20°

34°

Spettacoli

Festa con i Cluster: "Le nostre voci in piazza Garibaldi"

0

 Margherita Portelli

Anche il 2011 si concluderà in musica. Parma avrà il suo concerto di Capodanno in piazza Garibaldi, nonostante per qualche tempo se ne fosse paventato il «taglio» vista la situazione dell'amministrazione comunale. Alla fine, saranno i Cluster, gruppo vocale genovese che canta a cappella, noto al grande pubblico per la partecipazione nel 2008 alla prima edizione di «X Factor», a «traghettare» i parmigiani nel 2012. Si dirà che la formazione in questione non è conosciuta come gli altri artisti che, negli ultimi anni, si sono succeduti sul palco della piazza (Elio e le storie tese, Mario Biondi, Roy Paci), ma a fronte dell’ipotesi di un «niente di fatto», i cinque giovani talenti vocali sono una validissima alternativa per un San Silvestro musicale in salsa parmigiana. Abbiamo intercettato gli artisti e chiesto loro di raccontarsi, in modo da arrivare preparati a sabato sera. 
Tentiamo di raccontare i Cluster a chi non li conosce
«Nessuno di noi è un “vero cantante” in realtà, siamo cinque musicisti che hanno scelto la voce come strumento. La voce si può trasformare in ciò che si vuole: in chitarra elettrica, basso, batteria, oltre a consentirti di cantare una melodia con delle parole»  
Uno per uno: chi siete?
«Letizia, Liwen, Nico, Erik, Luca. Al di là delle nostre estensioni vocali (soprano, contralto, ecc) ci piace non avere ruoli predefiniti, tutti trasformiamo le nostre voci più volte durante il nostro concerto»
Cos’è cambiato dai tempi di «X Factor»?
«Diciamo che siamo un po' più abituati all’ambiente dello spettacolo italiano, frenetico e confusionario, che nel 2008 ci colse di sorpresa nonostante già cantassimo insieme da diversi anni. Musicalmente parlando devo dire che siamo stati molto fortunati; fin dall’inizio Morgan (il nostro giudice ad «X Factor») ci ha lasciato totale libertà negli arrangiamenti e nel nostro modo di approcciare alla musica»
Voi siete usciti dal Conservatorio. Come si sposa questo tipo di formazione con un talent show?
«Non si sposano affatto. Sono due mondi molto lontani, ed è un peccato che molti giovani che vogliono intraprendere un percorso musicale oggi pensino che i talent show siano la risposta alle loro necessità. Studiare è la risposta, secondo noi. Purtroppo il sistema educativo musicale italiano ha la colpa di aver convinto i giovani che studiare musica sia una “rottura di scatole”, e non una cosa bellissima, quale è. Il mondo dei talent ha approfittato di questa situazione, proponendo un’alternativa più facile e veloce. Con i talent, però, nella migliore delle ipotesi si rimane famosi qualche anno. Se si vuole durare  è necessario essere consapevoli di cosa si stia facendo».  
Cosa ci aspetta il 31 dicembre? Che tipo di spettacolo state preparando?
«Trattandosi di un avvenimento di rilievo, abbiamo cercato, pur mantenendo la falsariga del concerto che abbiamo avuto l’onore di portare in giro per l’Italia, di usare i pezzi che più vorremmo ascoltare se fossimo tra il pubblico, combinandoli in maniera tale da creare un vero e proprio show, ma non vorremmo svelare troppo. Vi aspettiamo tutti il 31».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Daniel Day-Lewis (60 anni): "Basta film vado in pensione"

Hollywood

Daniel Day-Lewis (60 anni): "Basta film vado in pensione" Foto

Maxi murale a Rio de Janeiro: è pronto per il Guinness

record

Maxi murale a Rio de Janeiro: è pronto per il Guinness Video

Figlio di Madonna preso dal Benfica

calcio

Il figlio di Madonna preso dal Benfica

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Si fa presto a dire Lambrusco

"ROSSO FRIZZANTE"

Si fa presto a dire Lambrusco. Lo speciale

di Chichibio

Lealtrenotizie

Le fiamme divorano il deposito di una disossatura: due vigili del fuoco feriti

SALA BAGANZA

Le fiamme divorano il deposito di una disossatura: due vigili del fuoco feriti Video

Salvata la fabbrica vicina. Dipendenti al lavoro nello stabilimento produttivo 

Gaione

Ladri in camera da letto, anziana finge di dormire

3commenti

via della salute

La banda degli scooter torna in azione. Ma stavolta è costretta a fuggire Foto

2commenti

tg parma

La città vissuta su una carrozzina: Scarpa e Pizzarotti in giro con Anmic Video

SPETTACOLI

Il «Sogno» inaugura l'Arena del Due

GIOVANI

Servizio civile, pochissime adesioni e il bando sta per scadere

2commenti

Paura

Fidenza: incendio in un appartamento, cinque intossicati

tragedia

Sorbolo: 40enne muore dopo una partita di calcetto Video

parma

Cercano di scipparla sul Ponte Italia: 20enne ferita

1commento

gazzareporter

I topi d'auto stavolta scelgono via Abruzzi

SONDAGGIO

Nel Parma in B preferireste rivedere Cassano o Gilardino? Votate

5commenti

I COMMENTI

Maturità, la prima prova? «Fattibile. Matematica e quizzone sono le bestie nere»

BEDONIA

Estate, risorgono i paesi disabitati

1commento

PARALIMPIADI

Ciclismo, la nuova sfida di Righetti

LIBRI

Leo Ortolani e l'arte di meravigliarsi ancora

calciomercato

Il 60% del Parma ai cinesi di Desports (a luglio): investiranno 15 milioni Video

Crespo sarà vicepresidente. L'annuncio di Marco Ferrari: "Lascio la vicepresidenza, spazio a nuove competenze"

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Da Romano», qualità a conduzione famigliare

di chichibio

ITALIA/MONDO

teramo

Dottoressa accoltellata a morte: il presunto killer si è ucciso

mafie

La Dna: 'Ndrangheta stabile in quasi tutte le Regioni.E in Emilia patto con altre organizzazioni criminali"

SOCIETA'

GUSTO

I tortelli diversi: ecco le ricette

1commento

la ricetta

La ricéta p'r i tordéj d'arbètta in djalètt Pramzàn

SPORT

Moto

Max Biaggi resta in ospedale, altra operazione

Formula 1

F1, Sainz al posto di Alonso?

MOTORI

novità

Volkswagen Arteon, salutate l'ammiraglia

TECNOLOGIA

L'auto? La proveremo sul divano. Parola di Ford