12°

Spettacoli

E il Maestro si illuminò per i versi «Va, pensiero»

E il Maestro si illuminò per i versi «Va, pensiero»
Ricevi gratis le news
0

«E’ vero: alla Scala s'applaudì altra volta il Nabucco ed i Lombardi; ma sia per la musica, pei cantanti per l’orchestra pei cori per la 'mise en scène', fatto sta che tutt'insieme era tale spettacolo da non disonorare chi lo applaudiva. Poco più d’un anno prima, però questo stesso pubblico maltrattava l’opera d’un povero giovane ammalato, stretto dal tempo e col cuore straziato da un’orribile sventura!».  E’ Verdi che in una lettera a Tito Ricordi, 4 febbraio 1859, scritta sul filo dell’irritazione per la pallida accoglienza da parte del pubblico scaligero del «Boccanegra», rievoca il successo riportato diciassette anni prima, in quello stesso teatro, da «Nabucco»; non senza associare la tappa festosa allo smacco amaro dell’opera che l’aveva preceduto, «Un giorno di regno».
Altre volte Verdi ritornerà su questo episodio che appartiene ormai ad una storia sfumante nel mito, quasi a voler ricostruire il trapasso tra la caduta e la risalita, tra il botto di «Un giorno di regno» e il successo di «Nabucco», nato, sembrerebbe, dalla fulminea illuminazione suscitata dai versi fatidici di «Va, pensiero» del libretto di Solera affidato al depresso e demotivato compositore dall’impresario Merelli. Il quale, forte del contratto che aveva steso con Verdi dopo il primo decollo fortunato di «Oberto», non intendeva minimamente subire i danni di tale depressione. L’infelice deviazione sul terreno del comico non impediva di riprendere subito il cammino, lungo il percorso che sembrava più congeniale al compositore. Ed ecco allora il libretto di «Nabucodonosor», che Otto Nicolai non aveva accettato, subito riciclato per il giovane bussetano il quale, dopo il fulmine dei versi, cominciò a lavorarvi attorno, col risultato che nel giro di pochi mesi l’opera venne terminata.
Nel famoso autobiografico sguardo retrospettivo fissato dal Pougin è lo stesso musicista a confermare il ruolo decisivo di «Nabucco»: «con quest’opera si può dire veramente che ebbe principio la mia carriera artistica», affermazione che tocca anche i modi con cui il musicista si innesta in una tradizione, quale quella dell’opera «corale» di cui modello supremo è il «Mosé» rossiniano, per poi innervarla di nuove tensioni attraverso i contrasti individuali tra i personaggi. Ed è proprio questo irradiarsi di un potere primario, inteso come infrangibile energia morale, l’elemento che imprime a «Nabucco» una sua inconfondibile autonomia: il popolo si muove, infatti, con un battito diversamente pulsante da quello che gremisce l’ampio affresco rossiniano e tale diversità, rappresentata dal peso espressivo che impregna la melodia verdiana, è l’elemento che determina lo stacco con cui il compositore si presenta alla ribalta del suo tempo; la ragione specifica che fa di «Nabucco» davvero «il principio» della sua carriera artistica, nel senso che quest’opera diventa la rivelazione di quel modo di porsi di fronte al dramma, unico, già virtualmente dominato da quella coerenza che guiderà il lunghissimo arco creativo del nostro musicista.
Spicca in particolare, in termini di novità, il profilo del protagonista, così tormentato da sussulti tanto violenti, che si offre con una sua profonda tensione, presenza che lascia crescere attorno a sé una più corrosiva desolazione. Basterebbe osservare la varietà degli atteggiamenti musicali con cui Verdi segue il suo stravolto iter emotivo, varietà che sembra essa stessa incarnare nel progressivo trapasso da modi declamati ad una sempre più armoniosa sinuosità melodica, il processo di umanizzazione attraverso cui il compositore, alla fine, ci restituisce un altro personaggio.g.p.m.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

'Chi' annuncia: tra Belen e Iannone è finita

Gossip Sportivo

Lui la vuole sposare, lei no: Belen e Iannone si lasciano

Fausto Leali sui social, "io derubato da 4 slavi"

MONZA BRIANZA

Fausto Leali sui social: "Derubato da quattro slavi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Furto presso la concessionaria Boselli Moto di via La Spezia, 189/C

Foto dal video del TgParma

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

CALCIO

Il Parma verso Carpi con un ballottaggio per il "vice Calaiò" Video

PARMA

Black Friday: sale la febbre per gli sconti Video

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

1commento

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

SOLIDARIETA'

La lotta di Isabella contro la Fop: via alla raccolta fondi

social

Rimosse le condoglianze per Riina: Facebook si scusa con la famiglia del boss

La salma del boss tumulata a Corleone (Guarda)

TRIBUNALE

Guerra tra vicini, 82enne patteggia 1 anno

Libro

Mazzamurro: «Quando eravamo in trincea, negli anni di piombo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Milano sconfitta dalla politica incapace

di Vittorio Testa

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

4commenti

ITALIA/MONDO

POLIZIA

Donna uccisa in un parco a Milano

PESCARA

La tragedia dell'Hotel Rigopiano: la Procura emette 23 avvisi di garanzia

SPORT

IL COMPLEANNO

I settant'anni di Nevio Scala

1commento

CHAMPIONS

Finisce senza reti la sfida fra Juve e Barcellona

SOCIETA'

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery