15°

Spettacoli

La discesa agli inferi di un "malato" di sesso

La discesa agli inferi di un "malato" di sesso
0

Filiberto Molossi

«Avere una relazione? Non mi sembra realistico». Questo è un film moderno: che non ce ne sono mica tanti in giro. Ed è anche un film coraggioso: che ce ne sono ancora meno. Ma più di tutto è il film disperato ed estremo di un regista presuntuoso e geniale che usa il sesso (o meglio l'ossessione per il sesso, sorta di devastante malattia contemporanea) per evidenziare in modo ultra esplicito eppure sottile il peso lancinante (e soffocante) della prigione del corpo, nonché la difficoltà di relazionarsi, il difetto di comunicazione, di una società inaffettiva che non sa più come affrontare il sentimento. Nell'autodistruzione individuale, nella consapevole cancellazione di sé, un cinema della deriva che è insieme squarcio, ferita, grido senza voce, orgasmo furente e affannoso: l'originale e anticonformista riflessione «politica» sulla solitudine metropolitana di Steve McQueen, 42enne regista inglese che affronta senza ipocrisie la «dannazione» della dipendenza.
Brandon è bello, sicuro di sé, in carriera: ma non può fare a meno del sesso. Mai. Colleziona incontri occasionali, si masturba nel bagno dell'ufficio, consuma valanghe di pornografia, paga le donne quando non ha voglia o tempo di sedurle. Niente lo scalfisce, nulla sembra troppo: ma quando la fragile sorella bussa alla sua porta  con due occhi che sono una richiesta d'aiuto va in crisi...
Caduta senza rete nel baratro della perversione, «Shame» («vergogna») è un film, più provocatorio che scandaloso, sull'incapacità del piacere, sull'urgenza tossica di soddisfare un desiderio che è sempre lo stesso, degradante, ma inesorabile, discesa nell'inferno di ciò che siamo. All'opera seconda, McQueen guarda da una prospettiva altra i temi che predilige - schiavitù e liberazione -, girando benissimo un film difficile, forte, problematico: tra belle ellissi, sequenze dilatate  e una fotografia che vira al blu, «Shame», pur perdendo nel finale qualche colpo,  è illuminato da scelte stilistiche decisamente ispirate  che lasciano parlare i corpi e gli spazi. Costringendo due interpreti magnifici a caricarsi sulle spalle il dolore della condizione umana: e se Carey Mulligan ci spezza il cuore cantando per intero una versione jazzata di «New York New York», il neo divo (e sex symbol) Michael Fassbender, bravissimo (Coppa Volpi per il migliore attore a Venezia), flirta con la nomination all'Oscar facendosi ricordare per molto di più che un nudo integrale che scatena mormorii.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Piazzale Dalla Chiesa assediata dal degrado

Emergenza

Piazzale Dalla Chiesa assediata dal degrado

Comune

Taglio alla Cosap del 10%

Fede

Viaggio nel cattolicesimo, la mappa delle diocesi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Calcio

Parma, che bel poker

INTERVISTA

Fresu: «Il mio festival jazz a km 0»

Noceto

«Al Pioppo», quel luogo dell'anima

Corniglio

Lupo morto avvelenato

SORBOLO

Verde pubblico, gestione a costo zero

Ultim'ora

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

LEGA PRO

Il Parma sbanca Gubbio 4-1. Recuperati 2 punti al Venezia

In gol Calaiò, Nocciolini e Iacoponi. Infortunio muscolare per Giorgino. Crociati terzi a 8 punti

1commento

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno: "Un segno del destino" 

Valeria Vicini si è laureata in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, il figlio Leonardo Ranieri in Scienze dell’architettura

1commento

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

21commenti

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

SOCIETA'

la peppa

Tartine fiorite

centro giovani

"Noi che....": così si raccontano i giovani di Parma Il video

1commento

SPORT

MOTOGP

vince Vinales dopo una "battaglia" con Dovizioso. Rossi terzo

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017