10°

Spettacoli

"Diaz", anteprima che brucia

"Diaz", anteprima che brucia
0

Enrico Marcoz

A Genova arriva «Diaz», film di Daniele Vicari sulle violenze compiute dalle forze dell’ordine in occasione del G8 del 2001, e nella città ligure si riapre una ferita mai del tutto rimarginata. Come un lutto non elaborato, come uno choc mai smaltito, le drammatiche vicende di quei giorni riaffiorano nella memoria collettiva al primo spunto. Ne è sicuro l’assessore genovese alla cultura, Andrea Ranieri, che parla del bisogno di «ricucire una delle ferite peggiori della democrazia italiana». Ne è sicuro il regista Daniele Vicari, secondo cui «Genova è ancora investita dall’onda d’urto del G8 e tutt'ora si interroga su cosa è accaduto: sono passati troppo pochi anni per dimenticare». Ne è sicuro il produttore Domenico Procacci, che parla «della tragedia di una società, anzi di una civiltà». Ma soprattutto ne è sicuro Ignazio Oliva, attore e genovese doc, che all’epoca dei fatti era in piazza tra i manifestanti: «Sono stati i giorni più brutti della mia vita. È stata una sensazione forte rivivere quei momenti davanti alla telecamera. Le ferite qui a Genova non si sono per niente rimarginate».
Il film è stato girato solo in parte (una decina di giorni) nel capoluogo ligure mentre il set principale è stato allestito alla periferia di Bucarest. «Appena arrivati a Genova ci sono stati sequestrati tutti i mezzi di scena, non è stato un gran benvenuto» rivela Vicari sorridendo. «Vedendo il film - aggiunge – si scoprono molte cose. È una cucitura di avvenimenti complessi che da soli perdono significato: non si capiscono i fatti della Diaz senza quelli della caserma di Bolzaneto e viceversa». La ricostruzione è stata fatta sugli atti processuali e sulle sentenze della Corte di Appello, «che ho impiegato tre anni, giorno dopo giorno, a leggere» sottolinea il regista. Poche le immagini di repertorio: l’irruzione della polizia nella scuola Diaz, l’uscita dei feriti, la morte di Carlo Giuliani, il premier Berlusconi che accoglie i capi di Stato, gli scontri. «E' un film selettivo – prosegue Vicari – che racconta in modo stretto i fatti. È anche un film corale, perchè la vicenda coinvolge tutta la collettività». Il cosiddetto “livello politico” nella catena delle responsabilità è rimasto fuori, «per non tradire un avvenimento che non può avere alcuna giustificazione». «Temo comunque – osserva Domenico Procacci – che il film possa diventare terreno di scontro politico, come in Italia da parecchi anni accade su tutto».
«Diaz» uscirà nelle sale italiane il 13 aprile e sarà distribuito in numerosi paesi esteri. «C'è stata tanta richiesta, non accade spesso ai film italiani» spiega il fondatore della casa di produzione Fandango, prima di rivelare di aver «sviluppato all’inizio un progetto sulla morte di Carlo Giuliani, in particolare sul tentativo dei genitori di arrivare al processo, ma che non è andato a buon fine». Poi ammette: «Sarebbe bello fare un film anche su di lui...».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Duc, si lavora per riaprirlo

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

agenda

Weekend a Parma e in provincia: protagonista il Carnevale

CALCIO

Parma, i conti tornano

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

Ambiente

Attiva la nuova Ecostation di via Pertini nel parcheggio di via Traversetolo

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

foto dei lettori

Fontana di Barriera Repubblica

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

FORT LAUDERDALE

"Musulmano?", figlio Mohammed Ali fermato in aeroporto

Calcio

C'è l'accordo: lo stadio della Roma si farà

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

1commento

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia