19°

29°

Spettacoli

La Costituzione in 35mm

La Costituzione in 35mm
Ricevi gratis le news
0

In occasione del 60mo anniversario della Costituzione della Repubblica italiana, l’Assessorato alle Politiche Sociali e Sanitarie della Provincia di Parma promuove, in collaborazione con Solares Fondazione delle Arti, una rassegna cinematografica dal titolo “La Costituzione in 35 mm” nell’ambito dell’ampio programma del Festival dei diritti umani, organizzato da Provincia di Parma con la collaborazione di Forum Solidarietà e il sostegno della Fondazione Cariparma. 

QUATTRO FILM - La rassegna si svolge al Cinema Edison d’essai di Largo Otto Marzo dal 5 al 30 novembre e propone quattro titoli, dedicati ad altrettanti diritti fondamentali: alla salute, alla famiglia, al lavoro ed alla pace.  L’edizione di quest’anno del Festival dei diritti umani è infatti incentrata su un doppio anniversario: i 60 anni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, e i 60 anni della Costituzione, che – come sottolineato da Tiziana Mozzoni, Assessore alle Politiche Sociali e Sanitarie della Provincia di Parma “è un documento che ognuno di noi dovrebbe conoscere perfettamente perché è la Carta della propria libertà, la Carta che riconosce a ciascuno la propria dignità di persona e che afferma solennemente quei valori per cui tanti uomini e donne si sono battuti, quei valori di solidarietà umana, di impegno per la cosa comune che sono e sempre più dovrebbero essere la base su cui si fonda la nostra comunità”. 

QUATTRO DIRITTI - Sono quattro, dunque, gli aspetti della Costituzione come “Carta della libertà della persona” specificamente approfonditi dai film d’autore selezionati per la rassegna Il diritto alla salute – “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto (...) Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizioni di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana” (Art. 32) – viene affrontato dal film di Julian Schnabel, Lo scafandro e la farfalla, vera storia di Jean-Dominique Bauby, già caporedattore di “Elle”, colpito da un ictus a 43 anni e costretto a comunicare con il resto del mondo con il solo movimento della palpebra dell’occhio sinistro. Il film è stato premiato per la Miglior regia al 60mo Festival di Cannes (2007) ed ha ricevuto un Golden Globe per la Miglior regia. Il film è in programma all’Edison d’essai mercoledì 5 novembre. 

Il diritto alla famiglia – “La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Il matrimonio è ordinato sull’eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge e a garanzia dell’unità famililare” (Art. 29) – è invece al centro della riflessione di Gustav Hofer e Luca Ragazzi, autori del documentario Improvvisamente l’inverno scorso, che racconta dal punto di vista di una coppia gay, le spaccature e le violente polemiche sollevate nel 2007 dal disegno di legge sulle unioni civile estese anche agli omosessuali. Gli autori intervengono personalmente per un incontro e dibattito col pubblico, martedì 11 novembre.

Il diritto al lavoro – “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso” (Art. 4) – è il protagonista della terza pellicola proposta, Parole sante di e con Ascanio Celestini, che ci conduce in un viaggio alla scoperta di una moderna “fabbrica per lavoratori precari” nel quartiere di Cinecittà, un palazzone apparentemente come tutti gli altri, che invece ogni giorno inghiotte nella sua realtà spietata circa quattromila lavoratori precari.

Infine, l’attenzione della rassegna si sposta sul diritto alla pace – “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo” – grazie ad Alexandra, film di Aleksandr Sokurov che racconta della visita della nonna Alexandra ad un ufficiale russo di stanza in Cecenia. La donna è uno spirito libero e il suo arrivo porta non poco scompiglio nel campo militare. Quando si reca nel villaggio vicino per fare la spesa, il contatto con gli abitanti del luogo la rende consapevole del fatto che le differenze tra russi e ceceni, sulle quali si basa il conflitto, non sono affatto evidenti. Alexandra è in prima visione a Parma ed è in programmazione il 27 e 28 novembre alle ore 21,15 ed il 29 e 30 con doppio spettacolo alle 20 e alle 22.
 
"Lo scafandro e la farfalla", "Improvvisamente l’inverno scorso" e "Parole sante" sono a ingresso libero. Alexandra è a ingresso libero presentando un talloncino che si può ritirare in biglietteria in occasione dei primi tre film, oppure ritagliando il coupon contenuto nel depliant promozionale della rassegna distribuito in città. 
 
Provincia di Parma – tel. 0521 931308 – festivaldirittiumani@provincia.parma.it
Cinema Edison d’essai - tel. 0521 964803 – info@solaresonline.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

Moto

Travolto dopo l'incidente, paura per Federico Caricasulo

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti