-2°

Spettacoli

Petrolini: "Avati, il mio maestro"

Petrolini: "Avati, il mio maestro"
Ricevi gratis le news
0

Mariacristina Maggi  
«Chi mi sceglie ha una deviazione... forse ho una naturale tendenza a fare personaggi irrisolti con un buco, una ferita, qualcosa di irrisolto: ispiro questo a chi mi sceglie». Parola dell'attore parmigiano Alberto Petrolini che ha appena terminato le riprese dell'ultimo lavoro di Pupi Avati, «Un matrimonio», fiction di 6 puntate che debutterà su Raiuno a fine anno. La serie televisiva  è ispirata alla storia della famiglia del regista bolognese, già vincitore di tre David di Donatello, ed è interpretata tra gli altri da Flavio Parenti, Micaela Ramazzotti, Cristian De Sica, Andrea Roncato, Katia Ricciarelli e, appunto, il «nostro» attore e tombeur de femmes (tra i tanti flirt attribuiti quelli con Bo Derek, Brigitte Nielsen, Stefania di Monaco). Petrolini, per l'occasione, nella prima e  seconda puntata della fiction, vestirà i panni di un artigiano che naviga in cattive acque costretto a licenziare il ragioniere della sua azienda (nonché padre di Avati). E' la seconda esperienza con  il regista per  Petrolini: nel 2010 nel film «Una sconfinata giovinezza» interpretava un allenatore scontroso e caratteriale ispirandosi a Mourinho. «Io e il maestro ci siamo conosciuti parlando di cinema in una sera nebbiosa di qualche anno fa e siamo entrati subito in sintonia: di lui, oltre al talento, apprezzo l'umanità, l'onestà intellettuale e il coraggio di non mollare mai. Gli sono grato per la fiducia immediata che ha riposto in me e per i tanti insegnamenti: è stato lui a insegnarmi a reggere un primo piano» dice con entusiasmo l'attore: una carriera iniziata con i fotoromanzi (Bolero e Grand Hotel) e lavorando come fotomodello per la moda e spot pubblicitari. Conosciuto nelle notti parmigiane e non il «Principe della notte» - così come ama definirsi - dopo il «grande salto» con Avati ha in serbo numerosi progetti per il futuro: «Sicuramente il prossimo film di Pupi e un western in lavorazione di cui è troppo presto per parlare». Per ora lo vedremo nella produzione per Rai Fiction nel ruolo disincantato di un capo d'azienda costretto, suo malgrado, a tagliare teste: trasformato non solo nell'anima ma anche nel corpo, quasi irriconoscibile senza gli abiti di lino bianco con cui si presenta al festival di Venezia per ritirare premi di cortometraggi e sedurre attrici e principesse. Ma per uno dei più grandi maestri del cinema questo e altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

6commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

PADOVA

Azienda non riusciva a trovare 70 operai: dopo l'appello 5mila domande

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande