11°

Spettacoli

Film recensioni - Molto forte, incredibilmente vicino

Film recensioni - Molto forte, incredibilmente vicino
Ricevi gratis le news
0

di Lisa Oppici

C’è una voce in segreteria: sei messaggi. Il primo è tranquillizzante, l’ultimo più concitato: dice tante volte «Ci sei?» e poi più niente. Niente. Perché subito dopo crolla tutto. Il bambino quella voce l’ascolta e la riascolta, la tiene per sé senza condividerla, l’impara a memoria in ogni accento. E muore un poco dentro anche lui. È l’11 settembre 2001. La voce era di suo padre, che dal World Trade Center non è più tornato. La nuova sfida di Stephen Daldry, l’autore di «Billy Elliot» e «The Hours», comincia con gli abiti svolazzanti di un uomo che cade nel vuoto. Parte da lì, Daldry, mostrando fin da subito il taglio di questa trasposizione del notevole - e complesso, e stratificato - romanzo di Jonathan Safran Foer: la scelta dell’11 settembre come direttrice di una storia tutta concentrata (più del libro) su Oskar e sul suo itinerario di elaborazione del lutto. Lui, bambino «strano», un sospetto di sindrome di Asperger, alle Torri Gemelle ha perso il compagno di avventure: quel padre che un anno dopo vuol provare a «ritrovare» seguendo un oggetto, una chiave, raccolto per caso nel suo guardaroba. La chiave diventa una zattera cui aggrapparsi: e cercare la «sua» serratura, in una New York battuta palmo a palmo, significa tornare a «giocare» con il padre, in una quête che nasce per riempire l’incolmabile e che è in primis viaggio interiore, appunto nell’elaborazione del lutto e nell’accettazione della vita anche «orfana», percorso di formazione in più stazioni.
L’11 settembre è un fil rouge, ma la storia è più grande: è storia sulle paure (di esser figli e trovarsi davanti al mondo, ma anche di esser padri: il nonno muto di Oskar) e sulla necessità di affrontarle, sul dolore accecante della perdita, sulla vita e sulla morte, sulla fatica di cercarsi e di attrezzarsi per affrontar l’oceano: a nove come a ottant’anni, bambini o adulti, figli o genitori. Per raccontarla Daldry sta molto - moltissimo - sui volti, soprattutto sugli occhi: e li fa parlare. Spinge sul pedale della commozione, talvolta abbonda in retorica, ma nonostante tutto sa confezionare un film che (av)vince per intensità e forza non solo emotiva, complice uno straordinario protagonista (attenzione ai suoi occhi, ma anche a come sa reggere il dialogo-confessione con il vero proprietario della chiave): i suoi duetti con lo splendido Max Von Sydow, Virgilio sui generis a sua volta (auto)mutilato da un dolore troppo grande, valgono da soli il biglietto.
Giudizio: 3/5

SCHEDA
REGIA:  STEPHEN DALDRY 
SCENEGGIATURA:  ERIC ROTH 
(dal romanzo di Jonathan Safran Foer) 
FOTOGRAFIA: CHRIS MENGES 
MUSICHE: ALEXANDRE DESPLAT 
INTERPRETI:  THOMAS HORN, SANDRA BULLOCK, TOM HANKS, MAX VON SYDOW, VIOLA DAVIS
GENERE:  DRAMMATICO
Usa 2011, colore, 2 h e 9'
DOVE:  THE SPACE CINECITY

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

In casa con l'arsenale: arrestato

CARABINIERI

In casa con l'arsenale: arrestato

In manette un tunisino 48enne

1commento

i nuovi arrivati

Faggiano: "Parma, mercato per fare il salto" Il videocommento di Piovani

SORBOLO

Auto fuori strada a Enzano: un ferito

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

gazzareporter

Via Doberdò, dove la segnaletica stradale viene ignorata: pericolo e poca disciplina Gallery

3commenti

lutto

Addio Bruno, spirito guerriero e animo gentile: aveva 49 anni

L'INCHIESTA

Alluvione, il pm: «Pizzarotti non lanciò mai l'allarme, nemmeno dopo il crollo del ponte della Navetta»

1commento

MEDICINA

Uno spray imita lo smog e porta i farmaci al cuore: scoperta (anche) parmigiana

5 STELLE

Parlamentarie: la rabbia degli esclusi di Parma Video

1commento

PARMA

Tabaccaio prende una mazza e mette in fuga il rapinatore 

TECNOLOGIA

Custom, fatturato oltre 130 milioni

Acquisito il 52% di power2Retail

UNIVERSITÀ

Andrei: «Nuovo corso di laurea dedicato al food»

tg parma

22enne di Parma travolto da un treno in stazione: è gravissimo in Rianimazione Video

1commento

dopo l'Inchiesta Stige

Bola: "Per Gigliotti mai ruoli societari nel Gs Felino"

Il presidente: "Non sono dimissionario". Domenica manifestazione di sostegno con i bambini del settore giovanile

roccabianca

Schianto tra due auto e un camion sul Ponte Verdi: muore un 60enne

Ferito un 43enne parmigiano. E torna la protesta per un tratto "ad alto rischio"

2commenti

Lutto

Langhirano piange il veterinario Alfio Monti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

di Daniele Rubini*

1commento

ITALIA/MONDO

Maltempo

L'uragano Friederike flagella il Nord Europa: 5 morti

La Spezia

Bimbo di 5 anni muore in ospedale per meningite

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

FORMULA 1

La Ferrari e... il fattore ex. Perché ha vinto Hamilton

SOCIETA'

ASSICURAZIONI

Rc Auto: saranno riconosciute le coppie di fatto

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova