21°

Spettacoli

Film recensioni - Le nevi del Kilimangiaro

Film recensioni - Le nevi del Kilimangiaro
0

Lisa Oppici

In un mondo come il nostro, così frantumato e disperato, così frenetico e «noncurante», sopraffatto da se stesso e sempre più incapace di vedere – di capire, di discernere – i «fondamentali», ciò cui aggrapparsi sono i rapporti veri, semplici, sinceri, tra le persone: è la solidarietà umana, elementare, verso l’altro. Sta qui, forse, la speranza: la salvezza, verrebbe da dire.
Ne è convinto il Kaurismäki di «Miracolo a Le Havre», ne è convinto il Guédiguian di questo «Le nevi del Kilimangiaro»; per entrambi il concetto chiave è il medesimo, ed entrambi collocano la speranza – e, appunto, la salvezza – tra chi ha meno: il lustrascarpe che aiuta il giovane immigrato clandestino nel bellissimo «Miracolo a Le Havre» di Kaurismäki, l’operaio che dopo una vita di lavoro si trova licenziato insieme a diciannove compagni in questo «Le nevi del Kilimangiaro», anch’esso passato a Cannes 2011. Certo, i modi e i toni dei due registi sono diversi, e la favola quasi chapliniana di Kaurismäki, surreale e sui generis come solo lui sa essere, non è stilisticamente avvicinabile a questo «racconto morale» del regista francese, ispirato a «Les pauvres gens» di Victor Hugo, ma l’assunto di fondo è lo stesso. Ed è un assunto che pare sollecitato, e reso urgente, dal nostro tempo. Qui Guédiguian lavora su Hugo e lo porta ai giorni nostri, in piena crisi. La crisi che fa perdere il lavoro a Michel e ad altri diciannove compagni, la stessa che spinge uno di quei diciannove – uno dei più giovani, disilluso e incattivito dalle cose, da una vita non generosa – a rubare il denaro che gli amici avevano consegnato a Michel e alla moglie alla festa del trentesimo di matrimonio. Michel (interpretato dallo stesso fantastico Jean-Pierre Darroussin che nel film di Kaurismäki fa il «commissario buono») naturalmente denuncia, e fa catturare il colpevole, ma non appena intravede cosa c’è dietro di lui, com’è la vita che lascia per la prigione, non può restare indifferente. E con la moglie Marie Claire dà una mano come può: si mette a disposizione, condividendo ciò che ha. C’è tanto, nel film di Guédiguian. C’è la crisi, il lavoro che non c’è e che venendo a mancare toglie forza e certezze; c’è la «classe operaia» con le sue battaglie («La lutte c’est classe», recita uno striscione) e le sue sconfitte; c’è il tema dell’identità di classe («In fondo noi siamo dei borghesi», dice Michel alla moglie; «Borghesi ma non troppo», risponde lei); c’è l’infanzia abbandonata a se stessa (i due fratelli del rapinatore); c’è lo scarto generazionale (i giovani sono per lo più cinici e disillusi, e senza pietà: i figli non accettano la scelta solidale finale di Michel e Marie Claire, incapaci come sono di guardare al di là di sé); c’è il dubbio (quello per cui si è combattuto una vita vale ancora?). Non era facile tenere insieme tutto in un film credibile, capace di reggere dall’inizio alla fine senza deragliare: Guédiguian, ancora una volta regista «politico» e «civile», ci riesce. Riesce a stare in equilibrio fra dramma e commedia, tra leggerezza e gravità, senza perdere colpi, e anzi acquistando potenza col procedere dei minuti. Qualcuno potrebbe semplicisticamente liquidarlo come «buonista», ma non centrerebbe il bersaglio. Onesto, struggente, vivo, intenso, molto bello, il suo film sa parlare alla testa e al cuore: senza se e senza ma.

-LE NEVI DEL KILIMANGIARO
REGIA: ROBERT GUÉDIGUIAN
INTERPRETI:
JEAN-PIERRE DARROUSSIN, ARIANE ASCARIDE, GÉRARD MEYLAN, MARILYNE CANTO
SCENEGGIATURA:
JEAN-LOUIS MILESI, ROBERT GUÉDIGUIAN
GENERE:
Drammatico Francia, 2011, colore, 1h e 47'
DOVE:
EDISON
GIUDIZIO:


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

E' morto Thomas Milian

Tomas Milian aveva 84 anni

Lutto

Addio a "Er monnezza": è morto Tomas Milian Gallery Video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi nell'area cani Foto

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

4commenti

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

PONTETARO

I ladri svaligiano l'auto in pochi minuti con la chiave clonata

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

Milano

Il convivente spegne la tv in camera, lei tenta di ucciderlo

3commenti

WEEKEND

ELEONORA RUBALTELLI

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery