Spettacoli

La musica di Vasco in un balletto.

3

Confusa già sulla carta, l’operazione artistica di portare la musica di Vasco Rossi al Teatro alla Scala attraverso un balletto si è confermata con «L’altra metà del cielo» un compromesso non felice.
Per avvicinare un nuovo pubblico al balletto e all’opera forse non si dovrebbe cambiare la programmazione, ma le modalità di accesso ai nostri invidiati teatri, come per altro La Scala già fa con le prime del 7 dicembre offerte ai giovani per 10 euro a biglietto, serate under 30 e recite per le scuole a prezzi calmierati.
Le canzoni di Vasco Rossi, per l’occasione addomesticate dall’orchestrazione classica di Celso Valli, raccontano fieramente un certo mondo di provincia generazionale e maledetto, che nella trasposizione in balletto per un teatro internazionale qual è la Scala non è riuscito a trovare il respiro e l’alterità della dimensione artistica.
 Le donne, al centro dell’universo musicale del rocker emiliano, anche sulla scena sono portatrici di una visione della femminilità che può non piacere per il suo fondo vagamente retrivo.
Ostentatamente spregiudicate ma alla fine vittime di uomini rozzi e superficiali, Albachiara (Sabrina Brazzo), Susanna (Beatrice Carbone) e Silvia (Stefania Ballone) sono solo figurine: la prima, romantica e fragile, perde la ragione a causa di un amore; la seconda, disinibita e frivola, patisce il tradimento e l’abbandono; la terza, all’apparenza indipendente, resta sola con un bambino non voluto.
Strana anche la scelta della coreografa, caduta su Martha Clarke, signora della danza e del teatro americani d’avanguardia, che non riesce a interpretare e trasfigurare il mondo a lei sconosciuto e distante di Vasco Rossi.
Sarebbe interessante la sua idea di procedere per immagini teatrali invece che per quadri coreografici, se tali immagini, forse per mancanza di ispirazione, non risultassero statiche e ormai usurate, didascaliche e a tratti ingenue, all’occorrenza rianimate da posticci sprazzi di virtuosismo che non sembrano neppure di sua firma.
 Alla fine, le parole della strofa iniziale della canzone di chiusura, «Un senso» («Voglio trovare un senso a questa sera, anche se questa sera un senso non ce l’ha»), strappano sorrisi amari a molti spettatori. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • keith

    11 Aprile @ 16.57

    Sono perfettamente d'accordo con il giornalista: ora Vasco Rossi rimane tra i compositori assoluti del Teatro alla Scala dal 1778 ad oggi (solamente 21...!), in compagnia di Puccini, Verdi, Rossini... I testi delle sue canzoni propongono un tipo di esibizione adatta alla televisione, ecco perchè la coreografa non è riuscita a rendere niente di teatrale nelle immagini proposte. Tutto questo non appartiene di certo al massimo Teatro italiano, ma neppure Vasco Rossi vi appartiene, è inutile che cerchi con i suoi soldi di conquistarlo approfittando della superficialità del momento storico. In un'intervista a sky tg24 definisce il Direttore del Corpo di Ballo "un Russo grosso che non capisce niente di niente"... il Sovrintendente Lissner "un Francese che capisce e apprezza l'idea" e il Direttore d'orchestra Baremboim "un Sudamericano che ha capito benissimo e ha accettato anche lui" (salvo poi trovarsi a Berlino durante la rappresentazione). "se ci fosse stato un Italiano non sarei qua di sicuro!" (testuali parole). Vasco Rossi è riuscito a creare sul massimo Teatro la barzelletta dei tre stranieri più l'Italiano. Come nella barzelletta, l'Italiano (Vasco) ha messo nel sacco gli stranieri!... o non saranno questi stranieri che stanno mettendo nel sacco il nostro Teatro?

    Rispondi

  • Fabrizio

    07 Aprile @ 18.05

    Non so chi sia l'autore di questo articolo, ma senza dubbio qui si ignora la "cultura", ed è triste dover leggere un articolo tale sulla gazzetta di PARMA! Meno male che in molti hanno colto l'essenza del "L'altra metà del cielo"!

    Rispondi

  • marco

    06 Aprile @ 15.47

    Mi sembra una grossa STR...ATA

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Lega Pro

Oggi Parma-Bassano

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery