15°

Spettacoli

Vasco: "Ma io non mi ritiro"

Vasco: "Ma io non mi ritiro"
0

 Paride Sannelli

Dopo aver passato una vita a sorprendere il pubblico degli stadi, Vasco Rossi per una sera avrebbe voluto spiazzare mamma Novella presentandosi questa sera alla première de «L’altra metà del cielo», il balletto che ha voluto dedicargli la Scala, in smoking. Ma lo sciopero proclamato gli ha rovinato la festa. O meglio, gliel’ha rimandata a martedì prossimo. «I lavoratori hanno tutto il diritto di far sentire la propria voce e solidarizzo con loro, però è un peccato» allarga le braccia tra i velluti rossi della sala del Piermarini, dopo aver seguito la prova generale dal palco reale. Per tagliare corto sugli allarmismi circolati negli ultimi tempi sulle sue condizioni di salute, il maudit di Zocca si avventura in distinzioni lessicale: «i giornali dovrebbero scrivere convalescenza, non malattia» puntualizza improvvisandosi ufficio stampa di se stesso e con la sorridente determinazione della sua vera addetta stampa aggiunge: «Per me che non avevo mai avuto più di un raffreddore mezzo anno di clinica, tre malattie, e quattro mesi di antibiotici sono stati durissimi; ma, tolta la sofferenza, è stato anche uno dei periodi migliori della mia vita perché mi ha riportato in mezzo alla gente strappandomi alla solitudine in cui vivo ormai da tempo». Facendo di necessità virtù, mentre lui se ne sta in uno «stupido hotel» di Bologna a scrivere canzoni per il nuovo disco, in scena ci manda le sue donne. «Il medico mi ha detto che ci vorrà un anno per ristabilirmi completamente, ma sai come sono i medici; esagerano sempre. Certo è che non mi ritiro, né smetto di scrivere canzoni. Anzi, ne ho scritte di bellissime che non so però quando vedranno la luce in un album perché il mondo della musica ormai è cambiato. Quindi magari ne metterò su Facebook una ogni tanto, per sostenere il mio vero mestiere che è quello di  fare concerti. Pure qui alla Scala mi avevano chiesto di cantare, ma ho preferito lasciare la scena alle ragazze perché sennò, essendo notoriamente molto bello, tutti avrebbero guardato me. Spero solo che martedì sera qualcuno alzi un po’ il volume perché certe canzoni ti entrano dentro grazie anche ai decibel». Concepito dalla coreografa americana Martha Clarke, «L’altra metà del cielo» sovrappone in una enorme stanza bianca le storie di tre donne, Albachiara, Silvia, e Susanna, che nel corso della narrazione e del passaggio attraverso le varie fasi della vita si trasformano rispettivamente in Jenny, Laura e Sally. La colonna sonora, che Celso Valli attinge da sedici canzoni dell’epopea vaschiana adattate alle esigenze sinfoniche di una grande orchestra, costringe Rossi a cantare in maniera molto meno rock e molto più cantautorale del solito. «Questo mi spinge a raccomandare un ascolto de ‘L’altra metà del cielo’ senza pregiudizi, intendendolo non tanto come un nuovo capitolo della mia discografia ma piuttosto come ad un disco di musica classica cantato da me». Non ci sono «Vita spericolata» o «Rewind», ma piuttosto canzoni fortemente ripiegate sull’universo femminile come «Anima fragile», «Gabri», «Incredibile romantica», «Brava Giulia e su su fino a quella «Un senso» che ieri, a fine prova generale ha fatto scappare l’ex maudit di Zocca dal palco reale con le lacrime agli occhi. «Cantarle è stata un’impresa, mi ci sono voluti due mesi. Poi un giorno tutti i fattori si sono improvvisamente ritrovati e, impastati da una buona dose di disperazione, mi hanno spinto a cominciare a cantare con enorme tensione la prima canzone, “Sally”. Le cose hanno preso una piega così buona che un giorno sono riuscito ad incidere addirittura sei pezzi». Per l’uomo di “Liberi liberi” la vita ricomincia a sessant’anni, sul palco più ambito da quel pop sempre alla ricerca di legittimazioni “alte” che lo facciano andare oltre l’hit-parade. Merito di un russo, Makhar Vaziev, numero uno del corpo di ballo di via dei Filodrammatici, e di un francese, il sovrintendente Stéphane Lissner, i primi a credere in questo binomio tra Scala e palasport. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

1commento

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

1commento

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

2commenti

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

9commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

1commento

usa

Aereo Cessna si schianta sulle case: tre vittime

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia