-0°

12°

Spettacoli

SempreVerdi - Recensioni verdiane da tutto il mondo - Splendida Forza del destino a Parigi

SempreVerdi - Recensioni verdiane da tutto il mondo - Splendida Forza del destino a Parigi
Ricevi gratis le news
0

PARIGI

Elena Formica


 

Questa sì che è una Forza! Con Marcelo Alvarez, che ha scelto Parigi per debuttare nella Forza del destino, finalmente riscattata dalle taglienti critiche dei quotidiani francesi, in primis Le Figaro, testata non certo addolcita dall’essere partner dell’Opéra National de Paris. Anzi, semmai delusa e quindi impietosa: il tenore argentino non ha cantato nelle prime due recite e il collega che l’ha sostituito è stato liquidato dalla stampa senza appello. Sulla stessa scia, salvo un paio d’eccezioni, il resto del cast.

Ma ecco apparire, in terza recita, Marcelo Alvarez. Magica epifania, debutto stellare nel ruolo di Alvaro. L’opera non è o non dovrebbe essere un supermercato con cantanti etichettati da infilare nel carrello. Sicché non diremo che Alvarez è un “tenore verdiano”. Egli è semmai un artista di straordinario talento intellettuale (qualcosa di più dell’istinto) e di questo Verdi complesso, avvitato nella malinconia eppure capace di enormi falcate nel lirismo più virile e potente, ha restituito l’anima, il senso, il teatro intero dei sentimenti. Un Alvarez in stato di grazia, magnifico. Una grande sensazione di libertà s’è avvertita nel suo canto che, seppur guidato da una propria indefettibile disciplina, s’è come espanso in una dimensione che potrebbe definirsi extra-interpretativa, ossia di totalizzante simbiosi tra musica, voce e vita. Conquistata la Bastille. Un trionfo.

Nel ruolo di Leonora il soprano Violeta Urmana, una colata di argentea, brunita, sontuosa vocalità. Gli acuti questa volta solidi, pieni e non privi di una loro turgida duttilità. Credibile anche come attrice, senza forzature “melodrammatiche”. Molto vera.

Vladimir Stoyanov, al debutto parigino, ha confermato d’essere un Carlo di Vargas non abbrutito vocalmente dalla sete di vendetta che caratterizza il personaggio; non violento né esasperato nell’espressione di un onore da difendere, ma teso e concentrato, in questa recita, in un’aristocratica nozione del canto tutta basata sulla qualità e l’efficacia del fraseggio. Eccellente Kwangchul Youn nel ruolo del padre Guardiano, un basso come di rado se ne ascoltano in giro per il mondo. Bene Nicola Alaimo (Melitone), Mario Luperi (Calatrava) e Nadia Krasteva (Preziosilla), anche se quest’ultima ha ecceduto, nel Rataplan, in uno “pseudo-realismo” tendente al parlato. Convincente il resto del cast.

Regia di Jean-Claude Auvray, onesta nel grande impianto tradizionale, magistrale nel governo delle masse. La vicenda è stata ambientata nel XIX secolo: fischia il vento del Risorgimento italiano, eppure funziona. Splendide le luci talvolta caravaggesche (firmate da Laurent Castaingt) all’interno di una scenografia scarna, straniante e intima al tempo stesso, specie quando si dilata nel vuoto dominata da un imponente crocifisso alla Zubaran.

Semplicemente fantastica la direzione di Philippe Jordan. Chapeau all’ Orchestra e al Coro dell’Opéra National de Paris.


CREDIT FOTO : Opéra national de Paris/ Andrea Messana

Leggi anche - VIVE VERDI : il Maestro, nostro contemporaneo
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidente Corcagnano

Incidente

Pedone investito a Corcagnano sulla Massese: ragazza in gravi condizioni

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

4commenti

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

2commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

1commento

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

26commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS