12°

Spettacoli

Nucci a tutto Verdi: è festa tricolore a San Pietroburgo

Nucci a tutto Verdi: è festa tricolore a San Pietroburgo
0

DAL NOSTRO INVIATO
Mara Pedrabissi

SAN PIETROBURGO - Trionfo in tricolore: bianco, rosso, verde e, su tutto, Verdi. Cronaca di un successo annunciato il Verdi Gala di giovedì, colpi al cuore le celeberrime pagine di Traviata e Rigoletto, per la seconda data del XII International Winter Festival, fino al 25 dicembre in corso a San Pietroburgo, direttore artistico Yuri Temirkanov, legato sempre più a Parma e alla sua musica.
Vestita a festa la Grand Philharmonic Hall coi suoi velluti rossi e le grandiose colonne di bianco marmo in stile corinzio, illuminata a giorno da incredibili lampadari a corona. Quel che resta della grandeur dello Zar Pietro il Grande che fondò la città sul fiume Neva nel 1703. Lungo «Nevskij Prospect» (la Prospettiva Nevskij», il cuore pulsante di San Pietroburgo che si snoda per 4 chilometri e mezzo) e non lontano dal ponte mozzafiato sulla Fontanka, la Grand Philharmonic Hall è sede della più antica Filarmonica della metropoli russa. 1500 i posti disponibili. Tutto esaurito l’altra sera (in sala anche Yuri Temirkanov e Mauro Meli) per un recital che ha dato voce all’emozione, parlando una lingua che non conosce confini geografici e non necessita di visti e passaporti. La lingua del Maestro, che «diede una voce alle speranze e ai lutti. Pianse ed amò per tutti».
Protesa al segno di Verdi, dunque, la Academic Symphony Orchestra di San Pietroburgo, iniettata di vigore verdiano dal direttore Andrea Battistoni, sul podio nella prima delle due serate della tournée in Russia del Teatro Regio di Parma. «Re» Leo Nucci, il soprano Irina Dubrovskaya e il tenore Stefano Secco solisti di lusso, con la partecipazione del mezzo soprano Olga Lehmann-Balashova e la brillantezza degli inserti del Coro del Teatro Regio formato e forgiato dalla perizia del maestro Martino Faggiani. Due ore di musica italiana, iniziando dalla Sinfonia della Giovanna D’Arco (1845). Ed è subito Traviata: Irina Dubrovskaya qui gioca in casa e attacca con «E' strano... Sempre libera» con una interpretazione che mette i brividi. «Lunge da lei» fa eco Stefano Secco; quindi il duetto «Madamigella Valery» (Dubrovskaya e Nucci). Con «Di Provenza il mare, il suol» Nucci si fa parola scenica regalando un momento da incorniciare. E infatti viene incorniciato: a bordate di «Bravo!» (in italiano). «Parigi o cara», duetto per soprano e tenore, è il degno sigillo della prima parte.
La ripresa è sulle note della Sinfonia del Nabucco (1842), il tempo di preparare la sala a un florilegio di arie dal Rigoletto, iniziando dal duetto «E' il sol dell’anima» (Dubrovskaya e Secco). E poi via, nel vortice di un crescendo: «Caro nome», «Ella mi fu rapita», «Cortigiani, vil razza dannata», fino al fiore all’occhiello del tenore, «La donna è mobile», in cui Secco non si risparmia. Ma non ci può essere Rigoletto senza «Sì vendetta, tremenda vendetta». E difatti c'è: il pubblico, in visibilio, chiede il bis. «Re» Leo d’intesa con Irina Dubrovskaya accontenta. Si scivola così nell’abbraccio del Quartetto finale. Ma la festa non è finita: Coro tutto schierato per il gran «Brindisi» dalla Traviata. Sorpresa, tra un «Libiam» e l’altro, Nucci si stacca dal fronte dei solisti e sale a cantare insieme al Coro. In fondo da lì aveva iniziato, a suo tempo, dal Coro della Scala. Gesto simpatico, fuori copione, di un grande che ha memoria della propria storia. Finale sotto una pioggia densa di fiori (bouquet tricolori per i solisti) e applausi convinti davvero per tutti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Aggiudicazione provvisoria⁩

Parma

Trasporto pubblico, gara a Busitalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

2commenti

Sant'Ilario d'Enza

Rissa a colpi di sedie e tavolini: quattro stranieri in manette

Due indiani e due pakistani si sono affrontati fuori da un kebab di via Roma, nel paese della Val d'Enza

Parma

Mattinata di incidenti: diversi feriti in città e in provincia Foto

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

4commenti

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

1commento

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Guastalla

Vendevano materassi con minacce: denunciati tre truffatori, in azione anche a Parma

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

1commento

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

vercelli

Voleva salvare il cane: travolto dal trattore di papà

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Stadio Tardini

Parma-Samb 4-2: ecco il gol di Munari

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery