18°

Spettacoli

Martone: "La mia battaglia vinta"

Martone: "La mia battaglia vinta"
0

Lisa Oppici
Dagli Ubu ricevuti qualche giorno fa a Milano, al premio Trecentosessanta a Parma. Tempo di riconoscimenti per Mario Martone, cui l’altra sera al Cinema Edison è andato il premio istituto da Solares Fondazione delle arti in collaborazione con il Comune: un premio al lavoro di uno dei migliori registi italiani, perfettamente a suo agio tra cinema e teatro. La scultura del designer Denis Santachiara (che rappresenta la proiezione tridimensionale del profilo dell’artista) è stata consegnata a Martone dal responsabile dell’Ufficio cinema del Comune Matteo Barbacini, in una breve cerimonia aperta da Andrea Gambetta di Solares. Poi spazio alle immagini con la proiezione di «Noi credevamo», l’ultimo premiatissimo film del regista napoletano.
«'Noi credevamo' è stato una battaglia: un film storico, fondato soprattutto sui dialoghi, senza sentimentalismi e senza scorciatoie, e con un tema così non è facile da far 'passare'. Non è un film sul Risorgimento italiano, per il quale non basterebbe forse un 'Heimat', ma un lavoro che racconta pagine completamente oscure, che nel senso comune degli italiani non ci sono: ad esempio, chi ha mai sentito che Mazzini abbia voluto far assassinare Carlo Alberto?», ha detto il regista nell’incontro col pubblico, condotto dal critico Tullio Masoni. Tanto teatro, dentro «Noi credevamo», che pure è cinema potente: per la matrice culturale di Martone, «per la sua capacità - ha osservato Masoni - di tenere vivo uno scambio che ritroviamo in molti suoi film». «Sì, è stato un principio di lavoro nell’avvicinarmi a un film come questo, un film storico per il quale dovevo pormi il problema di come ricostruire il passato. Sono partito da un lato da Rossellini, che amo molto, e dall’altro da Renoir: ho cercato di avere delle coordinate, che è importante avere. Abbiamo un grande cinema alle spalle, e in un momento in cui tutto sembra esplodere non mancano strade maestre cui guardare», ha spiegato il regista, che ha aggiunto: «Il teatro lo pratico, ed è stato un riferimento certo fin dall’inizio. C’è stato un momento di difficoltà in cui sembrava che il film non si potesse più fare, e in quel momento io ho addirittura proposto di farlo come 'Dogville' di Von Trier, cioè in un teatro. Questo vuol dire che dentro c’era un nucleo teatrale forte».
A «Noi credevamo» è dedicata anche una mostra fotografica nella Galleria delle colonne del Cinema Edison. La mostra, realizzata da Solares Fondazione delle Arti e dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, resterà aperta fino al 26 gennaio a ingresso gratuito negli orari di programmazione dei film.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il sabato sera al Colle: sorrisi e...bellezze

feste e giovani

Il sabato sera al Colle: sorrisi e...bellezze Gallery

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

3commenti

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Teramo-Parma

0-0 a teramo

Parma 1 punto avanti al Pordenone, obbligati a vincere il derby  Foto

Frattali: "Parata decisiva? Era ora". Scavone: "Il mio gol? Era regolare" (Video: le interviste) - Le altre partite (Pordenone e Padova hanno perso)

2commenti

INCIDENTE

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

Paura a bedonia

Ventenne cade con la moto: arrivano il soccorso alpino e l'elisoccorso

teramo-parma 0-0

D'Aversa: "Ci manca il gol? Non è un periodo felice. Comunque buona gara" Video

1commento

roccabianca

Ritrovato il 50enne scomparso: era al Pronto soccorso

promozione

Festa Pallavicino: è promosso in Eccellenza Gallery

sorbolo

Filmate le gare in scooter a mezzanotte. Il sindaco: "Ora convochiamo i genitori" Video

3commenti

musica e cultura

A Parma l'opera scende in piazza (per riqualificare l'Oltretorrente)

L'idea di una soprano islandese

3commenti

elezioni

Ecco la nuova squadra di Pizzarotti

7commenti

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

social

Le sigle "rock" del salsese Copelli diventano virali

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

gazzareporter

Borgo Guazzo, cronache dalla discarica.....

1commento

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

4commenti

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Perché ci sono sempre meno preti

1commento

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

3commenti

ITALIA/MONDO

politica

Primarie Pd: in Emilia Romagna alle 17 hanno votato in 163.899. Le foto di Parma

3commenti

milano

Pirata della strada tradito da una telefonata a casa: "Sono in ospedale"

1commento

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

formula 1

Gp di Russia: vince la Mercedes (di Bottas.) Le due Ferrari sul podio

serie a

"Buu" razzisti a Cagliari: Muntari abbandona il campo Gallery

MOTORI

Economia

E' Fiesta l'auto piu' venduta d'Europa Video

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento