-4°

Spettacoli

Ivano Fossati: "Se guardo indietro potrei perdermi"

0

Non c'è tempo per voltarsi e guardarsi alle spalle. Bisogna sempre andare avanti. Ma il passato, come una 'Dolce acqua', bagna ogni momento del suo presente, traccia viva che segna il solco del suo futuro. «Ho scritto così tanta musica che raramente mi sono voltato a guardare indietro e quando ho avuto voglia di farlo qualcuno mi ha subito chiesto di scrivere qualcosa di nuovo». Ivano Fossati si racconta all’ANSA alla vigilia della tappa sarda, l’8 gennaio al Teatro Lirico di Cagliari, di «Decadancing Tour», ciclo di concerti d’addio alle scene che ha fatto registrare il gran pienone dal nord al sud dello Stivale.
E la Sardegna è entrata di prepotenza per suo preciso desiderio nell’itinerario italiano dell’ultima fatica live e della sua sconfinata carriera. «Un genovese in Sardegna non può trovarsi male – racconta il cantautore ligure – Si dice che noi genovesi siamo spesso spigolosi e diretti. Lo stesso si dice dei sardi. Ci piace la riservatezza, concediamo l’amicizia quando ne vale la pena e forse non sono luoghi comuni. Poi in genere non amiamo le parole inutili proprio come voi, però entrambi sappiamo goderci la vita e l’amicizia. Siamo popoli antichi, con uno sguardo ci riconosciamo e basta poco per capirsi».
Il concerto promossa da Spettacoli&Musica regala ai suoi fan un’antologia musicale: brani tratti dal suo ultimo album, e altri, intramontabili, da «Viaggiatori d’Occidente» a «La mia banda suona il rock» a «C'è tempo», fino alle indimenticabili note a metà tra jazz, rock e sperimentazioni di «Dolce Acqua», il successo targato Delirium del lontano 1971. Brani che hanno impreziosito le pagine della storia della musica italiana d’autore. Una carrellata tra sogno, magia, quotidianità, emozioni, impegno civile e ricerca incessante. Partito il 9 novembre da Milano, il tour dell’autore di «La costruzione dell’amore», si conclude nella sua Genova che porta ancora i segni della terribile alluvione.*
«Genova – dice il cantautore – è la città più blues d’Italia e invece tutti la conoscono solo per i cantautori. Ho sentito suonare il blues elettrico nei locali fin da quando avevo quattordici anni. Nelle città di porto la musica paradossalmente ha sempre circolato perfino più velocemente che in rete. A Genova oggi si suona insieme ai musicisti senegalesi, con gli algerini e così la musica e l’ispirazione si rinnovano. Per questo penso che Cagliari, Napoli, Genova, Marsiglia con i loro porti si somiglino, soprattutto nell’essere dei grandi contenitori di umanità preziosa che fa circolare le idee e lascia avvicinare il futuro, ma dolcemente alla velocità giusta». 
(di Maria Grazia Marilotti)


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Gli amici: Filippo persona speciale

Il ritratto

Gli amici: Filippo persona speciale

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

17commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

3commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

12commenti

lega pro

Febbre Venezia-Parma: iniziata la prevendita

Classifica

Gli stipendi più alti: Parma al quinto posto in Italia

furti

Quartiere Lubiana, la razzia dei fanali delle Audi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

13commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

BRUXELLES

Tajani eletto presidente del Parlamento europeo

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video