15°

Spettacoli

La discesa agli inferi di un "malato" di sesso

La discesa agli inferi di un "malato" di sesso
Ricevi gratis le news
0

Filiberto Molossi

«Avere una relazione? Non mi sembra realistico». Questo è un film moderno: che non ce ne sono mica tanti in giro. Ed è anche un film coraggioso: che ce ne sono ancora meno. Ma più di tutto è il film disperato ed estremo di un regista presuntuoso e geniale che usa il sesso (o meglio l'ossessione per il sesso, sorta di devastante malattia contemporanea) per evidenziare in modo ultra esplicito eppure sottile il peso lancinante (e soffocante) della prigione del corpo, nonché la difficoltà di relazionarsi, il difetto di comunicazione, di una società inaffettiva che non sa più come affrontare il sentimento. Nell'autodistruzione individuale, nella consapevole cancellazione di sé, un cinema della deriva che è insieme squarcio, ferita, grido senza voce, orgasmo furente e affannoso: l'originale e anticonformista riflessione «politica» sulla solitudine metropolitana di Steve McQueen, 42enne regista inglese che affronta senza ipocrisie la «dannazione» della dipendenza.
Brandon è bello, sicuro di sé, in carriera: ma non può fare a meno del sesso. Mai. Colleziona incontri occasionali, si masturba nel bagno dell'ufficio, consuma valanghe di pornografia, paga le donne quando non ha voglia o tempo di sedurle. Niente lo scalfisce, nulla sembra troppo: ma quando la fragile sorella bussa alla sua porta  con due occhi che sono una richiesta d'aiuto va in crisi...
Caduta senza rete nel baratro della perversione, «Shame» («vergogna») è un film, più provocatorio che scandaloso, sull'incapacità del piacere, sull'urgenza tossica di soddisfare un desiderio che è sempre lo stesso, degradante, ma inesorabile, discesa nell'inferno di ciò che siamo. All'opera seconda, McQueen guarda da una prospettiva altra i temi che predilige - schiavitù e liberazione -, girando benissimo un film difficile, forte, problematico: tra belle ellissi, sequenze dilatate  e una fotografia che vira al blu, «Shame», pur perdendo nel finale qualche colpo,  è illuminato da scelte stilistiche decisamente ispirate  che lasciano parlare i corpi e gli spazi. Costringendo due interpreti magnifici a caricarsi sulle spalle il dolore della condizione umana: e se Carey Mulligan ci spezza il cuore cantando per intero una versione jazzata di «New York New York», il neo divo (e sex symbol) Michael Fassbender, bravissimo (Coppa Volpi per il migliore attore a Venezia), flirta con la nomination all'Oscar facendosi ricordare per molto di più che un nudo integrale che scatena mormorii.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Colorno: continua la mostra di Monika Bulaj sull'Afghanistan

FOTOGRAFIA

Colorno: continua la mostra di Monika Bulaj sull'Afghanistan Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Furto alla mensa del Campus

ladri in azione

Furto alla mensa del Campus: niente pasti per studenti e dipendenti Video

protesta

Martedì anche a Parma sciopero dei taxisti (dalle 8 alle 22)

anteprima gazzetta

Il dopo terremoto a Fornovo: "Il peggio sarebbe passato"

dopo terremoto

Due torrini del Battistero danneggiati: area transennata Video

PARMA

Valigia abbandonata vicino al tribunale: arrivano i carabinieri

In seguito ai controlli sono stati trovati solo alcuni documenti

vigili del fuoco

Fiamme in un capannone industriale a Monticelli Foto

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

PARMA

Nominato il nuovo cda della Fondazione Teatro Regio 

Entrano Ilaria Dallatana, Vittorio Gallese, Antonio Giovati e Alberto Nodolini

PARMA

Problemi burocratici: slitta di un giorno il trasferimento della salma di Riina a Corleone

La Procura dà il nulla osta per portare il corpo del boss in Sicilia

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

3commenti

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

3commenti

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

tg parma

Infortunio sul lavoro: ferito un 48enne a San Polo di Torrile Video

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

MOSTRA

"Cielo e Terra": a Lesignano le foto di Luca Radici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La sublime prova d'amore della mamma di Mattia

di Vittorio Testa

1commento

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

bologna

Giallo: donna morta accoltellata in casa nella zona di Igor. S'indaga a 360°

BRUXELLES

Ema ad Amsterdam, Milano beffata al sorteggio. Eba a Parigi (dopo sorteggio). Ema: cos'è (Video)

SPORT

CALCIO

Tavecchio si è dimesso con rabbia e con un "giallo": "Con un gol sarei stato un eroe". Lippi: "Scelse lui Ventura"

2commenti

Atlanta

Georgia Dome raso al suolo, in fumo 214 milioni di dollari Video

SOCIETA'

cecina

Giocatore lancia bottiglia d'acqua per stizza e colpisce una bimba. Tafferugli tra tifoserie

reali d'Inghilterra

Elisabetta e Filippo: 70 anni di matrimonio Video

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

MOTO

Energica Eva EsseEsse9, la special elettrica