Spettacoli

Lavoratori in assemblea: l'opera parte in ritardo. E non convince

Lavoratori in assemblea: l'opera parte in ritardo. E non convince
0

Lucia Brighenti

Pubblico di casa ieri sera per l’«Aida» che ha debuttato, aprendo la Stagione lirica 2012 del Teatro Regio: la “prima” ha richiamato soprattutto appassionati e personalità di Parma. Tra gli ospiti del Sovrintendente  Mauro Meli era però presente l’assessore regionale alla formazione Patrizio Bianchi che, dopo le affermazioni dell’assessore regionale alla cultura Mezzetti riguardanti la presenza di due orchestre a Parma, ha dichiarato: «Non è mia materia e non posso addentrarmi nella questione delle due orchestre, ma credo che esista nella nostra regione una straordinaria possibilità. Bisogna fare un salto nelle ambizioni, ragionare fuori dalle vicende strettamente locali e nel 2013 tutta l’Emilia Romagna potrà diventare punto di riferimento». Presenti tra il pubblico anche Carlo Gabbi, presidente di Fondazione Cariparma, e il consigliere provinciale Gianluca Armellini. 
Nel complesso «Aida» non ha deluso del tutto ma non ha neanche entusiasmato: «Ai cantanti manca il legato, non c’è pathos, mi sembra tutto un po’ freddo e discordante fra Orchestra e Coro - dice al termine del primo atto Silvia Rossi, già direttrice del coro delle voci bianche del Teatro Regio, ora docente di musicalità e fraseggio per il canto italiano all’università di Nagoya, in Giappone, che presto sarà impegnata come maestro di coro in una “Tosca” messa in scena, sempre in Giappone, con la regia di Daniele Abbado e diretta da Tadaaki Otaka - Va bene che c’è crisi, vanno bene le riunioni sindacali ma sul palco bisogna dare il massimo». La rappresentazione è infatti iniziata con ritardo per via di una assemblea dei lavoratori del Teatro Regio (che hanno così voluto tenere alta l’attenzione sulle problematiche già manifestate al commissario Ciclosi). Poi, la musica ha avuto inizio e subito si è sentita «qualche defaillance dell’Orchestra – ha sottolineato Giovanni Maria Conte, Alzira nel Club dei 27 - Non erano in sintonia. Ma sicuramente ha giocato anche l’emozione». In generale, sono stati molti i giudizi positivi sul Coro del Teatro Regio: «Un bel coro all’inizio di Aida è già una bella presentazione» condividono Mercedes Carrara Verdi, presidente dell’Istituto Studi Verdiani, ed Enzo Petrolini, presidente del Club del 27. L’allestimento di Joseph Franconi Lee, che riprende lo spettacolo ideato da Alberto Fassini per il Festival Verdi 2005, piace sempre: «è uno spettacolo ottimo – ha affermato Giuseppe Pennisi, critico di ‘Milano Finanza’ – ed è buona l’idea di modificare il palcoscenico per usare il proscenio, esaltando le caratteristiche intimiste dell’opera. Certo, sin’ora la direzione musicale è piuttosto ordinaria: Fogliani tiene bene l’equilibrio tra voci e orchestra, che non è poco, ma non coglie tutte le finezze». Il cast però non ha convinto del tutto e il tenore Walter Fraccaro ha lasciato qualche perplessità: «Radamès non è soltanto un soldato, è anche un innamorato. – sottolinea Paolo Zoppi, presidente degli ‘Amici della Lirica’ - vocalmente c’era ma mancavano i momenti di dolcezza e i “pianissimo” scritti da Verdi».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

4commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

referendum

seggi

Referendum, urne aperte e discreta affluenza. Istruzioni per l'uso

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

1commento

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

5commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

10commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

COMMENTO

Un post per i posteri

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti