12°

Spettacoli

Film recensioni - The Iron Lady

Film recensioni - The Iron Lady
0

Filiberto Molossi

«Ci terremo in piedi sui principi o non staremo in piedi affatto». L'uomo forte della Gran Bretagna degli anni '80? Era una donna. E non una qualsiasi. Ma la figlia del droghiere del Lincolnshire, la ragazza tenace che non amava i compromessi e sapeva quanto poteva essere amara (vero Monti?) la medicina di chi ha il coraggio di fare scelte impopolari. Citava San Francesco, amava il whisky ed era convinta (non a torto) che gli uomini non avessero fegato: con la lacca nei capelli e quintali di determinazione restituì l’orgoglio a una nazione. Tanto che i russi, a cui non risparmiava invettive, la presero talmente sul serio che la chiamarono la signora di ferro, the iron lady. Costruito sui ricordi, nitidi e feroci, di una protagonista della Storia che ha smarrito il suo presente (la memoria come consolazione e ancora a un oggi che si dissolve), il film di Phyllida Lloyd più che un biopic tradizionale sulla prima donna alla guida di una democrazia occidentale è il ritratto intimo, anche doloroso, di un personaggio controverso di cui la regista non riesce però davvero a cogliere i molti perché né le domande sospese o la reale eredità. I tagli ai costi, gli scioperi, le bombe dell’Ira, la guerra delle Falkland: ascesa, regno e oblio di Margaret Thatcher, leonessa d’Inghilterra. Pieno di autentica compassione per il crepuscolo di un mito, icona offesa dalla malattia e dall’età, «The Iron Lady», che si muove su un doppio piano temporale, è un film stilisticamente un po' borghese e in parte irrisolto nella sua ricostruzione socio-politica (a volte in ombra di fronte alla rilettura privata), ma che, al di là di un comunque evidente interesse specifico, trova un senso e una ragione nella mostruosa, impressionante, interpretazione di una straordinaria e dominante Meryl Streep, che non solo si cala nel personaggio ma letteralmente se ne appropria diventando essa stessa il segno ultimo della pellicola, madre e matrigna di un film che si divora e che ne restituisce, fotogramma per fotogramma, la bravura senza paragoni, il talento oltre la rappresentazione, laddove volto e maschera finiscono, in modo sbalorditivo, per coincidere. La «streepitosa» prova della diva 62enne (che, molto ben truccata, già vinto il Golden Globe, marcia a passi ben distesi verso il terzo Oscar, a 30 anni di distanza da quello che le venne assegnato per «La scelta di Sophie») è la pietra angolare su cui poggia un dramma antimaschilista che - seppure non riveli sempre un’adeguata capacità di approfondimento (il difficile rapporto coi figli oppure l’antieuropeismo sono temi che avrebbero meritato maggiore sviluppo e attenzione) -, nel momento in cui ripercorre le tappe salienti di una figura unica nel panorama politico internazionale guarda con lucida amarezza a un presente senza ideali e schiena dritta: perché, come dice la signora di ferro, «una volta lo scopo era realizzare qualcosa di importante: ora invece lo scopo è diventare importanti». E se permettete c'è una bella differenza.

-THE IRON LADY
REGIA: PHYLLIDA LLOYD
SCENEGGIATURA:
ABI MORGAN
FOTOGRAFIA: ELLIOT DAVIS
INTERPRETI: MERYL STREEP, JIM BROADBENT, IAIN GLEN, ALEXANDRA ROACH, RICHARD E. GRANT
GENERE: DRAMMATICO
GB/Fra 2011, colore, 1 h e 45'
DOVE:
ASTRA, THE SPACE CINECITY, ODEON (Salso)
GIUDIZIO: ●●


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

gossip

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

Angelina Jolie finalmente sorride, in Cambogia

cinema

Angelina Jolie finalmente sorride. In Cambogia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

I presidi

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

1commento

Traversetolo

Scuola, in bagno solo all'intervallo

2commenti

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

2commenti

Polizia Municipale

Bocconi sospetti anche al parco di via Micheli

la domenica

Sapore di Carnevale, ciaspole e... Schifitombola: l'agenda

Soragna

Senza patente da sempre, maxi-multa

3commenti

FIDENZA

Lisca conficcata in gola: bambina all'ospedale

SCUOLA

Troppe richieste per il Marconi: si andrà al sorteggio

LEGA PRO

Al Tardini arriva la Samb

Collecchio

«Ozzano è senza medici, ne vogliamo almeno uno»

sert

"I minorenni? Usano la droga per calmarsi"

Parla la dirigente del Sert: "Oggi arrivano persone dalla vita apparentemente normale"

2commenti

il moro

Tir distrutto dalle fiamme nel cortile di una ditta. Danni al "vicino"

FiDENZA

Studente 15enne del Solari in gita, all'ospedale per intossicazione alcolica

13commenti

terremoto

Piccola scossa con epicentro tra Calestano e Terenzo

lega pro

Pordenone ko, il Venezia vola. Parma obbligato a vincere

2commenti

Montecchio

In cassa non trova niente: e il rapinatore se ne va imprecando

Ricerche anche nel Parmense

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

EDITORIALE

Il risiko dell'auto. Perché l'Italia non può restare a guardare

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

Modena

Le unioni civili valgono anche al cimitero

TECNOLOGIA

Bill Gates: "I robot paghino le tasse"

2commenti

WEEKEND

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

VELLUTO ROSSO

Teatro: orsi, Leonardo e Caino. Tutti insieme appassionatamente

SPORT

Bayern

Dito medio di Ancelotti ai tifosi dell'Hertha: "Mi hanno sputato"

tg parma

60 ostacoli indoor, vittoria e record per Di Lazzaro. Seconda Oki Video

MOTORI

LA PROVA

Countryman: anche Mini ha il suo Suv

ANTEPRIMA

Nuova Honda Civic, la nostra pagella