Spettacoli

Dieci anni senza George Harrison

Dieci anni senza George Harrison
0

Paolo Biamonte

Dieci anni fa un tumore si portava via George Harrison, «the quiet Beatle». Era anche il più giovane dei quattro di Liverpool e anche se si trattava di soli tre anni di differenza, nel caso di John e Ringo e di uno rispetto a Paul, è stato sempre considerato una sorta di fratello minore dai suoi compagni, visto che quando hanno cominciato a suonare insieme erano dei ragazzini. Non per niente la prima volta che andarono ad Amburgo, dove i Beatles hanno fatto il loro apprendistato, fu rispedito a casa perchè minorenne.
Negli anni la figura di Harrison ha ottenuto quei riconoscimenti che ai tempi dei Fab Four gli erano mancati, quando era inevitabilmente messo in ombra dalle personalità di Lennon e McCartney. Il più importante e recente di questi riconoscimenti è senza dubbio «Living in the Material World», il docufilm realizzato da Martin Scorsese e presentato in anteprima pochi giorni fa a Bologna quale «antipasto» del concerto di McCartney a Casalecchio.
 Nonostante abbia scritto capolavori quali «Something», «Here comes the sun»' e «While my guitar gently weeps», il suo contributo come autore nei Beatles è stato limitato dallo strapotere di John e Paul, una situazione vissuta con crescente frustrazione. Da un punto di vista tecnico-strumentale, George era il più dotato e il suo contributo al sound della band è stato importante fino a diventare determinante ai tempi della svolta mistico psichedelica.
Grazie al suo rapporto con Ravi Shankar, alla sua passione per l’India e l’Induismo, Harrison ha avuto un ruolo fondamentale per la diffusione in Occidente del sitar (strumento che ha suonato per tutta la vita insieme all’ukulele) e, in generale, della cultura orientale. Era un uomo dotato di grande sense of humour ed è stato il promotore del primo megaraduno benefico della storia del rock (il concerto per il Bangladesh).
Dopo lo scioglimento dei Beatles ha conosciuto grandi successi soprattutto con l’album del suo debutto da solista, il triplo «All things must pass» che conteneva «My sweet Lord», una hit mondiale oggetto di una clamorosa causa per plagio (per altro riconosciuto: Harrison aveva  «inconsapevolmente» copiato «He's so fine», brano delle Chiffons) e che, almeno sul piano commerciale, resta l’apice della sua carriera post-Beatles, nonostante titoli celebri come «Living in the Material World».
 Tra le sue tante avventure musicali, una delle più originali, e fortunate è quella dei Traveling Wilburys, superband formata con Bob Dylan, Tom Petty, Roy Orbison e Jeff Lynne, mentre un capitolo a parte è rappresentato dalla sua amicizia con Eric Clapton, rimasta inalterata nonostante la relazione che «manolenta» ebbe con l’allora signora Harrison, Pattie Boyd.
Ma Harrison è stato anche un originale e fortunato produttore cinematografico: con la sua HandMade Films ha finanziato i primi film dei suoi amici Monty Python, a cominciare da «Brian di Nazareth», dove appare nel ruolo di Mr Papadopolous. In tutto sono 23 i titoli prodotti dalla HandMade durante la sua gestione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti