Spettacoli

Quei cari fantasmi di Ozpetek: "Solo chi è puro li vede"

Quei cari fantasmi di Ozpetek: "Solo chi è puro li vede"
0

Francesco Gallo
 E' un film nostalgico e ricco di suggestioni «Magnifica presenza», l'ultimo lavoro di Ferzan Ozpetek (nelle sale da venerdì), dove il tema della verità e della finzione è  raccontato attraverso quella sottile linea che c'è tra il mondo dei vivi e quello dei quasi morti (i fantasmi, appunto). Detta così vien da pensare a «The Others» di Alejandro Amenabar, ma in realtà  le citazioni (che abbondano) riguardano soprattutto Pirandello, Buñuel, Visconti e a Fellini. Un lavoro ambizioso, dunque, per realizzare il quale il regista italo-turco ha dovuto correre i suoi rischi raccogliendo così, all'anteprima stampa di ieri, consensi ma anche qualche legittima riserva.
«Magnifica presenza» racconta le vicende di Pietro (Elio Germano), giovane e timido aspirante attore gay che, per vivere, lavora in un forno dove fa cornetti. Arrivato a Roma dalla Sicilia, affitta a poco prezzo una grande casa a Monteverde Vecchio che si rivelerà per lui davvero straordinaria. Qui infatti compariranno, a poco a poco, le 'magnifiche presenze' di una compagnia di guitti degli anni Quaranta. Fantasmi inquieti e ciarlieri che lentamente si relazioneranno con lui dimostrando come il mondo dei vivi e quello dei morti a volte si incontrano, con vantaggio per l’una e l’altra parte. A interpretare i fantasmi, ingessati nei loro abiti di scena anni Quaranta, troviamo Beppe Fiorello (il capocomico), Margherita Buy, Vittoria Puccini, Andrea Bosca, oltre a un'icona del teatro come  Anna Proclemer e il noto baritono Ambrogio Maestri (vedi articolo a fianco).
«L'idea mi è venuta - spiega Ozpetek - perchè un mio amico mi ha detto che una sera, mentre guardava a casa la tv, aveva visto dietro di sè una signora che poi era sparita. E quello stesso amico qualche giorno dopo aveva visto, nascosta nella sua casa, una giovane sposa che si era poi subito dileguata».
Il titolo «Magnifica presenza», aggiunge il regista, «è ciò che pensano i fantasmi di Elio Germano, anche perchè lui riesce a relazionarsi con loro. Il fatto è che i miei fantasmi non accettano l’idea di essere morti e Pietro è un puro che riesce, dopo l’iniziale paura, ad avere con loro il giusto rapporto». Esplicita la stretta relazione con «Sei personaggi in cerca d’autore» di Luigi Pirandello: «certo che c'è - conferma il regista di «Mine vaganti» - tra l’altro è anche la passione della co-sceneggiatrice Federica Pontremoli».
Elio Germano, vero valore aggiunto di questo film, dalc anto suo spiega: «lavorare con Ozpetek è stato un viaggio bellissimo, anche perchè diverso dalle cose che ho fatto finora. Secondo me è un film sull'orgoglio della debolezza, ovvero sul fatto che molte persone nascondono le cose più fragili della loro vita e tendono a interpretare ruoli per nascondere tutte le loro fragilità».
Anna Proclemer invece osserva: «Lo so, per il mondo del cinema sono un pigmeo, ma Ozpetek è talmente innamorato degli attori che mi sono ritrovato ad amarlo a mia volta. In genere, va detto, non sopporto i registi, ma quelli teatrali, che per me possono anche sparire e lasciare liberi noi attori».
Infine Ozpetek lancia un appello: «Siamo in un paese d’arte, basterebbe soltanto che sfruttassimo il nostro teatro, i nostri monumenti, la bellezza delle nostre città per poter vivere alla grande e non fare più nulla, ma, nonostante questo, il nostro paese fa poco e mette in ginocchio anche il nostro cinema che è poco supportato».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Parma 1913: D'Aversa per la panchina, Sensibile-Faggioni ballottaggio ds

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Aemilia

I pm fanno appello contro il proscioglimento di Bernini

Il reato dell'ex assessore parmigiano era stato giudicato prescritto. Appello anche per il consigliere comunale di Reggio Emilia Pagliani.

prato

Sparita l'ultima lettera di Verdi: è giallo

1commento

Tg Parma

Verso il voto: primarie per Dall'Olio, nessuna alleanza per Alfieri

gazzareporter

Rifiuti e cartoni in Galleria Santa Croce Gallery

1commento

polizia

Lite al parco Falcone e Borsellino: recuperate tre bici rubate

5commenti

EMILIA ROMAGNA

Nuovi orari ferroviari sulle linee regionali dall’11 dicembre

tribunale

Botte e insulti alla moglie: due anni ad un 47enne romeno

Mezzani

300 grammi di cocaina scoperti dai carabinieri

Arrestato 32enne albanese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery