Spettacoli

Il Festival Verdi in "trasferta" a Reggio con Nabucco

Il Festival Verdi in "trasferta" a Reggio con Nabucco
Ricevi gratis le news
0

di Elena Formica


L'immaginario collettivo» è sulla bocca di tutti. Espressione usurata, abusata. Chi parla dell’«immaginario collettivo» come se ne avesse divina percezione dovrebbe mettersi in disparte, osservare gli altri e farsi un bel po' di domande per capire dove sta ciò che veramente unisce e diventa patrimonio comune dando frutti diversi; così lo distinguerebbe da ciò che omologa e produce effetti in serie. L’«immaginario collettivo» è vivo e selettivo. Decide. Ecco allora che Daniele Abbado, firmando la regia del «Nabucco» in scena stasera al Teatro Valli di Reggio Emilia (terzo titolo del Festival Verdi 2008), parte dal Muro del Pianto di Gerusalemme - sacro residuo del tempio costruito dagli Ebrei dopo il rientro dall’esilio babilonese (quello eretto da Salomone era stato distrutto da Nabucodonosor) - per spiegare come «la presenza di questo elemento permetta non solo di porre in primo piano la vicenda di Nabucco, ma anche di individuare una realtà di forte valenza simbolica sia per gli Ebrei che per l’immaginario collettivo». L’«immaginario collettivo» è qui sentimento della storia e identità, non magazzino di retoriche. Un Nabucco dove il coro del popolo ebraico veste l’anima, e pure i costumi, del Ghetto ebraico novecentesco: un mondo spazzato via dalla Shoah, ma avviato comunque alla perennità e ai suoi effetti collaterali. «Un momento molto riconoscibile del Novecento - precisa Abbado - tradotto però in maniera non eccessivamente descrittiva; l’idea è che nel Ghetto la vicenda di Nabucco venga vissuta dagli Ebrei come una “rievocazione” del passato in abiti antichi, realizzando così un doppio piano di modalità narrativa». Un allestimento nato più di 10 anni fa a Torino, modificato nel corso del tempo senza perdere mai la propria rotta. «Nabucco è un capolavoro imperfetto - spiega il regista - dove l’urgenza espressiva del giovane Verdi travolge tutto. L’opera esprime una necessità violenta sia nell’urlare la paura, quindi nel riconoscerla, sia nel cantare la nostalgia e la speranza facendo appello alla spiritualità. Verdi è un grande padre che ha pensato ed elaborato stati d’animo validi e importanti per l’uomo di ogni tempo. Qui si tratta di cogliere l’essenza di un’opera che, pur legata a una particolare fase compositiva dell’autore, tocca e coinvolge il pubblico di oggi come quello di ieri. Dunque l’interpretazione non sta nell’affermazione dell'“ego” del regista, ma è già presente nel testo con diverse possibilità di approccio».

In videogallery: Rigoletto, oggi la prova generale
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS