19°

Spettacoli

Quei fantasmi di fronte alla realtà

Quei fantasmi di fronte alla realtà
0

di Filiberto Molossi

«Lei per noi non esiste». Nel ralenti struggente del tempo che (non) passa, là dove «finzione» è ancora la parola d'ordine e quello che c'è dentro racconta quello che c'è fuori, il ballo senza maschera di un invisibile al mondo, tenero e ingenuo sognatore che nella grande recita collettiva  non trova il suo ruolo, indifeso e impreparato davanti a una società dove fatalmente passa  inosservato. Magnifica presenza anche nella sua «assenza»: in quel suo timido e naturale non omologarsi, nell'essere «diverso» nell'epoca in cui tutti sono uguali.
E' un film sui fantasmi che siamo e sulle maschere che indossiamo (e dietro le quali spesso ci nascondiamo), l'ultima prova della «mina vagante» Ferzan Ozpetek,  ispirato girotondo  pirandelliano in bilico perenne tra palco e realtà, verità e illusione, immagine e riflesso, bizzarra eppure lieve commedia drammatica che riapre l'oscuro e gelido ripostiglio della memoria negata, consapevole che la menzogna può essere molto convincente ma che per fortuna «la verità lo è molto di più».
«Sei personaggi in cerca d'autore», il Bertolucci padre di «assenza più acuta presenza», «Questi fantasmi» di De Filippo, le autocitazioni da «La finestra di fronte» e persino qualche vago rimando a «Underground»: unite le molteplici suggestioni (e gli altrettanti livelli di lettura) che stanno alla base della pellicola con quel romanticismo e smarrimento esistenziale che è insieme il collante e la chiave del suo cinema, Ozpetek gestisce con garbo e leggerezza un'idea molto rischiosa, maneggiando con cura la fragile e delicata dimensione «fantastica» a cui si approccia con grazia per raccontare la storia di Pietro, giovane del Sud che arriva a Roma con il sogno di fare l'attore. Trovata casa facilmente, il nostro capirà in fretta perché l'affitto non è poi così caro: quell'appartamento di Monteverde vecchio è infestato da fantasmi. Ma non spettri qualunque: un'intera compagnia teatrale rimasta «intrappolata» nel 1943. E che ancora, giorno dopo giorno, continua a provare il suo spettacolo...
Riflessione dolce-amara sulla solitudine contemporanea di un individuo che è nulla se non al cospetto di un gruppo,  perso quando privo del contatto con l'altro (fantasmi inclusi...), «Magnifica presenza» è un film sincero e inclassificabile, stratificato e coraggioso, che se da una parte riesce senza sforzo a stabilire una connessione empatica col pubblico, dall'altra tradisce però una certa disomogeneità, specie nel momento in cui, dopo un inizio leggero e quasi comico, con tempi volutamente teatrali, alcune sequenze (vedi quella del travestito) appaiono un po' «posticce», inutilmente appiccicate alla misura del tutto.
 Ma se i cambi di registro non sempre sono intonati, le imperfezioni non intaccano l'insieme, là dove uno splendido cast (guardate cantare Germano al provino: riconoscerete il bravissimo interprete capace di vincere la Palma d'oro a Cannes con «La nostra vita») è complice del regista (che regala un cameo anche al nostro Mauro Coruzzi, qui in versione «orco») nell'interrogarsi sull'identità, nonché sul corpo e sull'anima, dell'attore, costretto a sparire da se stesso per diventare qualcosa d'altro.
 E a ripetere, come tutti, il copione dove è imprigionato: cullando il sogno di accarezzare - prima o dopo - il fantasma della felicità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Schianto a Traversetolo, muore un 42enne

INCIDENTE

Schianto a Traversetolo, muore un 42enne

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

l'agenda

Una domenica tra castelli, Cantamaggio e golosità on the road

Lutto

Corradi, il «biciclettaio» di via D'Azeglio

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

LEGA PRO

Il Parma a Teramo per ripartire

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Personaggio

Il «detective» della scultura del mistero

traversetolo

Pauroso schianto contro un camion: muore un motociclista 42enne 

Il 42enne Andrea Ardenti Morini vittima di un incidente sulla strada per Neviano Video

1commento

tg parma

50enne scomparso a Diolo: continuano le ricerche ma cresce la paura

soragna

Paura a Diolo: incidente, auto nel fosso

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

1commento

raduno

500 Miles...un fiume di Harley Davidson a Parma Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

1commento

ITALIA/MONDO

tunisia-Italia

Strage di Berlino: la salma di Amri custodita (e rimpatriata?) a spese dell'Italia

Mistero

18enne di Genova trovata morta nella sua casa a Londra. Scotland Yard indaga

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

storie di ex

Buffon: "Volevo ritirarmi, Agnelli mi ha fatto ripensare"

Calciomercato

Galliani lascia il calcio e cambia vita

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento