12°

Spettacoli

Bertolucci: "La libertà? L'ho ritrovata in cantina"

Bertolucci: "La libertà? L'ho ritrovata in cantina"
0

NOSTRO SERVIZIO
Lara Ampollini

ROMA - Lui ha 14 anni, lo sguardo attonito e una selva di capelli. Lei è più grande. Lo trascina in un lento, in sottofondo la versione italiana, ipnotica, di «Space Oddity» di David Bowie. Intorno una cantina, con tutto quello che ci si immagina, un vecchio divano sdrucito, un paralume storto. Persino un fustino del Dixan degli anni Settanta. In realtà è lo studio dell’artista Sandro Chia, in uno degli angoli più belli di Roma, e lì Bernardo Bertolucci ha appena finito di girare «Io e te», il suo ritorno al cinema, 8 anni dopo «The dreamers».
«Mi sembra incredibile essere qui, solo un anno fa non avrei mai creduto di poter fare un altro film. Anche se su questa “sedia elettrica” ( la sedia a rotelle su cui è costretto, ndr) mi sono divertito moltissimo. E tutto mi è sembrato semplice, normale, come sempre».
A riportarlo sul set la suggestione nata dall’omonimo testo di Niccolò Ammaniti.
«E’ strano per me girare un film su una storia che hanno già letto in tanti. Niccolò mi ha regalato il suo libro l’anno scorso, a Natale, l’ho letto  in tre ore. Conteneva un richiamo per me irresistibile: il tema di un adolescente che diventa grande. “Non si può essere seri a 17 anni e con i tigli verdi sulla nostra passeggiata”, sono versi di Rimbaud che mi citava mio padre. I giovani sono in continuo cambiamento, sono materiale umano che devi acchiappare al volo, altrimenti ti sfugge. Col cinema spesso ho spesso cercato di farlo».
La storia è quella di Lorenzo, ragazzino solitario che finge di andare in settimana bianca e invece si rifugia in una cantina per isolarsi dal mondo. A sconvolgere i suoi piani l’arrivo di Olivia, la sua sorellastra di dieci anni più grande, tossica, problematica, ma vitalissima. Nella reclusione condivisa, proprio con quel ballo, «arriveranno ad abbandonarsi uno all’altro, ad accettarsi e a riconoscersi come fratello e sorella».
Sullo schermo, nei ruoli di Lorenzo e Olivia, non ci sono solo i personaggi di Ammaniti. Bertolucci li ha mischiati con le storie dei due giovani attori, scelti dopo centinaia di provini, Jacopo Olmo Antinori e la videomaker catanese Tea Falco.
«I romanzi vanno traditi per essere loro fedeli. E’ quello che dicevo sempre a Moravia mentre facevo “Il conformista” dal suo libro. Qui, forse, quello in cui ho “tradito” di più il romanzo di Ammaniti è il personaggio di Olivia. Sono andato molto avanti a scavare nella sua identità, ricostruendola sulla base di quella di Tea, sul suo amore per la fotografia. Li attori li scelgo in base a quanto potrò vampirizzarli, a quanto del segreto che è in loro potrò spingermi a scoprire col film».
Una scelta fondamentale, visto che il film, scritto anche da Umberto Contarello e da Francesca Marciano, oltre che dal regista e dallo stesso Ammaniti, è, come «L’assedio», un film incentrato su due personaggi in un interno.
«Qualcuno ha parlato di claustrofobia venendo su questo set, ma per me è più una claustrofilia. In questo studio d’artista circolava già qualcosa che ha animato il film. E io mi ci sono trovato come un topo nel formaggio. Questa “cantina” è un po’ un ventre materno, una situazione che torna spesso nei libri di Ammaniti. Per me è stato un luogo di libertà perché mi ha permesso di dirigere stando sulla sedia a rotelle».
In un primo tempo il film doveva essere in 3D.
«Ma mi sono reso conto che girare in 3D rallenta molto le riprese e non mi avrebbe consentito di cogliere gli attimi di cui vive la storia. Ho rinunciato anche al digitale. Anche se mi incuriosiscono molto tutte le potenzialità delle nuove tecnologie, alla fine ho girato in pellicola, come sempre».
Un ritorno al passato che è anche un ritorno al futuro per il regista parmigiano.
«Nei prossimi mesi, oltre  a montare il film, penserò a cosa fare subito dopo. Al prossimo set». 

Foto Sèverine Brigeot pubblicata su Gazzetta di Parma 17-12
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Gazzareporter

La foto di un lettore: "Parco del Cinghio finito e mai aperto"

Soragna

Da sempre senza patente, maxi-multa a una 50enne

9commenti

Animali

Nasce la mutua per curare cani e gatti

Si chiama «Dottor Bau & Dottor Miao» e costerà 120 euro all'anno la nuova previdenza sanitaria privata degli amici a quattro zampe

FIDENZA

Lisca conficcata in gola: bambina all'ospedale

2commenti

Gazzareporter

Il sole "accende" i colori in Ghiaia

sert

"I minorenni? Usano la droga per calmarsi"

Parla la dirigente del Sert: "Oggi arrivano persone dalla vita apparentemente normale"

4commenti

gazzareporter

Furgone "incastrato" nel fossato tra Fugazzolo e Casaselvatica: foto

Milano

Meningite, 14enne grave: anche Signorelli dell'Università di Parma nella task force della Regione

SCUOLA

Traversetolo, in bagno solo all'intervallo

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery