13°

23°

Spettacoli

Rossana Casale: "La voce è come la carta d'identità"

Rossana Casale: "La voce è come la carta d'identità"
Ricevi gratis le news
0

Lucia Brighenti

La voce è una carta d’identità», una cosa unica come le impronte digitali, come i cristalli di neve: nessuna è uguale a un’altra. Da sempre combatte l’omologazione, la globalizzazione musicale, Rossana Casale, e da dieci anni lo fa insegnando. Cantautrice dalla carriera quarantennale, insegnante nella scuola di musical LIM di Roma (che dirige), docente del conservatorio Ghedini di Cuneo e vocal coach nell’edizione 2010 di X-Factor, ora Rossana Casale sarà insegnante anche a Parma per il nuovo corso di diploma accademico di primo livello di canto jazz a indirizzo «popular music», istituito dal Conservatorio Arrigo Boito. «Quarant’anni di esperienza personale e di studio su me stessa, di cui 10 anni come corista (per cantanti come Riccardo Cocciante, Mina, Mia Martini e Loredana Bertè, ndr.) mi hanno dato una grande padronanza dell’armonia e della musica - spiega la cantautrice che ieri era a Parma per i primi esami d’ammissione - poi ho imparato a insegnare attraverso i miei allievi, cercando di capire di cosa avevano bisogno». Quello che serve ai ragazzi di oggi, secondo la Casale, sono prima di tutto la consapevolezza di se stessi e una buona cultura musicale: «Gli allievi di oggi sono misti: ci sono persone che hanno un sogno, quello di diventare cantanti famosi, e altre che hanno un altro sogno, quello di fare musica, indipendentemente dal successo. Mi piace portare i ragazzi a conoscere se stessi, aiutarli a smettere di essere ombre dei loro idoli: ognuno è un essere unico, con una sua storia e la voce è, e deve essere, il riflesso di quella storia». Per fare questo la strada è lunga e non semplice, è un lavoro di scavo nelle pieghe della personalità e nella storia della musica leggera, alla ricerca delle radici dell’oggi, proprio quello che Rossana Casale intende offrire nel suo corso: «La musica moderna non viene insegnata nella scuola statale perché non viene considerata una materia importante, - spiega - ma in Italia abbiamo avuto cantautori e poeti che hanno fatto la storia e che vanno fatti conoscere ai ragazzi. Il repertorio che farò studiare in questo corso sarà soprattutto quello dei cantautori italiani con i loro punti di riferimento, (che spesso non sono italiani ma francesi o americani). Quando si studia una canzone bisogna sempre chiedersi chi è l’autore, quali ne sono stati gli interpreti e a quali modelli ognuno di loro faceva riferimento: la musica è fatta di radici. Quindi studieremo De Andrè, Gaber, Fossati, De Gregori, Tenco ma terremo conto anche delle passioni e delle necessità di ogni studente, aiutandolo a capire perché preferisce un certo tipo di musica. Alla fine del corso saranno persone che hanno coscienza di ciò di cui parlano». Il corso è triennale e prevede trenta ore annuali di canto integrate da un piano di studi comprendente materie teoriche e pratiche: dall’ear-training alla storia della popular music, dalla gestualità e movimento scenico, all’elettroacustica, alla composizione per la musica applicata alle immagini. Le ore di canto potranno essere anche collettive: «questo aiuterà gli allievi a confrontarsi tra loro», spiega Rossana Casale. Se le prime audizioni sono state fatte ieri, si prospetta comunque la possibilità di essere ancora ammessi al corso: una seconda audizione si terrà infatti a fine di febbraio, in data da destinarsi (per informazioni si può telefonare alla segreteria di direzione del Conservatorio Boito, tel. 0521 381957). I corsi inizieranno subito dopo l’esito della seconda audizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

La Massese resta piena di pericoli

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

incidenti

Borgotaro, quattro feriti in uno scontro camion-auto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

1commento

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

Università

Cambiamento climatico: a Parma + 1,8° dagli anni '60 Video

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery