Spettacoli

Film recensioni - Benvenuti al Nord

Film recensioni - Benvenuti al Nord
0

Filiberto Molossi

L'anno è il '56, loro sono in due: napoletani veraci, temendo il gelo dell’inospitale Milano, alla stazione centrale scendono in piena estate con tanto di colbacco. E già lì è pura invenzione, tacco al volo e palla all’incrocio. Ma la vera apoteosi arriva qualche minuto dopo, in piazza Duomo. Che, sapete, basta poco per fare la storia del cinema: a volte è sufficiente dire la cosa giusta. Magari rivolgendosi al vigile lumbard impettito come una guardia svizzera con un «Noio volevuan savoir...». Ecco: la differenza è tutta qui. Da una parte c'è il genio, il paradosso, l’arte - perché di quello si tratta - della risata: dall’altra, invece solo imitazione, parodia di se stessi, jamm, terùn e bella zio. 
Sia chiaro, ca nisciuno è fesso: di un film che ha incassato 30 milioni di euro (copia quasi conforme di un analogo successo francese) un sequel te lo aspetti pure. Anche se non c'è scritto da nessuna parte che sia davvero necessario. Ma il problema non è neanche che Bisio e Siani stanno a Totò e Peppino come il pangrattato al panettone: piuttosto è la farsa in se stessa che nasce debole, con gag elementari (ma quanti miliardi di volte l’abbiamo vista la scena in cui uno, seguendo la bella di turno, finisce contro un palo...?), incomprensioni linguistico-gergali, situazioni un po' ritrite da «strana coppia». Perché sì, è vero, qualche volta si ride, ma complice anche un’ambientazione meno naïf e comprimari decisamente più deboli (a parte la Finocchiaro che si sdoppia, brava sul serio), «Benvenuti al Nord» mostra un po' la corda nello scontatissimo confronto tra la maniacale efficienza meneghina e l’indolente fantasia napoletana. Alla ricerca del giusto mezzo, infatti, il sequel di «Benvenuti al Sud», invertiti i fattori non ottiene il medesimo risultato: e tra mozzarelle giganti, «Volare», sushi, valige sul tetto della macchina e il rito dell’ape si perde compiaciuto nell’allegra fiera dello stereotipo dalla risata immediata. L'ospite inatteso (e ingombrante), la disumanità del lavoro automatizzato (con Paolo Rossi emulo di Marchionne), il cinquantenne che prova a fare il giovane, il gioco degli opposti e dei contrasti: sciorinati alcuni  temi classici della commedia non solo all’italiana, il regista Miniero ribalta l’ideuzza del primo «Benvenuti», mostrando l’altra faccia della medaglia: l’obiettivo è sempre il «volemose bene» generale, ma detto tra noi delle disavventure sentimental-professionali dei postini Bisio e Siani stavolta ci importa poco assai.
Giudizio: 2/5
 
SCHEDA
REGIA: LUCA MINIERO
INTERPRETI: CLAUDIO BISIO, ALESSANDRO SIANI, ANGELA FINOCCHIARO,
VALENTINA LODOVINI, PAOLO ROSSI
Italia 2012, colore, 1 h e 50'
GENERE: COMMEDIA 
DOVE: THE SPACE BARILLA CENTER, 
THE SPACE CINECITY, FARNESE (FIDENZA), FARNESE (BORGOTARO)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

tg parma

Abusi ripetuti su due bimbe, pedofilo condannato a 6 anni Video

Violenze nei confronti della cuginetta e di una nipote

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Rugby

La partita delle Zebre anticipata alle 15

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

1commento

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti