-2°

Spettacoli

Il rock scatenato dei Ministri: impossibile resistere

Il rock scatenato dei Ministri: impossibile resistere
1

Marina Fava

I Ministri al Fuori Orario: un ultimo brindisi rock. La band ha salutato il suo pubblico nella serata conclusiva del tour. Se ne sono andati così, con giacca e chitarre sulle spalle. Forti del precedente tour estivo, che li ha visti protagonisti di una miriade di date in tutta Italia, i Ministri sono giunti al capolinea, per quanto riguarda il 2011, con un’ultima serie di concerti autunnali.
Come tappa conclusiva del tour «Non finisce così» hanno scelto dunque il Fuori Orario e proprio venerdì sera Davide, Federico, Michele e F Punto hanno salutato il loro pubblico per l’ultima volta, prima di ritirarsi per una pausa di riflessione, durante la quale riordineranno le idee per le opere del futuro. Il concerto ha portato in scena i brani che più hanno rappresentato la band, nel corso di cinque anni di intensa attività ed emozioni. Tre album «I soldi sono finiti», «Tempi bui», «Fuori» e un ep «La Piazza», condensati in quasi due ore di alternative rock scatenato. L’atmosfera venata di una punta di malinconia (quella che comprensibilmente ogni artista prova quando decide di chiudere il sipario per un po’), veniva esorcizzata dall’energia dirompente della band e dalle distorsioni delle chitarre, che con riff imperiosi la tenevano lontana. Il pubblico, esaltato, ha accompagnato ballando soprattutto brani come «Il Sole», «Diritto al tetto», «Bevo» e « Noi fuori». I Ministri compiono come sempre un incantesimo: fanno ballare, urlare e cantare il pubblico dalla prima all’ultima canzone. I testi parlano di esperienze quotidiane, senza tralasciare problemi che affliggono la nostra società e senz’altro sono la genuinità e la franchezza delle parole ad accomunare le persone. E così la folla ha accolto a braccia aperte il cantante Davide: tuffatosi dal palco, è stato trasportato al punto bar più vicino per un ultimo brindisi «rock» con vodka liscia, prima dell’ uscita di scena con visibile commozione. Non sarà così facile «Abituarsi alla fine», come recita la canzone che ha concluso il concerto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo Alfieri

    12 Dicembre @ 10.43

    GAZZETTA DI PARMA Cominciamo ad osservare le leggi????? Per quanto attiene alla pubblicità degli spettacoli mediante messaggi o strumenti diretti ad un pubblico indiscriminato è intervenuto successivamente l’art. 31 della legge 383/2000, il quale prevede che i circoli che abbiano i requisiti per essere inseriti negli elenchi delle associazioni di promozione sociale possano fare questo tipo di pubblicità purché inseriscano la frase “pubblicità riservata ai soci del circolo”. Inoltre il Governo emana il decreto d.P.C.M. 16/9-1999 n. 504, pubblicato sulla G.U. n. 305/99, il quale, richiamando esplicitamente l’art. 118 del Regolamento di esecuzione del TULPS, precisa ancora le “circostanze” che possono contribuire a definire il carattere privato della rappresentazione o manifestazione ed in particolare: 6 – art. 1, comma 3: la qualità di socio deve essere stata conseguita da almeno 60 giorni prima della manifestazione; – art. 2: la sede della manifestazione può essere solo la sede legale del circolo; – art. 2: possono partecipare non più di 500 persone; – art. 3: gli artisti e gli esecutori non possono essere pagati ma devono farlo solo a fini di solidarietà. La SIAE non può rilasciare le autorizzazioni di inizio attività e le relative agevolazioni in caso di mancanza dei succitati requisiti. La circolare n. 165 dell’autorità fiscale ha infine precisato che gli intrattenimenti organizzati a favore dei propri soci prevedono comunque l’obbligo del rilascio a tutti i partecipanti del titolo di accesso SIAE così come disposto dall’art. 2 del d.P.R. 30 dicembre 1999 n. 504. Il presidente del circolo, ove ricorrano le condizioni previste dal suddetto d.P.C.M., deve presentare la dichiarazione di effettuazione di attività alla SIAE, dichiarando di possedere la licenza di cui agli artt. 68 e 69 TULPS. Pertanto, gli operatori debbono richiedere alla SIAE tale documentazione prima dell’accesso al circolo in modo che eventuali dichiarazioni mendaci possano essere subito contestate (art. 483 c.p.). La stessa circolare prevede che il presidente del circolo presenti alla SIAE, entro 10 giorni dalla fine dell’anno, un’apposita dichiarazione contenente l’ammontare delle quote e dei contributi versati dai soci, nonché la specifica delle attività di intrattenimento svolte. Come sopra illustrato, i casi in cui l’attività di spettacolo può ritenersi “privata” sono praticamente inesistenti, perciò il regime al quale anche i circoli devono sottomettersi è quello degli spettacoli e trattenimenti pubblici, pertanto: a) per i piccoli trattenimenti di cui all’art. 69 TULPS, il regime è quello della DIA. In merito all’art. 19 della legge 241/90, riveste non poca rilevanza la determinazione del giorno in cui ha inizio l’attività. Si ricorda che, con la modifica introdotta all’art. 19 della legge 241/90 dall’art. 3 del DL 35/2005 convertito nella legge 80/2005, l’attività di cui all’art. 69 TULPS non potrà avere inizio se non decorsi i 30 giorni dalla presentazione della dichiarazione e dopo aver presentato l’ulteriore comunicazione di avvio dell’attività; b) per gli spettacoli ed i trattenimenti di cui all’art. 68 TULPS, il regime è quello del silenzio-assenso a 60 gg. ex art. 20 della legge n. 241/90

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Arrivano i carabinieri: ladri in fuga

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

1commento

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

Domani, al Tardini (14.30) il Teramo. Le altre partite del Girone B

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

11commenti

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

13commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

1commento

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Fanno la saltare cassa ma bruciano i soldi e rompono l'auto per la fuga

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti