa a Torino, modificato nel corso del tempo senza perdere mai la propria rotta. «Nabucco è un capolavoro imperfetto - spiega il regista - dove l’urgenza espressiva del giovane Verdi travolge tutto. L’opera esprime una necessità violenta sia nell’urlare la paura, quindi nel riconoscerla, sia nel cantare la nostalgia e la speranza facendo appello alla spiritualità. Verdi è un grande padre che ha pensato ed elaborato stati d’animo validi e importanti per l’uomo di ogni tempo. Qui si tratta di cogliere l’essenza di un’opera che, pur legata a una particolare fase compositiva dell’autore, tocca e coinvolge il pubblico di oggi come quello di ieri. Dunque l’interpretazione non sta nell’affermazione dell'“ego” del regista, ma è già presente nel testo con diverse possibilità di approccio».

In videogallery: Rigoletto, oggi la prova generale
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery