17°

Spettacoli

Uri Caine, l'arte di improvvisare: non solo nel jazz

Uri Caine, l'arte di improvvisare: non solo nel jazz
0

 Giulio Alessandro Bocchi

 Musica classica e jazz possono sembrare spesso due mondi completamente separati, ma trovare punti di unione non è poi così difficile. Ad assicurarlo è l’eclettico pianista e compositore Uri Caine che sarà protagonista, stasera, di un interessante appuntamento della Stagione Concertistica «Nuove Atmosfere», organizzato dalla Fondazione Toscanini.
Il concerto, alle 20,30 all’Auditorium Paganini, vedrà il direttore David Agler sul podio della Filarmonica Toscanini e sarà interamente dedicato a Beethoven, preso in considerazione da due diverse prospettive. La serata, infatti, si aprirà con uno sguardo «classico» sul genio di Bonn grazie al Concerto per violino in re maggiore op. 61 interpretato in questa occasione da Mihaela Costea, spalla dell’orchestra. Nella seconda parte del programma, invece, l’approccio alla musica di Beethoven sarà meno «formale» con le «Variazioni Diabelli» (originariamente per pianoforte solo) interpretate e arrangiate per pianoforte e orchestra da Uri Caine. 
Il grande musicista americano ha cominciato a suonare il pianoforte a sette anni, ma l’amore per il jazz è arrivato soltanto verso i dodici-tredici anche grazie al proprio insegnante Bernard Pfeiffer.  «Ho studiato anche molta musica classica - assicura comunque Caine - per migliorare la tecnica pianistica».
Dai jazz club di Filadelfia si è trasferito a New York e studia anche composizione e dove entra in contatto con diversi generi musicali che influenzano il suo modo di scrivere: la musica ebraica, la classica e l’elettronica oltre, naturalmente, al jazz. 
«Credo che un punto di incontro tra classica e jazz sia proprio l’improvvisazione. Oggi si è persa questa pratica nel repertorio classico, ma i più grandi compositori, come Beethoven, Mozart e anche Verdi, erano tutti grandi improvvisatori».
Proprio l’improvvisazione sarà un punto centrale della sua rivisitazione delle Variazioni Diabelli.
«Il problema dell’improvvisare in un ambito classico è che ci vogliono strutture adeguate per farlo. Un tema e variazioni funziona esattamente come quando un gruppo jazz interpreta i grandi successi di Broadway trasformandoli e facendoli propri, quindi questa struttura è ideale per un approccio di questo tipo. Nelle variazioni Diabelli prevalgono due aspetti: quello della parodia (con le varie citazioni di Mozart, «notte e giorno faticar» ad esempio o di studi per pianoforte) e quello dell’amore per il contrappunto barocco, con chiari riferimenti a Bach. Io ho cercato di accentuare entrambi gli elementi in quello che è un continuo dialogo tra solista e orchestra, anche se mi sono preso degli spazi soltanto per il pianoforte».
Suonare con un’orchestra e un gruppo jazz è molto differente. 
«Nel jazz - prosegue Ciane - il ritmo è incessante e ogni musicista deve tenerlo: non c’è un direttore che cambia il tempo con qualche 'rubato' e 'accelerando'».
Caine, molto amato nel nostro paese, ricambia i sentimenti nei confronti dell’Italia. «Credo che per un musicista jazz, anche se l’America ne è la patria, ci siano più opportunità in Europa». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia