Spettacoli

Andrea Battistoni: "Beethoven, impegno titanico"

Andrea Battistoni: "Beethoven, impegno titanico"
0

Se la Nona di Beethoven è parte del Patrimonio dell’umanità dal 2003, le altre otto sinfonie si possono considerare allo stesso modo un bene universale, a prescindere dal riconoscimento ufficiale dell’Unesco. Eseguirne l’integrale è un’operazione encomiabile e impegnativa quanto stimolante, lo sa Andrea Battistoni, primo direttore ospite del Teatro Regio di Parma, che si accinge a questa impresa «titanica », per usare un aggettivo beethoveniano. Il Ciclo Beethoven si apre questa sera (ore 20.30), inaugurando la Stagione concertistica 2012 del Teatro Regio con la Sesta e la Quinta Sinfonia, primo di quattro concerti. Alla Nona Sinfonia sarà riservato un concerto fuori stagione: Battistoni conferma che sarà lui stesso a dirigerla, probabilmente a inizio estate. «È il primo ciclo sinfonico completo che affronto – dice il direttore al termine di una prova con l’Orchestra del Teatro Regio di Parma – ma ho già diretto quasi tutte le sinfonie di Beethoven separatamente. Ho accettato questo impegno sapendo a cosa vado incontro».

Con che criterio avete stabilito la suddivisione delle sinfonie nei quattro concerti?
«Il criterio è quello di bilanciare lo sforzo e l’impegno dell’orchestra, affiancando per esempio una sinfonia giovanile (come la Prima o la Seconda) a una più complessa (come l’ “Eroica” o l’Ottava). La Quarta e la Settima formano un binomio che funziona perché condividono lo stesso spirito estroverso e passionale. La Quinta e la “Pastorale” sono molto simili per organico e vennero eseguite per la prima volta assieme (nel 1808) e in ordine invertito, come avverrà questa sera: probabilmente lo stesso Beethoven pensava che fosse giusto chiudere con quella di maggiore effetto».

Cosa pensa della recente incisione delle Sinfonie fatta da Chailly rispettando le indicazioni metronomiche di Beethoven che spingono l’orchestra a velocità elevatissime?
«Non l’ho ancora ascoltata ma sono molto curioso di sentirla. Tuttavia i tempi scritti da Beethoven sono un enigma, perché sono al limite della sostenibilità e io dubito che il metronomo di allora fosse esattamente uguale a quello di oggi. Le sue indicazioni possono essere una guida per la sensibilità del direttore, ma noi non le seguiremo alla lettera. L’importante è capire lo spirito delle sinfonie e conoscerne i retroscena».

E quali sono i retroscena del programma di questa sera?
«La Sinfonia n. 5 è legata alla Rivoluzione francese, non tanto agli avvenimenti politici in sé ma all’immaginario che si sviluppò attorno a essa. L’entrata dei tromboni e dei fiati nel quarto movimento è coreografica, perché evoca l’ingresso di una banda di rivoluzionari nel pieno di una sala da concerto. Tutto questo va sottolineato: l’attacco è una fucilata, non ha niente di solenne, deve terrorizzare, e il finale è la celebrazione selvaggia di una folla assetata di sangue. Nella Sesta invece balza all’occhio la sincerità di Beethoven nell’esprimere il suo amore per la natura. Se la Quinta sinfonia è tensione e ha un suono da battaglia, a volte ai limiti dell’espressionismo, la ‘Pastorale’ è distensione e devono prevalere morbidezza e gentilezza».

Cosa risponde a chi pensa che a 24 anni si è giovani per affrontare l’integrale delle sinfonie beethoveniane?
«Non dirigo qualsiasi cosa, ci sono autori che non mi sento ancora di affrontare come Brahms o Wagner. Ma Beethoven per un direttore è la base, ed è interessante vedere come l’interpretazione cambia con il passare degli anni. Molti, tra cui Karajan, hanno iniziato a dirigerlo prima dei 30 anni e hanno continuato per tutta la vita». La Stagione concertistica 2012 del Teatro Regio di Parma è realizzata con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali. Major partner Fondazione Cariparma. Sponsor Cariparma Crédit Agricole. Per informazioni: tel. 0521 039399.  Sul podio dell'Orchestra del Teatro Regio Andrea Battistoni inaugurerà stasera il «Ciclo Beethoven» con la Quinta e Sesta Sinfonia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Incidente a Collecchio

Incidente a Collecchio

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

3commenti

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

Incidente

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

SOCIETA'

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

12commenti

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)