12°

Spettacoli

Marta sui tubi e Après la classe al Fuori Orario

Marta sui tubi e Après la classe al Fuori Orario
0

Stasera, venerdì 2 dicembre al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico alle 22.30 si esibiranno i I Marta Sui Tubi, una delle migliori band «underground» nazionali con un concerto che ricalca il loro nuovo album «Carne con gli occhi» e si rifà anche ai loro brani del passato. Lo show inizia alle 22.30, con ingresso riservato ai soci Arci e biglietti a 12 euro, alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e del buffet gratuito, intitolato «Sushi & Lambrusco Party», fino alle 21.15 in compagnia della band; info www.arcifuori.it.
Nati come duo (Giovanni Gulino e Carmelo Pipitone), originari di Marsala ma ora con base a Milano, i Marta Sui Tubi hanno esordito discograficamente nel 2003 con l’album «Muscoli e Dèi». «Carne con gli occhi», uscito nel 2011, è il loro quarto album e ha già fruttato due singoli di successo: «Cristiana» e «Di Vino», il cui videoclip, per la prima volta in bianco e nero, gioca sulla circolarità e velocità degli eventi, grazie all’abilità di Dandaddy. Il titolo «Carne con gli occhi» prende spunto da una frase in dialetto siciliano. Quando si usa dire «si un pezzo di carne cu l’occhi», si fa riferimento a qualcuno che non ha spina dorsale, un soggetto passivo che non sa prendere decisioni, uno che va al rimorchio di qualcun altro, uno che fatica a farsi da solo un opinione sulle cose, uno che si fida di quello che dicono le pubblicità. Dunque, «Carne con gli occhi» siamo noi quando spegniamo il nostro cervello accendendo la tv. Il titolo indica la deumanizzazione dell’essere umano contemporaneo, che si fa portare al guinzaglio da chi gli indica quali devono essere i suoi gusti, le sue vacanze, i suoi acquisti in genere. Ma, soprattutto, «Carne con gli occhi» lo si diventa quando si smette di pensare che si può essere qualcos’altro.
Fin qui il senso profondo dell’album. Ma i Marta Sui Tubi puntano anche su un sound particolare e accattivante nella sua originalità. Lo riassume bene la recensione di Alberto Dentice su L’Espresso: «Un mix rabbioso di metal, ironia demenziale e poesia, concepito per scuotere la cittadinanza dal rammollimento e dalla rassegnazione». Non è da meno Stefania Ulivi sul Corriere della Sera: «Sono passati tre anni e centinaia di continui appuntamenti live da “Sushi e Coca” (precedente album dei Marta Sui Tubi). Il tessuto folk-rock non cambia, così come lo sguardo irriverente. I pezzi migliori, però, sono quelli dove i Marta Sui Tubi vanno più in profondità: “Canzone del labirinto” e “Cristiana”». 

Domani, sabato, sarà invece la volta degli Après la classe preceduti alle ore 20.45 dalla diretta su maxischermo dell’anticipo di calcio di Serie A e seguito all’1 dal dj set di Andro.id (Andrea Mariano), tastierista dei Negramaro. Lo show degli Après La Classe inizierà alle 22.30, con ingresso riservato ai soci Arci e consumazione obbligatoria a 12 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e del buffet gratuito, intitolato «Frisella e Pittula Party», fino alle 21.15 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it.
Gli Après La Classe sono la band che riscuote il maggior affetto al Fuori Orario: lì è nato il loro fan club nazionale e lì ritornano almeno un paio di volte all’anno. Energia e allegria sono gli ingredienti del loro spettacolo, con un mix di reggae, rock, ska, tango, musica tradizionale salentina e balcanica, in una parola l’album «Mammalitaliani», titolo anche del singolo che ha fatto ballare tutti, premiato al Mei come pezzo folk dell’estate 2010 e cliccatissimo su YouTube. Altrettanto forte il secondo singolo estratto, «Perdonami». Il cd trova la sua massima espressione dal vivo e gli Après La Classe sono stati invitati a Hit Week di Mtv a New York e Los Angeles, con Elisa, Giovanni Allevi, Ludovico Einaudi, i Negrita e Roy Paci. La band è composta da Cesko, voce, synth e chitarre, Puccia, voce, fisarmonica e tastiere, Combass, basso e cori, e Rekkia, batteria.
«Mammalitaliani», pubblicato e prodotto da Caparezza con la sua etichetta Sunny Cola, è quindi l’ultimo lavoro della band pugliese che al Fuori Orario è di casa da anni: il singolo title-track, scritto proprio con Caparezza, è un ragamuffin in cui gli Après pongono l’accento sulla visione italica al giorno d’oggi. L’album contiene 13 brani tra pop’n’roll, elettronica, reggae e canzone d’autore, dalla politica al sociale e dalla fede all’amore. Da ballare e cantare... magari riflettendoci sopra!
Ecco le parole di Caparezza: «Gli Après La Classe suonano da così tanto tempo che per me diventa impossibile mettere in fila tutti i ricordi legati alle loro esibizioni. Dopo aver condiviso con loro il palco, le attese, le piscine notturne e qualche bicchiere di primitivo di troppo, mi è sembrato naturale condividere anche la nascita di questo album, “Mammalitaliani”, che esce dunque con la complicità della mia etichetta Sunny Cola e contiene due brani co-prodotti da me. Prosit».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

9commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

roma

Caso Cucchi: sospesi dal servizio i tre carabinieri accusati di omicidio

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia