11°

29°

Spettacoli

"Le parole? Sono importanti". Fazio e Saviano ripartono da La7

"Le parole? Sono importanti". Fazio e Saviano ripartono da La7
1

Mauretta Capuano
Le parole da difendere, da proteggere, ma anche quelle da tacere, che disturbano il silenzio. Fabio Fazio e Roberto Saviano portano in tv il valore del racconto come responsabilità nel loro nuovo programma «Quello che (non) ho», in onda per tre serate consecutive, da oggi su La7, in diretta dalle Officine Grandi Riparazioni di Torino, con ospiti fissi Luciana Littizzetto ed Elisa. A fare da guida sonora (e morale) Fabrizio De André e la sua canzone che dà il titolo al programma, prodotto da Endemol Italia. «Fabrizio ci protegge sempre» ha detto Fazio alla presentazione, ieri al Salone del Libro di Torino, davanti a una folla di oltre 1700 persone all’Auditorium del Lingotto, altre mille rimaste fuori, standing ovation e applausi. «E' un programma assolutamente letterario e siamo felici di farlo in tv. La parola è scritta appositamente per la televisione, letta come se fosse in teatro e ripresa come se fosse al cinema» ha poi spiegato. «Raccontare permette di condividere e io ho cercato di addestrare la mia parola a creare empatia» ha sottolineato Saviano che farà un monologo sulla crisi economica e i suicidi che ne derivano. «E' un monologo politico - sottolinea Fazio - che stimola la responsabilità di chi deve assumersi decisioni importanti. C'è un'altra parola di questo momento ancora più dura ed è depressione, l'arrendersi». Saviano sta preparando anche un altro intervento dedicato alla tragedia di Beslan, avvenuta nel 2004 in una scuola dell’Ossezia del Nord, dove morirono oltre 180 bambini. «Siamo indecisi se fare o no questo racconto perchè è terribile e riguarda i bambini. Sentivo un’urgenza di raccontare - dice ancora Saviano parlando delle prove del programma - che mi veniva dalle madri di Beslan. Noi dovevamo unirci a quel mondo della dissidenza russa». In questo caso, continua Saviano, «raccontare diventa persino fastidioso e pericoloso perchè pensi che stai disturbando il silenzio. Il dolore è talmente gigantesco. In un programma delle parole, la parola deve tacere, deve iniziare a riposare». «Esatta prosecuzione», come ha detto Fazio, di «Vieni via con me», andato in onda a fine 2010 su Rai3, il programma nel primo appuntamento vedrà fra gli ospiti Pupi Avati, Pierfrancesco Favino, Gad Lerner, Marco Travaglio, Paolo Rossi, Ermanno Rea, Erri De Luca, Raphael Gualazzi e i Litfiba. Luciana Littizzetto porterà come prima parola «donna»: «Dall’inizio dell’anno sono morte 54 donne ammazzate dai loro mariti e compagni» ha detto l'attrice torinese, che poi ha raccontato: «non ci sarà la scrivania e questo è un problema per me. Non parlerò di attualità, ma commenterò delle parole e faremo delle cose insieme». «Ad aver reso pericolose le parole non sono stato io, ma i miei lettori. Il Salone del Libro di Torino è pericoloso nella misura in cui ci sono parole che decido di raccontare» ha spiegato Saviano e ha aggiunto fra gli applausi: «bisogna difendere ciò che ci piace». Fazio ha spiegato di «avere il lusso di costruire una tv artigianale. Saviano rende tridimensionale la parola e la rappresenta al meglio in Italia perchè per quella parola la sua vita è rovinata». In tv, ha sottolineato Michele Serra (fra gli autori del programma con Francesco Piccolo), «bisogna vincere il terrore dell’osceno pregiudizio antipopolare e non fare l’errore opposto». Su La7 non c'è l’ansia dei numeri e dell'audience. «Per fortuna adesso siamo liberi» ha commentato Saviano, mentre il direttore de La7, Paolo Ruffini ha chiaramente detto: «non mi pongo obiettivi né in termini di ascolto, né di share. Oggi il ruolo pubblico è un po' di tutti noi. Non affiderei solo alla Rai il compito di fare buona tv». Ma al centro di tutto resta l’interrogarsi sulla responsabilità di una certa parola. «C'è una ricerca quasi ossessiva di parole come armi da scagliare contro qualcuno, che facciano polemica o male. Invece vanno usate per costruire, non per distruggere» ha concluso Fazio sottolineando che al programma «molti scrittori vengono a portare questa parola scritta senza proporre alcun libro». Fra gli ospiti dei prossimi appuntamenti, gli attori Elio Germano e Claudio Santamaria.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • culatello

    15 Maggio @ 11.12

    Che P*LLE le messe catodiche dei cattocomunisti!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso:

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima