-2°

Spettacoli

"La casa nel vento dei morti": in sala il film parmigiano

"La casa nel vento dei morti": in sala il film parmigiano
4

Il cinema parmigiano (quello di finzione, non quello documentario) torna ad avere una distribuzione nazionale. A parte i fratelli Mazzieri, negli ultimi vent’anni l’impresa è riuscita solo al <terzetto> Campanini-Magri-Barilli. Già insieme nel noir <Il solitario> (2009), eccoli ora in sala con <La casa nel vento dei morti>: Francesco Campanini dirige, Luca Magri interpreta e cosceneggia (insieme a Chiara Agostini), Francesco Barilli recita ed è <special guest director>. Con loro, l’altra sera, all’affollatissima anteprima al The Space Cinecity, c’erano tutti i collaboratori di quest’opera seconda di Campanini, in parte noir/thriller in parte horror: dagli attori Marco Iannitello, Adriano Guareschi e Paola Crecchi, alla scenografa Marcella Caglieri, all’autore delle musiche Lelio Padovani, alla costumista Evelina Barilli, fino ad Antonio Amoretti e Pietro Corradi (che hanno coprodotto il film con Antonio Basileo).

<La casa nel vento dei morti> è in programmazione al Cinecity per tutta la settimana. Gli orari del weekend: venerdì alle 18.35, 20.35, 22.35, 00.35; sabato alle 16.40, 18.35, 20.35, 22.35, 00.35; domenica alle 16.40, 18.35, 20.35, 22.35.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vale

    01 Maggio @ 10.17

    Il film lo trovato molto originale,ben recitato e ben diretto!!! Io do un 7.5 di voto! bravi

    Rispondi

  • Serena

    28 Aprile @ 14.42

    il film è particolare, sicuramente superiore a molte produzioni italiane più celebri e celebrate. La prima parte è senz'altro lunga, ma non annoia, grazie all'interpretazione dei tre protagonisti e alle belle musiche che fanno da commento alle immagini suggestive di un viaggio verso una speranza che si trasformerà in un incubo. La seconda parte è molto più tesa e ad alta tensione, ma ricorda qualcosa di già visto. Gli autori stessi confermano che alcune scene sono citazioni e omaggi a film che hanno segnato la loro crescita artistica. Di fatto c'è un certo scollamento fra lo stile narrativo della prima parte e quello della seconda, come se fossero due generi diversi miscelati insieme. Questo potrebbe considerarsi un punto debole, oppure un elemento di originalità, a voi la scelta. Magnifiche le interpretazioni della zia e della madre pazze! Davvero da urlo! Quando la zia si mette a ridere ho fatto un salto sulla poltrona! Dalle musiche, alla cura della fotografia, al montaggio, tutto il film parla di grande professionalità e passione. Molti di quelli che hanno collaborato, come Lelio Padovani, autore della colonna sonora, hanno praticamente rinunciato al proprio compenso per dare un personale contributo alla creazione di un'opera di valore. Certo un film non facile e non adatto a tutti i palati, ma proprio per questo a vedere!

    Rispondi

  • Arma

    27 Aprile @ 23.23

    Ho visto il primo spettacolo: eravamo in 3 in sala. Film lento e noioso x i primi 50 minuti poi cambia tono e diventa un psicodramma horror senza capo ne coda. Recitazione ingessata e dialoghi inverosimili (sembra una parodia della parodia del cinema bulgaro allo Zelig) condannano il film al dimenticatoio. Da non vedere.

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    27 Aprile @ 22.24

    già il titolo, è tutto un programma!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

6commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

9commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

7commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti