15°

29°

Spettacoli

Film recensioni - J. Edgar

Film recensioni - J. Edgar
Ricevi gratis le news
1

 Filiberto Molossi

Ha conosciuto (e ricattato...) otto presidenti, ha ideato e usato per primo (quando Ris e Csi erano ancora sigle senza senso) le più moderne tecniche di indagine, è stato - per 50 anni - l'uomo più potente e temuto d'America. E non ha mai, ma dico mai, abbassato la guardia. Eppure, tra tutti i nemici pubblici che ha inseguito per una vita J. Edgar Hoover, uno gli è sempre sfuggito, si è fatto gioco di lui, dandogli, sino all'ultimo giorno dell'ultimo respiro, filo da torcere: se stesso.
Fanatico, implacabile, solitario, innovativo, egocentrico, paranoico, represso: il signor Fbi secondo l'ispettore Callaghan. Dal «pericolo rosso» a Dillinger, dal caso Lindbergh all'assassinio di Kennedy: tutto in chiaroscuro come il secolo che racconta, pieno di ombre e di misteri, un film che oltrepassa di slancio i confini del biopic, del pur complesso e affascinante ritratto del gigantesco paladino dell'America più conservatrice, ostinato cultore dell'ordine e della strategia della paura, per riflettere, in maniera attualissima, sulla debolezza e sulle falle della democrazia, fragile e vituperato vessillo di chi – ieri come oggi – è convinto che «a volte occorre piegare un po' le regole per garantire la sicurezza del Paese».
Affresco privato e insieme pubblico di un uomo e di un'epoca, l'ultimo, magistrale, film dell'icona Clint Eastwood, rilegge uno scorcio decisivo di Storia moderna tracciando l'identikit dell'ex bimbo balbuziente che mise paura ai potenti, il leggendario e assai controverso capo dell'Fbi che dal suo ufficio tirò i fili del destino del Grande Paese, influenzandone la politica, le scelte, lo sguardo. Dalla guerra dichiarata ai comunisti a quella contro i gangster, dai processi sommari all'odio feroce per Martin Luther King: privo di amici, incapace davvero di amare, Hoover è soprattutto nella fotografia in controluce  di Eastwood l'emblema e la cartina di tornasole del cuore nero di un'America ammalata di delirio di onnipotenza, brillante certo, ma non più innocente nel momento in cui è disposta  a manipolare, ricattare, calpestare leggi e negare diritti pur di difendere un presunto ma assai labile «bene supremo». 
Curatissimo nella ricostruzione (splendidi in particolare i costumi), denso nell'alternanza continua tra passato e presente, ricco di soluzioni di gran classe (come quando Hoover ascolta la registrazione di un amplesso di cui vediamo solo le ombre proiettate sul muro...), «J. Edgar»  ha in sé i crismi della metafora morale, ma al di là del fatto puramente «politico» è anche un grande melodramma intimo, laddove anche l'uomo più potente è indifeso come gli altri, come tutti, di fronte alle sue debolezze, alle proprie molteplici ossessioni. 
Dominato dalla figura materna, incapace di ammettere la propria omosessualità e di accettare, fino in fondo, l'amore del suo braccio destro Clyde Tolson (sul rapporto tra i due Eastwood costruisce l'anima nevralgica della pellicola), Hoover nelle mani di Clint assume i contorni di una figura tragica, quanto umanissima; ma se il film appassiona nonostante gli spigoli di un personaggio per certi versi difficile e velenoso, molto del merito va alla mostruosa interpretazione di un Leonardo DiCaprio da Oscar, letteralmente straordinario nel trasformarsi, anche fisicamente (mascella serrata e bocca sottile: e un trucco che gli «regala» 50 anni di più....) nel capo indiscusso dell'Fbi. In un gioco raffinatissimo dove verità e finzione ballano avvinghiate: là dove, come Hoover insegna, «più falsa è la storia, più drammatico è l'impatto». E i segreti del mondo finiscono nel tritacarte. 

Giudizio: 4/5
 
SCHEDA
REGIA:  CLINT EASTWOOD
SCENEGGIATURA:  DUSTIN LANCE BLACK
FOTOGRAFIA: TOM STERN
MONTAGGIO: JOEL COX E GARY ROACH
MUSICA: CLINT EASTWOOD
INTERPRETI:  LEONARDO DICAPRIO, ARMIE HAMMER, NAOMI WATTS, JUDI DENCH, JOSH LUCAS
GENERE:  BIOGRAFICO/DRAMMATICO
Usa 2011, colore, 2 h e 17'
DOVE: D'AZEGLIO, THE SPACE BARILLA CENTER, THE SPACE CINECITY
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • simona

    09 Gennaio @ 19.33

    ...meravigliosa recensione: avvincente, penetrante,ricercata nel dettaglio nella descrizione di sfumature esistenziali colte fino in fondo... tanto potere e tanto delirio di onnipotenza, nell'ostentata ricerca di controllo demoniaco per inseguire quella pseudo convinzione della "moral majority" americana che fa di lui, sempre e solo un uomo !!!! complimenti al giornalista!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti