-1°

Spettacoli

"The artist", il film muto e in bianco e nero sente profumo di Oscar

"The artist", il film muto e in bianco e nero sente profumo di Oscar
0

ROMA
E' un esplicito omaggio al cinema hollywoodiano degli anni '20 quello realizzato da Michel Hazanavicius con «The artist», la raffinata commedia in bianco e nero «muta» (o quasi), grazie alla quale il protagonista, Jean Dujardin, aveva vinto il premio come miglior attore al Festival di Cannes della scorsa primavera. E adesso, almeno secondo i critici americani, è  sulla strada buona per  le nomination principali agli Oscar.
In attesa di vedere se anche l’Academy si lascerà conquistare, il film debutta in queste settimane in Italia, con un’uscita «sfalsata»: prima nelle grandi città e nei capoluoghi di regione, dov'è già in programmazione dallo scorso weekend, e da venerdì 16 in altre sale - fra cui, a Parma, l'Astra - distribuito da Bim.
 Il percorso trionfale del progetto, sulla carta utopico  («all’inizio è stata dura trovare un produttore, poi quello che mi ha dato fiducia ci ha creduto tanto da investire anche soldi suoi» ha spiegato il regista), passa da nove milioni e mezzo di euro al botteghino francese in poco più di un mese dall’uscita a fine ottobre, vendite in quasi 40 Paesi, compresi gli Usa, dov'è distribuito dalla Weinstein, e la vittoria pochi giorni fa dei premi per miglior film e regia del New York Film Critics Circle. «Non mi aspettavo affatto questo successo - commenta Hazanavicius, già autore delle dittico di spy comedy «OSS 117» regine al botteghino francese, sempre con Dujardin -. Il mio lavoro è solo sedurre gli spettatori in sala. Io ero convinto che il film potesse trovare un pubblico, ma molti erano convinti che non lo sarebbe andato a vedere nessuno. È incredibile vivere questa parabola, da aspettative minime alle voci di Oscar».
Protagonista della storia è George Valentin (uno strepitoso Dujardin), aitante e sorridente star del muto di fine anni '20, per cui sarà fondamentale l’incontro con una talentuosa aspirante attrice Peppy Miller (l'argentina Berenice Bejo, moglie di Hazanavicius). L’ascesa ad Hollywood della ragazza corrisponde al declino del divo, presto dimenticato con l’arrivo dei film sonori, abbandonato dalla moglie (Penelope Ann Miller) e finito in bolletta dopo il crollo della Borsa. Gli rimane vicino solo il fedelissimo cagnolino Jack e nel momento più duro sarà proprio Peppy ad aiutarlo. Nel cast appaiono, fra gli altri, anche John Goodman, James Cromwell, e Malcolm Mc Dowell.
 «Io avevo molta fiducia nel format del film muto - dice ancora il regista -. È una forma di narrazione eccitante, la più pura. Quando il suono non c'è è lo spettatore che lo crea, immaginandosi i dialoghi, i suoni». E allo stesso modo «quando fai uno film in bianco e nero lasci agli spettatori la libertà di creare tutti i colori».
 Hazanavicius si è avvicinato allo stile 'anni '20 anche con la tecnica di ripresa, di 22 immagini al secondo, «che cambia la gestualità», e per la recitazione «non volevo - ha spiegato - pantomime e clownerie. Ho chiesto agli attori di lavorare in maniera molto naturale. Li hanno aiutati i costumi e anche recitare al suono della musica. Poì e facile fare un bel film con attori così».
 Tra i protagonisti, spicca anche il cagnolino, un jack russel terrier, Uggy: «Il segreto per farlo recitare erano le salsicce nelle tasche di Jean - rivela il regista -. Credo il pubblico sia rimasto colpito dal cagnolino, perchè con la sua fiducia, al di là di tutto, in George, un divo egocentrico, rappresenta il buono che c'è in lui».
Hazanavicius è già tornato a lavorare con Dujardin: «Ho diretto uno degli episodi di Les infideles, una commedia a sketch omaggio al cinema italiano degli anni '60 (in uscita in Francia a febbraio), a film come i Mostri e I nuovi mostri, che racconta le varie forme dell’infedeltà maschile. Per molti Jean è un moderno Belmondo, a me invece ricorda molto di più Vittorio Gassman». Dujardin è protagonista di tutti gli sketch con Gilles Lellouche e i due sono anche registi di un episodio a testa. Gli altri sono diretti da Emmanuelle Bercot, Fred Cavaye, Alexandre Courtes e Eric Lartigau.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Patti Smith - A Hard Rain's Gonna Fall - Bob Dylan Nobelprize in literature 10 dec 2016

emozione

La Smith al Nobel (per Dylan) si ferma e riprende a cantare

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

fisco

Imu e Tasi: entro venerdì il saldo Come si calcola

Sconti per casa a figli e canoni concordati (Vademecum: video) - Le città più "care (Video)

Traffico

Ancora nebbia: visibilità ridotta a 100 metri in autostrada Tempo reale

lega pro

Parma: missione punti e continuità

Crociati in campo al Tardini, oggi, alle 14.30 contro il Teramo (Diretta sul sito)

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

inserto

L'Oroscopo 2017 domani con la Gazzetta di Parma

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

Crisi di governo

Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale. Renzi: "Torno a casa davvero"

turchia

Autobomba e kamikaze vicino allo stadio del Besiktas: 38 morti Foto Video

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti