-2°

Spettacoli

Pertusi: "Nessuna idea per celebrare Verdi"

Pertusi: "Nessuna idea per celebrare Verdi"
Ricevi gratis le news
1

 Enrico Gotti

«Bisogna partire dalle idee per celebrare Verdi». Ne è convinto il basso Michele Pertusi. Ieri il  cantante lirico era ospite dell’associazione Tyche e del dipartimento di Economia e non ha mancato di criticare la gestione del Teatro Regio di Parma.
«Per il bicentenario di Verdi, Parma deve presentare un’idea di spettacolo che non si veda da nessuna parte, con una spesa accettabile» - sostiene Pertusi. Che propone, nell’ordine: un concerto con gli strumenti antichi dell’epoca, l’esecuzione di composizioni che Verdi scrisse quando era organista nella chiesa di Busseto, mai presentate, un confronto fra i libretti d’opera e la poesia del tempo, una mostra dei grandi pittori dell’epoca del cigno di Busseto. In sintesi: portare la musica fuori dal teatro. 
«Nei festival Verdi precedenti si sono messe in programma opere che pochi mesi prima erano alla Scala. Un’operazione senza senso. A noi è mancato il dire: nel nostro piccolo facciamo un Verdi che non sentiamo da nessuna parte. Ci sono mille idee, ma per metterle in pratica bisogna cambiare gli uomini, che hanno dimostrato di non sapere gestire il Regio - continua il basso parmigiano -. Dal 2007 ad oggi le sovvenzioni dei soci pubblici e degli sponsor sono state pari a 59,8 milioni di euro. Hanno generato però un buco di debiti verso le banche di 6 milioni di euro, 3,2 milioni di euro ai fornitori e 2 milioni e mezzo di perdite pregresse. Io trovo sia una follia aver speso tanto, anche per spettacoli di buon livello, però senza una differenza decisiva con le gestioni precedenti. La gestione Rubiconi, nel 2005, lasciò un teatro con 40.000 euro di attivo». 
«L’altro paradosso è lo stipendio del sovrintendente - continua Pertusi - in Europa lo rapportano alle alzate di sipario; a Vienna si va dalle 280 alle 295 recite all’anno. Il sovrintendente di Vienna è meno pagato di quello di Parma e al Regio si alza il sipario 50 volte. Viene a costare cifre enormi, che non ti permettono di produrre opere. Ben venga l'idea di Ciclosi di tagliare. In più, nel Regio ci sono tre cariche strapagate che potrebbero essere svolte da una sola persona».
Ad invitarlo nell’aula Keynes di via Kennedy è stata l’associazione Tyche che riunisce laureati, amici e docenti dell’Università di Parma, presieduta da Giovanni Fracasso. «Ci vorrebbe un piano industriale serio anche nei teatri - osserva Pertusi -. Bisogna sapere quanti soldi ci sono, cercare sponsor, fare progetti che vanno da tre a cinque anni. Non si possono aspettare i finanziamenti statali di anno in anno, è una follia. Lo Stato però deve sostenere la cultura, perché vuol dire sostenere l’identità. In Italia Verdi è stato il collante linguistico». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gian paolo

    16 Maggio @ 19.14

    Michele dimostra tutto il suo amore per Parma e per il teatro con interventi incisivi,di semplice realizzazione se c\'è preparazione culturale e voglia di fare cose nuove( oggi molto carenti in quelle tre cariche alle quali si riferisce ). Bravo Michele , continua a incalzare coloro che dal teatro hanno solo pensato a fare soldi .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Oggi speciale su cani, gatti & Co. con la Gazzetta di Parma

Lealtrenotizie

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

elezioni

Salvini a Parma: "La flat tax per rimettere soldi nelle tasche degli italiani"

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

BEDONIA

Furto all'agriturismo La Tempestosa

1commento

Lutto

Addio a padre Simoncini, ultimo gesuita di Parma

incidente

Pedone investito a Ramiola

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

Viabilità

Colorno, verifiche ai ponti dopo la piena

BORGOTARO

Addio ad Arnaldo Acquistapace

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

elezioni

Scuole seggio, chiuse dal 3 al 6 marzo. Per universitari fuorisede trasporti con tariffe agevolate

PARMA

Renzi: "Da noi proposte concrete, dagli altri invenzioni"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

modena

Colpì una 15enne col manganello, chiesto processo per poliziotto

2commenti

SPORT

SPORT

Il ritorno del "Biscione" in Formula Uno: ecco l'Alfa Romeo C37 Foto

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

SOCIETA'

musica

Dopo quasi 30 anni tornano i primi dischi in vinile della Sony

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto